IL FORMAGGIO PIAVE DOP SI AGGIUDICA IL 1° E 2° POSTO AL CONCORSO INTERNAZIONALE Käsiade

In Austria si è conclusa la 15° edizione di Käsiade il concorso internazionale biennale del formaggio a cui partecipano i maggiori caseifici provenienti da ogni parte d’Europa

La sola parola Piave evoca nella mente le tradizioni più profonde del nostro Paese, richiamando a quanto di veramente italiano esiste nello stivale, le tradizioni  forse più vere che ci contraddistinguono fra i vari popoli è la  cultura della qualità degli alimenti. Uno degli aspetti più caratteristici è il nostro formaggio, apprezzato in ogni parte del mondo. La produzione di formaggio è ormai diventata una sorta di “disciplina olimpica”, il buon gusto non è sufficiente. Sono soprattutto il tipo di produzione, il processo di maturazione speciale, l’origine e le storie che l’accompagnano, che valorizzano emotivamente il prodotto e che giocano un ruolo sempre più considerevole nel suo posizionamento. Motivo di orgoglio è la notizia di questi giorni che uno dei nostri migliori prodotti caseari, il  formaggio Piave DOP si è aggiudicato ben due medaglie, d’oro e d’argento, alla 15° edizione di Käsiade, il concorso internazionale del formaggio che si tiene in Austria  e che si svolge ogni due anni a Hopfgarten  nel Tirolo a cui partecipano  importanti referenze provenienti da ogni parte d’Europa. Anche quest’anno Il formaggio Piave DOP ha partecipato alla competizione ed è stato tra i protagonisti di questa importante manifestazione aggiudicandosi ben  medaglie:

Medaglia d’oro per Formaggio Piave DOP  Vecchio “Selezione Oro”;  Medaglia d’argento per Formaggio Piave DOP Mezzano.

Il Piave entra così di diritto nella competizione finale per il premio come miglior formaggio di tutte le classi, il “Peak of Quality”, che per quest’anno è rimasto in Austria, conferito al “Bio Wiesenmilch Almkäse” di Kärntnermilch reg.Gen.m.b.H di Spital an der Drau. All’edizione 2021 hanno concorso 455 specialità casearie selezionate, provenienti da 106 caseifici di 8 nazioni: Austria, Svizzera, Germania, Italia, Slovacchia, Polonia, Repubblica Ceca e Russia.

Käsiade è una competizione tra specialisti nazionali ed internazionali del settore lattiero-caseario, da oltre 20 anni un punto d’incontro per gli esperti, nonché una piattaforma per la cultura del formaggio. Numerosi produttori e buongustai accolgono l’invito a questo evento per degustare formaggi, vino e birra. La manifestazione è da sempre anche un luogo che favorisce i contatti tra i caseifici,  incentivando il commercio.

I formaggi e le varietà di burro di latterie, provenienti da caseifici a produzione contadina vengono classificati da una giuria internazionale, che valuta soprattutto sapore e struttura dei prodotti. La classificazione in gruppi avviene secondo il metodo di produzione, ma anche in base a particolarità regionali e ai diversi gradi di maturazione. Il focus del giudizio è su gusto, odore e consistenza.

Resta quindi un ottimo risultato quello ottenuto dal formaggio Piave DOP entrato di diritto nella selezione finale per accedere alla quale serve non soltanto che un formaggio sia impeccabile e buono, ma anche che abbia un carattere, una storia ed un gusto speciale. Le due medaglie conquistate conferma  quanto la qualità della DOP bellunese venga apprezzata sempre di più, non solo in Italia ma anche all’estero, ambasciatore della nostra terra in Europa. Il Consorzio di Tutela promuove il marchio del formaggio Piave DOP e la divulgazione di corrette informazioni sulle specificità del prodotto, oltre alla comunicazione on e offline per favorirne la conoscenza e ampliarne il consumo.

Per seguire le attività del Consorzio e il progetto Nice to Eat EU:

Instagram @nice_to_eateu
Facebook @NiceToEatEU (FB) e YouTube (all’omonimo canale) e con l’hashtag ufficiale #Nicetoeateu, oltre che sul sito www.nicetoeat.eu e su www.formaggiopiave.it

Natoconlavaligia

Harry di Prisco

Nato a Napoli nel ‘49, Maturità Classica, Laureato in Giurisprudenza 110/110 e lode, iscritto all’Albo dei Giornalisti dal ‘73, componente del Consiglio di Disciplina Territoriale dell’Ordine dei Giornalisti della Campania, socio GIST (Gruppo Italiano Stampa Turistica), spec. in Enogastronomia, Viaggi, Turismo e Cultura, Isp. On. Ministero dei Beni e delle Attività Culturali, corrisp. di testate internazionali e nazionali, proboviro della Sez. Italiana Ass. dei Giornalisti Europei, Vicepres. del Movimento Unitario Giornalisti, M.lo Corpo Ambientale Nazionale, socio fondatore Rotary, Grande Ufficiale dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana “motu proprio” presidenziale.