SPAL PERDE 3 a 1 AL RIGAMONTI CONTRO IL BRESCIA CHE SI AVVICINA ALLA ZONA PLAYOFF

Il Brescia prende i tre punti che l’avvicinano alla zona playoff, mentre la SPAL compromette la sua posizione e Mister Rastelli annuncia che la squadra andrà in ritiro fino al 10 maggio.

35^ giornata, sedicesima del girone di ritorno campionato BKT disputata nello Stadio Mario Rigamonti tra Brescia e SPAL.

Mister Rastelli – Allenatore SPAL

Le Formazioni in campo


Brescia 4-3-1-2
Titolari: Joronen – Cistana, Lodi, Martella (77′ Pajac), Mateju – Mangraviti, Bjarnason, Ndoj (69′ Jagiello) – Bisoli – Ragura (69′ Donnarumma), Ayè (80′ Labojko)
A disposizione: Andrenacci, Semprini, Papetti, Karacic
Indisponibili:
Allenatore: Josep Clotet Ruiz
Diffidati:
Ammoniti: 19′ Bjarnason – 76′ Cistana
Squalificati:

SPAL 4-3-1-2
Titolari: Berisha – Tomovic, Okoly, Segre – Sernicola (83′ Spaltro), Murgia (60′ Di Francesco), Dickmann (46′ Sala), Esposito, Mora – Strefezza, Paloschi (60′ Floccari)
A disposizione: Thiam, Ranieri, Attys, Asencio, Missiroli, Gomis
Indisponibili:  Valoti, Vicari, Viviani e Tumminello che ha gioca con la primavera.
Allenatore:Massimo Rastelli
Diffidati:Mora, Vicari, Esposito, Sala
Ammoniti: 61′ Segre

Squalificati:Arbitro: Luca Massimi della sezione di Termoli
Risultato finale: 3 a 1
Marcatori: 27′ Bjarnason – 63′ Ayè – 65′ Strafezza – 79′ Jagiello
Possesso palla: 49% – 51%
Tiri totali: 16 – 13

Il pre partita

La SPAL nelle ultime cinque partite ha totalizzato 8 punti, vincendo contro Cittadella e Lecce, pareggiando con Venezia e Chievo, perdendo contro l’Ascoli nella scorsa partita.
Le Rondinelle del Brescia hanno totalizzato 5 punti, vincendo contro il Pordenone, pareggiando con Reggiana e Pescara, perdendo contro Salernitana ed Empoli. Con il Mister Josep Clotet Ruiz il Brescia è 11°, a metà classifica, ed è venuto fuori dalla zona pericolosa playout.

In conferenza stampa pre partita alcuni passaggi del Mister Rastelli:
“Questa sosta ci ha permesso di lavorare sotto tutti i punti di vista su quegli aspetti credo, che la squadra debba crescere e migliorare, si sono allenati con grandissima intensità, con grandissimo impegno e quindi, è stato un lavoro molto proficuo che mi auguro, domani, di vedere in campo. Ho detto anche nelle settimane precedenti che questa è una squadra che può giocare in qualsiasi modo, naturalmente abbiamo lavorato su più situazioni, anche in virtù di alcune defezioni e allora rimangono ben precisi i principi su cui dobbiamo comunque attenerci, stare molto attenti alla fase di non possesso, essere naturalmente aggressivi, giocare ad alta intensità e naturalmente, quando la palla ce l’abbiamo noi, di essere bravi a far venir fuori l’ottima qualità generale di questo gruppo

Mister Massimo Rastelli, nella tradizionale conferenza stampa della vigilia, presenta la gara Brescia-SPAL, 35^ giornata di Serie BKT 2020-2021 programmata allo Stadio “Rigamonti” di Brescia sabato 1^ maggio alle ore 14.00

Veniamo alla partita
Squadre in campo con formazioni speculari 4-3-1-2. Nella prima fase è stato più incisivo il Brescia che è andato in goal al 27′. Dopo il vantaggio delle rondinelle, Rastelli incita e scuote i suoi giocatori che vanno vicini al pareggio. Il Brescia come l’Ascoli venivano da un brutto girone di andata ma si sono riprese alla grande. Il Brescia, come l’Ascoli, era ben disposta in campo per affrontare la SPAL bloccando la velocità e giocando sul contrattacco. I Biancazzurri della SPAL, dopo il goal di Strefezza hanno dato la sensazione, subito, di tornare in partita, ma il terzo gol delle Rondinelle ha tagliato le gambe. Nella SPAL è mancata ancora una volta la lucidità negli ultimi 15/20 metri.
Goal di Strefezza
Esultanza – Strefezza
In breve alcune fasi di gioco:
L’arbitro Luca Massimi di Termoli, fischia l’inizia di Brescia –  Le Rondinelle in maglia azzurra e gli spallini in maglia rossa da trasferta.

3′ – Calcio d’angolo dal lato sx per la SPAL, battuto corto e rasoterra da Esposito che riceve di nuovo il pallone e crossa per Okoli ma il colpo di testa va alto.

4′ – Un tiro dalla grande distanza di Martella del Brescia va fuori.

8′ – Azione della SPAL, cross in area dalla dx ma il pallone è preda di Joronen. Sull’azione seguente il Brescia va vicina al goal con un’azione di Bisoli che si trova smarcato ed entra in area, passa al centro debolmente, il pallone viene preso da Berisha che non trattiene e per poco non viene fuori un autogol.
14′ – Rastelli chiama la squadra più su e la SPAL va in attacco con Strefezza che controlla e tira di dx , da fuori area, ma il pallone è deviato da Joronen.
18′ – pericolo per la SPAL, cross dalla sinistra in area , Berisha non ci arriva, il pallone è colpito di testa da
19′ – Il direttore di gara, ammonisce BJarnason per fallo su Esposito e redarguisce Mora perchè parla con la panchina.
22′ – Azione batti e ribatti in area, la palla arriva a Sernicola che mette al centro e Segre colpisce il pallone, di contro balzo, ma con poca potenza e centrale per la presa dell’estremo difensore avversario.
27′ – Grande azione delle rondinelle con Ndoj che si smarca fuori area e tira, ma Berisha devia in calcio d’angolo. Sugli sviluppi del calcio d’angolo battuto da Martella, arriva il GOAL del Brescia. Un batti e ribatti in area, Berisha salva d’istinto ma la sua ribattuta è messa in rete da Bjarnason.
30′ – Gran tiro di Dikmann dalla distanza, esce di pochissimo dai pali del Brescia.
34′ – Bel cross di Strefezza in area per Paloschi che non riesce a giocare il pallone.
38′- Sernicola conquista un calcio d’angolo dalla sx ma sulla battuta, nulla di fatto.
41′- Azione SPAL. Sernicola passa rasoterra al centro e trova Murgia da solo, ma sulla sua battuta si immola Mangraviti e salva la porta del Brescia. Dalla panchina, Rastelli incita la squadra e urla “dai che lo facciamo”.
45′ – Assegnato un minuto di recupero.
45+1′- Le squadre vanno al riposo con il risultato di 1 a 0 per il Brescia.
52′- Brescia vicino al goal. Ndoj grande pallone filtrante a sx per Ayé che entra da solo in area e a tu per tu con Berisha, spedisce sulla rete esterna della porta.
56′ – Occasione per Strefezza che riceve il pallone fuori area si gira e tira, ma il pallone va fuori.
57′ – Ancora SPAL in area del Brescia, ma i difensori sventano.
59′ – Biancazzurri della SPAL ancora in avanti con un’azione dalla sinistra ma la conclusione è bloccata da Joronen.
60′ – Rastelli cambia Paloschi e Murgia per Floccari e Di Francesco.
63′ – Raddoppio del Brescia azione di Ragusa che con forza si fa spazio e tira ma Berisha respinge, il pallone arriva ancora a Ragusa che passa ad Ayè che non sbaglia il GOAL del 2 a 0.
65′ – GOAL SPAL. Grande azione. Strefezza, con una finta, si libera del difensore al limite dell’area e tira, il pallone si insacca quasi all’incrocio della porta di Joronen.
69′ – Doppio cambio Brescia, escono Endoj e Ragusa e entrano Jagiello e Donnarumma.
72′ – I biancazzurri della SPAL continuano ad attaccare mettendo sotto pressione il Brescia.
76′ –  Traversone dalla sx e stop di Sernicola che mette la palla al centro ma il pallone, colpito male, va fuori.
77′ – Ancora cambio per il Brescia, esce Martella ed entra Pajac.
78′ – Terzo GOAL per le Rondinelle che vanno a segno con Jagiełło che si trova solo e a tu per tu con Berisha e non sbaglia.
80′ – L’allenatore del Brescia, Clotet,  fa uscire Ayè per Labojko
82′ – Il Mister della SPAL, Rastelli, richiama in panchina Sernicola e Segre per Spaltro e Asencio.
90′ – Azione SPAL che per poco non va a rete. Labojko trova quasi un autogol, ma il pallone va in angolo.
4′ di recupero
90+3′ – Donnarumma trovato in area, non riesce ad agganciare.
90+5 – Luca Massimi, fischia la fine della partita che vince il Brescia per 3 a 1 sulla SPAL.

Il dopo partita

Alcune considerazioni di Mister Massimo Rastelli al termine di Brescia – SPAL
Sicuramente non possiamo essere soddisfatti né per il risultato né per la prestazione. E’ vero che abbiamo fatto la partita e vero che abbiamo creato tante occasioni di cui tre o quattro veramente molto nitide. Però siamo venuti a mancare proprio nella lettura dei momenti della gara dove c’era da dare quel qualcosa in più, nell’essere più attenti e più cattivi specialmente all’inizio dove su cinque calci d’angolo le hanno prese quasi sempre tutte loro e nei momenti in cui abbiamo riaperto la partita è mancato un pò di quella determinazione per cercare il 2 a 2. Siamo riusciti ad arrivare negli ultimi sedici/venti metri senza trovare la possibilità del cross e del tiro in porta. Io sono, come tutta la società, molto amareggiato per questo tipo, soprattutto, di risultato e prestazione. Per non perdere la possibilità dei playoff, da stasera andremo in ritiro fino al 10 maggio, per cercare di trovare comunque, tutti insieme, una soluzione per uscire da questa situazione difficile.

Le dichiarazioni di mister Massimo Rastelli al termine di  Brescia – SPAL

 

La classifica al momento nella zona di testa è la seguente:

Le squadre segnate in verde, al momento, vanno in A direttamente.
Le squadre in arancione, sono quelle che, al momento, faranno i playoff.

  1. Empoli 67
  2. Lecce 61
  3. Salernitana 60
  4. Monza 58
  5. Venezia 56
  6. Cittadella 53
  7. SPAL 50
  8. Chievoverona 49
  9. Reggina 48
  10. Brescia con la vittoria di oggi si è portata a 47

I precedenti Brescia – Spal in serie B sono 13 incontri.
Le Rondinelle del Brescia 5V – 6P – S2
I biancazzurri della SPAL V2 – P 6- S5
La SPAL giocherà la prossima partita, 04 maggio 2021 alle ore 14.00 allo Stadio Paolo Mazza di Ferrara contro il Frosinone.

Giovanni Tavassi

Sono nato nel 1957 - Diplomato al Liceo Artistico di Napoli - Vivo a Portomaggiore (FE) - Ho lavorato in RFI come Professional dell'Alta Velocità. Dal 2004 sono operatore per quanto riguarda la realizzazione, il montaggio e la messa in rete delle videointerviste e scrivo nelle varie sezioni del sito www.natoconlavaligia.info, in special modo Arte & Cultura - Viaggi & Stili - Assaggi & Gusti e Wellness & Lifestyle.