VAN GOGH AND THE OLIVE GROVES

MONINI ED IL MUSEO VAN GOGH UNITI PER “NATURA”

Monini celebra la nuova mostra del Museo Van Gogh intitolata “Van Gogh and the Olive Groves” con una Special Edition di lattine d’autore.

La pianta millenaria dell’olivo, con le sue forme sinuose, il suo caratteristico tronco “annodato” e la sua folta chioma verde, è al centro dell’esperienza di Monini, azienda storica italiana che ha fatto conoscere e diffuso l’olio extravergine d’oliva in tutta l’Italia e nel mondo.
La predilezione per questa pianta preziosa unisce oggi Monini, che produce olio extravergine d’oliva da più di 100 anni, all’opera di uno dei più noti pittori di tutti i tempi, Vincent van Gogh. L’olivo è infatti il soggetto di molti capolavori dedicati alla natura del periodo provenzale del maestro del post-impressionismo.
A 15 di questi capolavori è dedicata la mostra “Van Gogh and the Olive Groves” ospitata dal 11 marzo al 12 giugno 2022 al Van Gogh Museum di Amsterdam e realizzata con il sostegno dell’azienda italiana. Un’iniziativa internazionale che celebra il fascino di Van Gogh per l’olivo come potente simbolo che per l’artista incarna perfettamente il legame dell’uomo con la natura.
È quindi la natura, forte e salvifica, che trova nell’olivo l’espressione più potente, ad accomunare profondamente Monini e Vincent van Gogh. Per l’azienda rappresenta quanto di più prezioso ci possa essere poiché fornisce la materia prima da cui traggono origine i suoi prodotti e rende nota Monini nel mondo. Per Van Gogh la natura è un’importante protagonista nelle sue opere: dai cipressi ai girasoli, dagli iris ai giardini fioriti fino ai famosi cieli stellati, i campi di grano e i tanto amati ulivi.
È nei suoi dipinti di uliveti che Vincent van Gogh ha voluto esprimere pace e rifugio. Per Monini l’olivo è portatore di un messaggio di speranza: è nutrimento per il corpo e per l’anima ed è fonte di ispirazione per un domani migliore fatto di concretezza, qualità, armonia e rispetto per la natura che ci circonda. Un futuro che sta tanto a cuore a Monini che ha intitolato il suo Piano di Sostenibilità proprio “A Hand for The Future”.
“Non c’è difesa di ambiente, territorio e persone senza il giusto spazio ad arte e cultura che con la forza dell’emozione aiutano a diffondere sensibilità e partecipazione agli obiettivi di sostenibilità diventati oggi un’urgenza non differibile, un dovere che aziende come la nostra mettono al centro dei propri progetti” afferma Maria Flora Monini, responsabile della comunicazione e delle relazioni esterne per l’azienda. “Questa mostra ci ha conquistato da subito, non solo perché celebra l’olivo, un simbolo della nostra storia, ma perché porta poesia nella quotidianità di gesti abituali, come comprare una bottiglia di olio extravergine senza fare più caso al valore racchiuso in quella bottiglia”.
Willem van Gogh, pronipote del fratello di Vincent van Gogh Theo e Advisor to the Board del Museo Van Gogh, afferma: “Per Vincent, gli ulivi significavano confortanti sentimenti di eternità e unità con la natura. Siamo lieti che, grazie al supporto di Monini, il Museo Van Gogh abbia l’opportunità di puntare i riflettori su questo importante argomento nell’opera di Van Gogh.”
La Special Edition dedicata a Van Gogh
La mostra al Museo Van Gogh che ospita la più grande collezione di opere del pittore olandese, tappa immancabile dei viaggi ad Amsterdam, offre a Monini l’opportunità di portare la magia dell’artista e la sua passione per la natura nelle case e sulle tavole di tutto il mondo.
Monini ha selezionato tre splendidi dipinti di Van Gogh, scelti come i più rappresentativi della poetica dell’artista, per riprodurli fedelmente su altrettante lattine da mezzo litro del “miglior frutto dell’olivo”: l’olio extravergine d’oliva Monini, Categoria Superiore, 100% italiano.
Ne è nata una limited edition su cui ammirare il famoso “Autoritratto con cappello di paglia” (1887), in cui Van Gogh – da sempre affascinato dalla natura sembra invitarci a guardare il paesaggio con i suoi occhi -, e due dipinti dedicati alla natura, l’”Oliveto” (1889), in mostra ad Amsterdam, e il magistrale “Campo di Iris nei pressi di Arles” (1888).
Un’edizione da collezione che al valore artistico unisce anche un valore storico perché le lattine riproducono quelle originali con cui l’olio evo Monini iniziò il suo viaggio da Spoleto nel mondo.
Disponibile fino a settembre 2023 presso il Museo Van Gogh e on line sul Monini Amazon Store.

La Special Edition Monini per la mostra “Van Gogh and the Olive Groves” disponibile presso lo Shop del Van Gogh Museum e da Aprile sul Monini Amazon Store fino a settembre 2023 o ad esaurimento delle scorte.
Veduta di Arles con iris Autoritratto con cappello di paglia Oliveto

Van Gogh era affascinato dai colori del paesaggio intorno alla città di Arles (FR). Amava particolarmente il contrasto tra i fiori gialli e viola nei campi. Nel paesaggio, gli sembrava di vedere un riflesso del mondo che conosceva dalla sua collezione di stampe giapponesi.
Indossando leggeri abiti estivi, ci scruta con un occhio blu e uno verde. Per questo autoritratto Van Gogh utilizzò un’alternativa economica alla tela: il cartone.
Van Gogh era affascinato dall’atmosfera cangiante e dai colori degli alberi nei paesaggi del sud della Francia, che ha cercato di catturare nel modo più espressivo e potente possibile nei suoi dipinti. La mostra “Van Gogh e gli oliveti” esplora il significato degli alberi di olivo per Van Gogh e le sue ambizioni quando dipinse questa serie.

Approfondimenti disponibili sul sito del Museo al link https://www.vangoghmuseum.nl/en/visit/whats-on/exhibitions/van-gogh-and-the-olive-groves


15/03/2022  06:51:16

Nota stampa “Monini”

Natoconlavaligia

Natoconlavaligia - La Redazione

Il sito non commerciale, nato nel 2004 si propone al servizio dei lettori e lettrici dei nostri articoli inseriti nelle tante sezioni informative.