PRONTI A PARTIRE IN SICUREZZA – STAGIONE INVERNALE IN TRENTINO

LA STAGIONE INVERNALE 2021/22 IN TRENTINO SI ANNUNCIA CON DIVERSE NOVITA’ NELLA SKIAREA E NON SOLO SUL FRONTE DEGLI IMPIANTI

L’ACQUISTO ONLINE DELLO SKIPASS è SEMPRE PIù DIFFUSO, MENTRE A CAMPIGLIO SI PAGA PER IL TEMPO CHE SI SCIA GRAZIE ALL’INNOVATIVO “STARPASS”

Madonna di Campiglio -Pradalago ( foto Alessandro Polla) [1024x768]
Ski area Campiglio (foto Daniele Molineris)
Ski area San Martino di Castrozza Passo Rolle (foto Alessandro Faedda)
Ticket box a San Martino di Castrozza (foto Enrica Pallaver)
Val di Fassa Canazei Belvedere (Foto Enrico Modica)
previous arrow
next arrow
 
Madonna di Campiglio -Pradalago ( foto Alessandro Polla) [1024x768]
Ski area Campiglio (foto Daniele Molineris)
Ski area San Martino di Castrozza Passo Rolle (foto Alessandro Faedda)
Ticket box a San Martino di Castrozza (foto Enrica Pallaver)
Val di Fassa Canazei Belvedere (Foto Enrico Modica)
previous arrow
next arrow
Shadow

C’è voglia di tornare sulle piste, di provare emozioni forti infilando una curva dopo l’altra sulle piste dei campioni, circondati dal panorama incantevole delle Dolomiti, di ammirare compiaciuti la propria traccia disegnata su un ampio lenzuolo bianco. Sensazioni che si potranno rivivere presto, forse già a fine novembre. Forte dell’esperienza di due estati, in cui gli impianti di risalita hanno trasportato migliaia di utenti in quota nel rispetto delle disposizioni e dei protocolli, il sistema turistico trentino è infatti pronto alla ripartenza di una nuova stagione invernale.
800 km di piste, la maggior parte distribuite tra due grandi comprensori, il Dolomiti Superski con 350 chilometri e lo Skirama Dolomiti-Adamello Brenta con quasi 400 chilometri. Numeri di per sé rassicuranti, se letti in termini di prevenzione o di garanzia dei distanziamenti, e a cui aggiungere i 229 impianti di risalita veloci e confortevoli, in grado di accorciare sensibilmente i tempi di percorrenza.

Lo skipass si acquista online senza code

Le società funiviarie si sono fortemente impegnate nell’introdurre nuovi strumenti. Sono state notevolmente ampliate le possibilità di acquisto di skipass e stagionali on line così da non doversi mettere in coda alle casse o agli uffici skipass e con la possibilità del ritiro diretto in hotel grazie a sinergie attivate con le strutture ricettive.
Lo skipass del Dolomiti Superski ora si può acquistare on line dal sito dolomitisuperski.com. Una volta caricato sulla MyDolomiti Skicard, o ritirato presso una delle ticket box presenti nelle diverse aree sciistiche, si potrà accedere direttamente ai tornelli degli impianti. E con un’attenzione alla sostenibilità le tessere ora sono realizzate utilizzando carta riciclata.
In tutte le stazioni che hanno introdotto le tessere Kcard, lo skipass giornaliero o plurigiornaliero potrà essere caricato on line e così accedere direttamente agli impianti.
Ci sono poi le app che inseriscono l’utente in una coda virtuale, in modo che possa presentarsi al tornello dell’impianto in un preciso momento. Le stesse permettono anche di gestire l’accesso a rifugi, ristoranti e self-service sulle piste.
I comprensori del Consorzio Skirama, ad esempio, hanno adottato QODA, un’App nata per semplificare la fruizione quotidiana di moltissimi servizi. Grazie ad essa, gli sciatori potranno prenotare il proprio impianto di partenza e presentarsi alla stazione a valle all’ora indicata. Uno strumento innovativo di virtualizzazione delle file utilizzabile anche in più di 60 rifugi lungo le piste, per riservare tavoli e accessi ai self-service.
Nella nuova App di Dolomiti Superski, invece, è disponibile un’innovativa Skiers Map, che quantifica anche l’affluenza degli sciatori ad ogni singolo impianto.

Le novità nelle skiarea

Con l’apertura delle località entreranno in esercizio alcuni impianti completamente rinnovati, in Val di Fassa e a Madonna di Campiglio. Mai come in questo caso l’innovazione e le nuove tecnologie sono un contributo importante per garantire una maggiore sicurezza agli sciatori, mettendo loro a disposizione impianti più veloci, in grado di accorciare i tempi di risalita e con capacità e caratteristiche tali da assicurare un adeguato distanziamento.
Le nuove seggiovie a sei posti ad agganciamento automatico si stanno imponendo come il nuovo standard nelle skiarea più all’avanguardia e proprio un impianto di questo tipo entrerà in funzione in Val di Fassa in zona Belvedere sopra Canazei e raggiungerà direttamente Col dei Rossi nei pressi della stazione di arrivo dell’impianto funifor che sale da Alba di Canazei e della funivia Pecol-Belvedere che a sua volta è stata dotata di nuove cabine.
Nella skiarea di Carezza, invece, una moderna cabinovia ad agganciamento automatico a 10 posti battezzata König Laurin collegherà l’albergo malga Frommeralm con il rifugio Fronza alle Coronelle in sostituzione di ben due impianti. Una lunghezza di oltre 1800 m con stazione intermedia che sarà coperta in soli 6 minuti. Più sicurezza, ma anche più attenzione alla sostenibilità: questo impianto, infatti, ha una stazione a monte di nuova concezione che scompare come per magia integrandosi con l’ambiente di montagna.
A San Martino di Castrozza Passo Rolle, oltre a potenziare il sistema di vendita online degli skipass, saranno disponibili 3 nuove ticket box per emettere lo skipass giornaliero o plurigiornaliero acquistato online su sanmartino.com oppure dolomitisuperski.com.

Anche le Funivie Madonna di Campiglio proseguono negli investimenti per migliorare l’esperienza sciistica dei propri ospiti sulle piste della Skiarea Campiglio Dolomiti di Brenta. La novità della prossima stagione invernale è la nuova cabinovia Fortini – Pradalago a 10 posti: della Classe D – Line, è un gioiello di ultima generazione e a basso impatto energetico, in grado di assicurare limitate emissioni sonore e minori vibrazioni. Le nuove cabine con seduta riscaldata, spazi adeguati e un design attraente garantiscono un’esperienza di viaggio di assoluto comfort.
Proprio nella Skiarea Campiglio Dolomiti di Brenta (Madonna di Campiglio, Pinzolo e Folgarida-Marilleva), l’inverno 2021/2022 porta con sé la “rivoluzione skipass”. I prezzi delle tessere sci non sono più fissi, ma dinamici e si paga solo quanto si scia, secondo un nuovo sistema di vendita/acquisto che va incontro alle esigenze dello sciatore contemporaneo e risponde ai mutati cambiamenti nei consumi in atto. La formula “pay per use” sbarca dunque nel mondo dello sci, ma non solo e lo stagionale diventa “Starpass”. Coloro che lo acquistano più sciano meno pagano. Per ottenere Starpass basta iscriversi all’App del partner tecnico MyPass Ski o sul sito mypass.ski e richiedere la card MyPass al prezzo di 10 euro e valida nelle località della Skiarea Campiglio Dolomiti di Brenta. Con Starpass viene poi garantito uno sconto dal 3% all’8% durante tutta la stagione invernale, per tutte le giornate di sci e naturalmente non serve più passare alle casse, ma si accede direttamente agli impianti. Il giornaliero, comperato online e in anticipo rispetto alla giornata di utilizzo, ha sempre un prezzo conveniente rispetto alla tessera acquistata il giorno stesso e sul posto. Garantisce, inoltre, il posto in pista nell’eventualità di un contingentamento degli accessi. Informazioni: www.ski.it
Anche nella vicina skiarea di Pinzolo, le novità riguardano i nuovi servizi legati alla digitalizzazione della vendita degli skipass.

Nel Comprensorio della Paganella la prima pista da slittino sarà accessibile con la Seggiovia Santel-Meriz, che parte in prossimità di Fai della Paganella. Dal Rifugio Meriz, sarà poi possibile utilizzare la seggiovia biposto che già serve il campo scuola Rolly Marchi, per raggiungere la partenza del nuovo tracciato. La pista ha una lunghezza di 880 m, una larghezza tra i 3 e 5 metri, una pendenza media del 10% e massima del 20 %.
… E nuovi spazi per accompagnare i primi passi sugli sci
Nella skiarea della Paganella, la zona dei Prati di Gaggia, dove si trova il Polo Primi Passi Eskimo, il Biblioigloo, lo Chalet Forst e il parco giochi Kids Gaggia Park, verrà ulteriormente ampliata per dare più spazio a bimbi e sciatori.
Il Polo in particolare si arricchisce di una nuova pista facile, adatta ai principianti, che si chiama “Orsetto bianco”. L’intera area sarà così pronta per accompagnare a 360° il percorso graduale di chi desidera avvicinarsi al mondo dello sci, soprattutto i più piccini: il Campo Primi Passi “Pingu” con due Tapis Roulant, la nuova pista facile per principianti “Orsetto Bianco” e la pista azzurra “Teresat” servite dalla seggiovia. Il nuovo tracciato ha una lunghezza di 160m, una larghezza di 70m e una pendenza media del 22%.
Nuove possibilità a disposizione degli sciatori principianti anche sul Monte Bondone: si tratta di due nuovi tapis roulant per un totale di 180 mt sulla pista Cordela con relativo allargamento della pista. Diventano quindi 3 i tapis roulant presenti che coprono un dislivello complessivo di quasi 100 mt.
Anche qui è stato poi introdotto un nuovo sistema di vendita online dello skipass con tessera ricaricabile, che non obbliga quindi a dover passare dalla cassa. La tessera inoltre può essere utilizzata per ulteriori acquisti di skipass. L’acquisto online prevede inoltre uno sconto del 5% sul prezzo di listino.

Dall’aeroporto direttamente alle piste da sci con il FlySki Shuttle

Nella stagione invernale 2021_22, a partire dall’8 dicembre 2021 e fino al 3 aprile 2022, le principali località sciistiche in Trentino saranno collegate tramite transfer diretti con gli aeroporti di Verona-Valerio Catullo, Bergamo-Orio al Serio, Milano-Linate, Milano-Malpensa, Venezia-Marco Polo, Treviso-Antonio Canova, Bolzano e con le stazioni FS di Mestre, Milano Centrale (novità 2021) e Trento. Il servizio FlySki Shuttle è attivo per raggiungere le località in Val di Sole, Val di Fassa, Val di Fiemme, San Martino di Castrozza, Madonna di Campiglio/Pinzolo e la Stazione ferroviaria di Trento. Informazioni e dettaglio collegamenti: visittrentino.info/fly-ski-shuttle.

La neve sostenibile

Un nuovo progetto di sostenibilità ambientale, sociale ed economica, promosso dall’Azienda per il Turismo della Val di Sole e il Consorzio Pontedilegno-Tonale, per aumentare la sensibilità ambientale degli ospiti e diffondere le buone pratiche in alta quota, dove con più forza si avvertono le conseguenze dei cambiamenti climatici, coinvolge i quattro rifugi nella zona di Passo Tonale e del Ghiacciaio Presena. Capanna Presena, Panorama 3000 Glacier, Passo Paradiso e Malga Valbiolo sono destinati a diventare rifugi “green” dove si utilizzerà solo energia da fonti rinnovabili, totalmente plastic free, uso di prodotti Ecolabel e una proposta enogastronomica basata su prodotti locali, a km Zero, biologici e con etichette di qualità. E proprio sul ghiacciaio della Presena, sopra Passo Tonale, ritorna l’Ice Music Festival, la kermesse musicale innovativa e sostenibile grazie ai suoi strumenti di ghiaccio e alla sua location, un mega-igloo a 2600 metri di quota con vista sul ghiacciaio.

In Primiero prendere un impianto di risalita, accendere la luce della stanza, o il riscaldamento di un appartamento, spostarsi con un’auto elettrica o semplicemente ricaricare lo smartphone, significa rispettare l’ambiente poiché in questo territorio viene utilizzata esclusivamente energia pulita e proveniente da fonti rinnovabili. Acqua e legno sono risorse preziosissime di cui il territorio è ricco e che consentono di far funzionare ben 14 centrali idroelettriche e due centrali a biomassa! Nella skiarea San Martino di Castrozza-Passo Rolle, d’inverno come in estate cabinovie, funivie e seggiovie si muovono unicamente grazie a energia idroelettrica, la stessa viene utilizzata per mettere in azione i cannoni per l’innevamento programmato.
Le skiarea sono impegnate da tempo a rinnovare e migliorare l’efficienza e la sostenibilità energetica degli impianti di innevamento programmato, ma anche ad acquisire autonomia dal punto di vista delle risorse idriche ricorrendo alla realizzazione di bacini di accumulo per svincolarsi dalle conseguenze dei cambiamenti climatici. In questo modo si può disporre della quantità necessaria d’acqua per innevare la maggior parte delle piste appena sussistono le giuste condizioni di temperature e umidità in poche notti e ottimizzando i costi.


12/11/2021  09:44:49
Nota stampa

Natoconlavaligia

Natoconlavaligia - La Redazione

Il sito non commerciale, nato nel 2004 si propone al servizio dei lettori e lettrici dei nostri articoli inseriti nelle tante sezioni informative.