ITALIA IN SEMIFINALE – ANCHE IL BELGIO TORNA A CASA

OGNI PARTITA DEGLI EURO2020 E’ COME SE FOSSE UNA FINALE. PRIMA CONTRO L’AUSTRIA ED OGGI ABBIAMO VINTO UNA FINALE CONTRO IL BELGIO CHE E’ STATO AVVERSARIO VERMANTE OSTICO

APRE LE MARCATURE BARELLA E RADDOPPIA IL MONUMENTALE INSIGNE CON UN GOAL DA FUORI AREA

Barella sommerso dai compoagni, dopo il primo goal Azzurro.

Cosa dire, emozioni a non finire con l’Italia di Mancini che continua a migliorare i suoi record. Nessuno si aspettava un potenziale del genere, ma anche stasera la riprova in campo è stato l’affiatamento, il fare squadra e l’amicizia fra i giocatori titolari e non.

Serata incredibile all’ Allianz Arena di München dove gli Azzurri si sono sbarazzati anche dei belgi.

Al 20′ è stato ammonito Verratti. Al 31′ è arrivato il goal di Barella, che riceve palla da Verratti, con forza dribbla due difensori nell’area piccola belga e infila l’angolino con una grandissima giocata.

L’Italia spinge ed arriva al 44′ anche il raddoppio ad opera di un capolavoro di Insigne,  riceve pallone si libera, carica il destro ed il tiro a giro si infila alle spalle di Courtois che non ci arriva.

Raddoppio di Insigne con un capolavoro da fuori area.

Al 45+2′ il Belgio va in goal su rigore elargito con gran leggerezza dall’arbitro Vincic. Decine di contrasti del genere non vengono sanzionati. Il rigore è trasformato da Lukaku.

Sotto tono Immobile che ha sbagliato due o tre stop che potevano metterlo in condizione di andare a rete, Mancini corre ai ripari fa uscire Verratti e Immobile per Cristanti e Belotti.

Bellotti ha ingaggiato lotte a centrocampo ed ha ricevuto anche un colpo allo zigomo sinistro dall’avversario belga, e l’arbitro Slavko Vincic  non ha fischiato il fallo, dandone subito dopo uno, contro, fuori dall’area italiana.

Al 78′ si infortuna Spinazzola che sente uno strappo mentre corre e Mancini effettua ancora un doppio cambio, fuori Insigne e dentro Berardi e Palmieri prede il posto di Spinazzola che esce, piangendo, in barella.

Al 90′ Berardi rimedia un’ammonizione.

Al 90+1 ultimo cambio per gli Azzurri, esce Chiesa ed entra Tolói.

Molto sofferta nel finale, la partita si gioca fino al 90+8′, dove arriva il triplice fischio dell’arbitro che decreta il passaggio dell’Italia alle seminifinali che giocherà contro la Spagna al Wembley Stadium, Martedí 6.

GRAZIE AZZURRI!

Giovanni Tavassi

Sono nato nel 1957 - Diplomato al Liceo Artistico di Napoli - Vivo a Portomaggiore (FE) - Ho lavorato in RFI come Professional dell'Alta Velocità. Dal 2004 sono operatore per quanto riguarda la realizzazione, il montaggio e la messa in rete delle videointerviste e scrivo nelle varie sezioni del sito www.natoconlavaligia.info, in special modo Arte & Cultura - Viaggi & Stili - Assaggi & Gusti e Wellness & Lifestyle.