BIT E VINITALY – IL SALENTO E’ PRONTO AD EMOZIONARE

MARE, CULTURA, CITTA’ D’ARTE… EMOZIONI! L’ANNUNCIO E’ STATO DATO QUESTA MATTINA IN CONFERENZA STAMPA ONLINE DA PALAZZO ADORNO, SEDE DELLA PROVINCIA DI LECCE E ORGANIZZATA DALLA RIVISTA DI TURISMO E CULTURA DEL MEDITERRANEO SPIAGGE, DIRETTA DALLA GIORNALISTA CARMEN MANCARELLA WWW.MEDITERRANEANTOURISM.IT

COLLEGATI GIORNALISTI E TOUR OPERATOR NAZIONALI ED INTERNAZIONALI -PARTNER I COMUNI DI CAVALLINO, MONTERONI DI LECCE, SAN DONATO, SANTA CESAREA TERME, SALVE, IL GAL PORTA A LEVANTE E L’AGENZIA DI COMUNICAZIONE MOOD DESIGN

Videoconferenza
Videoconferenza

Il sindaco di Monteroni di Lecce, Marilina Pizzuto e il consigliere delegato al turismo, Diego Mancarella, il sindaco di San Donato, Alessandro Quarta e l’assessore Ilenia Taurino, il sindaco di Santa Cesarea Terme, Pasquale Bleve, il presidente del Gal Porta a Levante, Gabriele Petracca, il titolare dell’Agenzia di comunicazione, Piero Anselmi, il consigliere proviciale al turismo e alla cultura, Fabio Tarantino, hanno presentato un viaggio emozionale a giornalisti e tour operator internazionali collegati da tutte le parti d’Italia e anche da Parigi.

 Video della conferenza stampa

Accanto alle istituzioni c’erano partner privati di assoluto prestigio, la Bcc di Leverano, premiata di recente da Milano Finanza come la banca più solida e affidabile della Regione Puglia (www.bccleverano.it), Cantine Due Palme (www.cantineduepalme.wine.it) , la più grande cantina cooperativa del Sud Italia, Licofarma, azienda leader nella produzione di integratori alimentari e cosmetici naturali, il camping Torre Castiglione (www.torrecastiglione.it)  a Torre Lapillo e Masseria Monache a Cellino San Marco (www.masseriamonache.it).

Dopo le conferenze stampa di Milano e Verona saranno conferiti i Premi Salento da comunicare 2022 “Vera De Luca” ai giornalisti più meritevoli. A realizzarli è stata la pittrice Maria De Matteis che si è ispirata alla bellezza del territorio salentino con particolare riferimento alla città di Salve e di San Donato.


Prima di iniziare di scrivere in ordine i vari interventi effettuati questa mattina dagli attori del turismo salentino, mi viene da scrivere una piccola riflessione, fatta, sulla parola SALENTO.
All’interno della parola troviamo “SALE” della vita, un elemento che ha dato sapore alla storia e alle tradizioni culinarie popolari. E quando si parla di gastronomia, la cucina salentina, quindi pugliese,  non è seconda ad altre regioni, anzi tutte insieme costituiscono il patrimonio culturale gastronomico del nostro stivale e riconosciuto in tutto il Mondo.
L’altra parola racchiusa è “LENTO” che associo ad un tipo di turismo che non è fatto di mordi e fuggi e corse da un capo all’altro per vedere più cose, ma un turismo che serve proprio a valorizzare e non tralasciare bellezze sotto tutti i punti di vista (architettoniche, archeologiche, paesaggistiche, culturali, ambientali e marine) che meritano rispetto e non superficialità. Per le sue tradizioni il Salento merita questo tipo di Turismo LENTO dove l’ospite deve soggiornare, in tutta tranquillità, per poter visitare l’entroterra con i suoi 45 km. da est a ovest ed i 90 km da sud a nord e, la costa bagnata dal mar Jonio e Adriatico per ammirare le bellissime spiagge, grotte, insenature e bellezze naturali e, le oltre 50 Torri costiere che avevano la funzione principale di difendere la popolazione dalle incursioni saracene.
Salento è una meta molto ambita non solo dagli italiani, ma anche da turisti e visitatoristranieri.
di Giovanni Tavassi


Monteroni – Palazzo padronale
Monteroni – Ecotecne UNISALENTO

 

MONTERONI DI LECCE

Dice il sindaco Marillina Pizzuto: “Monteroni è città universitaria, città creativa, città innovativa, città geniale. E’ la prima volta che la nostra cittadina partecipa alla Borsa internazionale del turismo di Milano perché siamo convinti che con i suoi suggestivi monumenti, le ville nobiliari e le eccellenze dell’agricoltura, dell’artigianato e dell’enogastronomia la nostra Monteroni conquisterà il grande pubblico di giornalisti e tour operator nazionali e internazionali”.

www.comune.monteroni.le.it

Vedi il video sulla pagina fb

MONTERONI YOU TUBE
https://www.youtube.com/watch?v=2uNkqYMx_CM&t=14s

MONTERONI TRAILER 1 minuto
https://www.youtube.com/watch?v=L2z6p9DC2K8


San Donato Chiesamadre
San Donato – Galugnano – Madonna della Neve

SAN DONATO E GALUGNANO CITTA’ D’ARTE E CULTURA

Dice il sindaco di San Donato, Alessandro Quarta: “San Donato e la sua frazione di Galugnano sono città d’arte e di cultura, città dello sport, città che leggono… I loro bellissimi monumenti come la chiesa della Madonna dell’Annunziata a Galugnano, la chiesa della Madonna della Neve dagli affreschi trecenteschi, i menhir… e un grande insediamento dell’età del bronzo, fanno delle due cittadine due borghi ricchi di storia e cultura. Ma non esistono solo gli attrattori materiali. Ci sono attrattori immateriali di impareggiabile pregio come i musei viventi della Civiltà contadina a San Donato e a Galugnano. Inoltre non dimentichiamo che a San Donato è nato il famoso gruppo musicale dei Sud Sound System”.

Per approfondimenti guarda il video

Documentario completo


Cavallino-Campanile Moresco
Cavallino – GalleriaCeleste

CAVALLINO LA CITTA’ DELL’AMORE 2022

Cavallino è stata definita dai giornalisti nazionali la Città dell’Amore 2022. La cittadina deve il suo splendore alla forza dell’Amore di due giovani sposi, Beatrice e Francesco, sfortunati come Giulietta e Romeo. Lei infatti morì giovanissima. Ma lui non si rassegnò e fece custodire in un sigillo di pietra il suo cuore.
Il grande amore dei due sposi rivoluzionò la città, trasformandola da borgo medioevale a borgo rinascimentale. Vollero infatti Beatrice e Francesco, la Galleria Celeste, il salone delle feste del Palazzo baronale interamente affrescato e che oggi viene scelto come set per realizzare le fiction… come l’ultima andata in onda su Canale 5 (Più forti del destino). I due sposi realizzarono anche la prima opera pubblica del paese: il pozzo di San Domenico e costruirono per l’Ordine dei Domenicani, il più colto tra tutti gli Ordini, un grande convento e una bellissima chiesa. A darvi il benvenuto sarà un vasto mare verde: il Museo Diffuso che conserva le vestigia dell’Antica città messapica, detta la Pompei del Salento perché misteriosamente abbandonata nel VI secolo avanti Cristo.
Ma Cavallino ha anche un importante cuore commerciale nella moderna e giovane frazione di Castromediano, sorta intorno a una Torre colombaia che rappresenta il potere della comunicazione nel Medioevo.

Per approfondimenti guarda il video


Salve
Tramonto a Salve

SALVE

Dune ricoperte di gigli selvatici, macchia mediterranea, muretti a secco e pajare (i tipici trulli senza cono) costellano il paesaggio a Salve, inconfondibile per i suoi straordinari tramonti sul mare. Il sole si tuffa nell’acqua accendendo il cielo e il mare di arancione, rosa… rosso. Ma non tutti sanno che prima del tramonto rosso, c’è il tramonto BIANCO. Una luce nitida inargenta il cielo e il mare poco prima del calare del sole. Uno spettacolo da vivere. Le quattro marine Lido Marini, Torre Pali, Pescoluse e Posto Vecchio sono caratterizzate da spiagge dorate dove sventolano la Bandiere Blu per la qualità delle acque e per i servizi offerti, le tre Vele Gialle di Legambiente e la Bandiera Verde conferita dall’Associazione dei medici pediatri alle spiagge a misura di bambino.
Il consiglio è organizzarsi per fare escursioni tra le romantiche campagne, alcune delle quali vengono indicate in dialetto salentino LE MASCE, che vuol dire MAGICHE, fare dei tuffi nelle acque limpide e cristalline del mare, lasciarsi poi affascinare dai borghi: Ruggiano con il suo Santuario dedicato a Santa Marina, la cui facciata si accende di rosso al tramonto e Salve con la chiesa madre, la casa a torre e il suggestivo centro storico.
Da non perdere una visita nella chiesa Madre di Salve dove c’è l’organo più antico di Puglia ancora funzionante (1628) e una preziosa statua di San Nicola. I suoi occhi l’uno azzurro e l’altro verde rappresentano l’incontro tra Oriente e Occidente e sono simbolo di PACE.

Per approfondimenti guarda il video


Santa Cesarea Terme
Santa Cesarea Terme- Spiaggetta

SANTA CESAREA TERME

Scogliere selvagge a picco sul mare, mare limpido e cristallino striato di bianco dalle acque sulfuree… e siamo a Santa Cesarea Terme, famosa per le sue eleganti ville e soprattutto per le Terme in grado di offrire benessere piscofisico come dice il sindaco Pasquale Bleve.
“Le acque di Santa Cesarea Terme”, dice il primo cittadino, “sono rinomate in tutto il mondo per le loro proprietà curative. Per questo fare una vacanza da noi significa ritemprare il corpo e lo spirito”.
Santa Cesarea Terme è spesso scelta da prestigiose maison di moda parigine per realizzare book fotografici. A fare da scenografia sono le elegantissime ville come Villa Raffaella e Villa Sticchi dalla cupola moresca che caratterizza lo sky line della cittadina e la natura pressocchè selvaggia. Una lussureggiante pineta protegge dall’alto il borgo, mentre lungo i costoni rocciosi si aprono le grotte sulfuree da cui scorga l’acqua salsobromoiodica usata dalle Terme per curare soprattuto le malattie respiratorie e dermatologiche.
Da non perdere una passeggiata tra i romantici borghi di Vitigliano e Cerfignano e un tuffo nella spiaggetta, un’insenatura che si apre nel costone roccioso, lambita dal mare verde smeraldo di Santa Cesarea Terme.


GAL – ACAYA
GAL – Grotta della Poesia

IL GAL PORTA A LEVANTE

Abbraccia ben 42 Comuni costieri tra i più belli e affascinanti del Salento, i Gal Porta a Levante, presieduto dal sindaco di San Cassiano, Gabriele Petracca. “Il Gal”, spiega il presidente, “sta promuovendo sempre di più il turismo lento a sostenibile incentivando le piccole aziende agricole  e artigianali che rappresentano l’Anima del nostro Salento. Inoltre con il progetto GoFish nelle scuole stiamo sensibilizzando i giovani al consumo di pesce azzurro”.

L’IMPORTANZA DEGLI EVENTI PER DESTAGIONALIZZARE

Ma un territorio sarebbe meno attraente senza gli eventi. Ne è certo il titolare dell’Agenzia di Comunicazione Mood Design Piero Anselmi che sottolinea. “I grandi eventi sono dei grandi marcatori per il turismo. L’esempio più eclatante è la Notte della Taranta, grande evento, per il quale è stato stimato che a fronte di un investimento di un milione di euro, ne genera ben seil Ben vengano quindi gli eventi per attrarre turismo e generare nuove opportunità per i territori”.


07/04/2022  21:58:00
Nota stampa “C.Mancarella”

Natoconlavaligia

Giovanni Tavassi

Sono nato nel 1957 - Diplomato al Liceo Artistico di Napoli - Vivo a Portomaggiore (FE) - Ho lavorato in RFI come Professional dell'Alta Velocità. Sono il Direttore di www.natoconlavaligia.info, sito non commerciale, che è in rete dal 2004. Appassionato di Turismo, arte, cultura, food, wine e tanto altro, ho realizzato questo sito per accompagnare i nostri lettori verso mete turistiche, musei, luoghi, fiere, sagre, sport... Operatore per quanto riguarda la realizzazione, il montaggio e la messa in rete, su youtube al mio canale Enneweb TV, delle videointerviste. Scrivo nelle varie sezioni del sito e gestisco tutti gli altri collaboratori che scrivono sul sito. Faccio parte, come associato, di ARGA (Associazione Regionale dei Giornalisti Agricoli, Agroalimentari, Ambientali).