Q’EROS GLI ULTIMI INCAS – DA MONDO MONTAGNA

PARTECIPERANNO ALLA SPEDIZIONE L’ORGANIZZATORE VALERIO BALLOTTA GBK MALTA, I FOTOGRAFI ALESSANDRO BERGAMINI, TOMMASO VECCHI E GIOVANNI GIUSTO PER LA CASA CINEMATOGRAFICA 010 FILM CHE SEGUIRA’ IL BACKSTAGE

SIAMO IN PERU’, NELLA PROVINCIA DEL VERTIGINOSO ALTOPIANO ANDINO DI PAUCARTAMBO, NELLA REGIONE DI CUZCO – IN QUESTO TERRITORIO CHIAMATO NACION QERO, VIVE UN POPOLO CHE ANCORA SEGUE LA VIA NELLE TRADIZIONI DEI LORO ANTICHI ANTENATI INCA: I Q’ERO

Incas

I Q’ero vivono in condizioni estreme, ad altitudini comprese tra i 4.000 e i 6.500 mt, senza elettricità, senz’acqua e privi di ogni comfort. Parlano quasi esclusivamente la lingua degli Inca: il Quechua.
I loro villaggi si svilupano tra immense vallate avvolte da coltri di nubi e freddissimi ghiacciai perenni.
Ogni giornata è costituita da sole cinque ore di luce, dalle sette alle undici del mattino, il resto è gelo e nebbia spaccata dagli sgargianti colori dei loro abiti e dai suoni dei loro canti e delle loro musiche.
La loro terra è arida e poco fertile. Vi crescono solo vari tipi di patate e sterpaglie. Solo poche specie di animali sopravvivono alle loro altitudini e alla scarsità di cibo, tra cui fondamentali per la loro sussistenza sono lama, alpaca, pecore e cavalli. Degli alpaca in particolare si utilizzano la carne, il pelo per tessere gli abiti, il grasso per fare le candele e lo sterco come combustibile per il fuoco.
La popolazione oggi conta circa 750 unità. Raggiungere la maggior parte dei villaggi prevede estenuanti percorsi privi di strade battute tra le altitudini aspre delle Ande fino ad altezze che raggiungono i 6500 mt.
Il progetto prevede un lavoro sui popoli che vivono più ad alta quota del mondo: uno i popoli delle Ande, l’altro il popolo dell’Himalaya.
Questo viaggio non è solamente una meta mistica. È infatti la prima volta che viene organizzata una spedizione fotografica così particolare: ad affiancare i due reporter Alessandro Bergamini e Tommaso Vecchi, abituati anche a viaggi in difficili condizioni, e il videoMaker Giovanni Giusto cofondatore della casa di produzione 010films…è un compagno di viaggio altrettanto insolito.
Valerio Ballotta è un esperto d’arte e fine art advisor che questa volta ha deciso di partecipare in prima persona alla spedizione, non solo per vivere un’esperienza unica, ma anche per vedere dal vivo, momento per momento, come nasce e si sviluppa un reportage di viaggio di questo tipo. Questo sia a contatto con la natura, l’isolamento e il silenzio del viaggio, sia nei rapporti con le persone una volta arrivati ai villaggi ed entrati nelle loro case.
L’obbiettivo della spedizione è infatti per Alessandro e Tommaso documentare l’esperienza del viaggio attraverso la fotografia, mentre Giovanni produrrà tutta la parte audio video che accompagnerà la spedizione, ognuno con le proprie sensibilità e competenze. In tutto questo, l’esperienza condivisa tra l’art dealer, i due fotografi e il videoMaker diventa una base ancora più solida per arrivare poi alla costruzione di un tour di esposizioni che testimonierà l’avventura Andina 2022.
L’escursione ha come obiettivo il conoscere le parti più autentiche della Valle Sacra e delle sue famiglie in un viaggio ricco di cultura viva e costumi che non si sono persi con il passare del tempo.
Si entrerà direttamente in contatto con l’intera comunità vivendo con loro il quotidiano andino.
Mangiare e cucinare con loro, lavorare, condividere le loro convinzioni, partecipare a tutte le loro attività e i loro riti spirituali. Nel corso dei secoli, si sono specializzati nella produzione di splendidi tessuti colorati con disegni andini, un’eredità che hanno ricevuto da molte generazioni passate, così come antiche sono le attività dei pastori di lama e alpaca. Un meraviglioso percorso nella storia e nel lascito della Valle Sacra degli Incas. L’ultimo anello che tiene legata la magia del passato alle tradizioni del presente.

Si ringraziano Chiara e Gianluca di Mondo Montagna (Vignola MO) negozio specializzato in abbigliamento per alpinismo, arrampicata, trekking, nordic walking, per la consulenza tecnica, il supporto e per le fondamentali attrezzature necessarie alla spedizione per il compimento di un itinerario di questo livello.

Valerio Ballotta

Valerio Ballotta – GBK Malta Ltd
Culture18fineart
Valerio Ballotta è un esperto d’arte specializzato in arte moderna e contemporanea dal
1997. Fino al 2010 è stato coinvolto nelle sezioni commerciale e amministrativa delle più importanti gallerie d’arte italiane, tra cui Galleria Orler e Galleria MOdenArte.
Ha collaborato con alcuni dei maggiori artisti del Novecento, per i quali ha organizzato
numerose importanti mostre ed eventi. Tra questi si trovano: Dalì, Mirò, Picasso, Chagall, Ernst, Tanguy, Lam, the CoBrA movement, Masson, Kostabi, Combas, Steve McCurry, Christo, Arnaldo Pomodoro, De Chirico, Annigoni, Gilardi, Vincenzo Balsamo, Vaccai, Marsiglia, Maitan, Pozzati, Alfredo Rapetti Mogol, Ghelli, Burri e tanti altri.
Ha inoltre partecipato a fiere d’arte come Art DC (Washington, USA), Art Miami (USA), KIAF (Seoul, Corea del Sud), ArtVerona e Arte Genova in Italia. Inoltre, ha organizzato eventi al Museo d’Arte Contemporanea di Mosca e a Palazzo Strozzi, Firenze.Tra il 2010 e il 2014 è stato CEO e fondatore di AMF Art Consulting e Managing Director del Museo Magi ‘900, Bologna. In qualità di CEO di AMF Art Consulting, ha collaborato all’organizzazione e allestimento di Immagine Arte Fiera di Reggio Emilia e di Arezzo ArtExpo. Successivamente ha organizzato la mostra “Vincenzo Balsamo. Il Codice dei Segni”, a Villafranca, Verona, e “Isotopie e Trasformazioni”, alla Galleria d’Arte Moderna Aroldo Bonzagni, Cento, Ferrara.
Successivamente, in concomitanza con la 54a Biennale di Venezia, ha partecipato ad eventi presso la Sala Espositiva Complesso Molino Stucky, tra cui mostre degli artisti Gianfranco Meggiato, Roberto Miniati e Pier Toffoletti. Ha collaborato all’organizzazione
della mostra “Enzo Naso: Colori in movimento” sostenuta dalla Fondazione Ferrari. Nel 2012 Valerio Ballotta è diventato Direttore Generale del Museo Magi ‘900 di Pieve di Cento, nei dintorni di Bologna, Italia. In questo periodo organizza importanti mostre e progetti in Italia e all’estero. Tra queste tre mostre dell’artista Mauro Vaccai a Palazzo Pretorio di Pistoia, Trierenberg a Traun, Austria, e Museo Magi ‘900. Successivamente è stato responsabile di uno scambio culturale tra Italia e Cina, dal titolo “L’Arte, la Cina e il Mondo”, sostenuto dal Ministero per i Beni Culturali Italiani. Per lo scambio culturale, insieme al Museo Magi ‘900, ha organizzato e partecipato ad alcuni importanti eventi, mostre e convegni in Cina.
Nel 2014 Ballotta è stato anche attivo nell’organizzazione di altre mostre, “Dennis Oppenheim – Large Drawings”, “Bruno Raspanti – Le Voci Pagane” e “Narumi Harashina – Interno Giapponese”. Nello stesso anno, precisamente nel Dicembre 2014, Valerio Ballotta si è trasferito a Malta dove ha iniziato a offrire servizi di consulenza artistica attraverso la sua compagnia GBK Malta Ltd. Da allora, ha organizzato una serie di importanti eventi artistici a Gozo. Tra queste, le mostre di Austin Camilleri e Alfredo Rapetti e la mostra della fotografa italiana Anna Marceddu. In occasione di Valletta18, Capitale Europea della Cultura, per la prima volta sulle isole, ha organizzato una serie di mostre che hanno celebrato i grandi maestri internazionali del Novecento, tra cui la mostra “Picasso e i suoi amici” con incisioni e litografie di Picasso, Matisse e Miro` così come un dipinto di Kees Van Dongen e la mostra delle opere grafiche di Dürer, Rembrandt, Canaletto e Goya. Questa mostra è stata allestita a Gozo (Malta) contemporaneamente a una sorprendente mostra tenutasi al Ministero per Gozo, intitolata “Manet – Acqueforti – Alfred Strölin Edition del 1905”. Per questo importante evento Vittorio Sgarbi presentò il suo libro “Dal mito alla favola bella.
Da Canaletto a Boldini. Il Tesoro d’Italia”. Nel dicembre 2018 e gennaio 2019 Ballotta ha organizzato, a La Valletta, la mostra dell’artista gozitano Mark Sagona. Nel maggio 2019, ha organizzato la mostra degli artisti Gianfranco Ferroni e Walter Coccetta, presso Il-Ħaġar | Heart of Gozo Museum and Cultural Center a Victoria, Gozo. Nello stesso anno Valerio Ballotta fu invitato per la prima volta nel Sultanato del Brunei per organizzare una mostra d’arte europea. Questo importante evento si è svolto sotto l’egida del Ministero della Cultura e del Turismo del Sultanato, in occasione del Brunei December Art Festival. La mostra, intitolata “The School of Paris Between Montmartre and Montparnasse and the Current European Artists”, è stata organizzata in collaborazione con l’Atelier Huifong Ng e l’Archivio Vincenzo Balsamo. Nel Novembre 2020 ha curato la mostra del fotografo Tommaso Vecchi,
“Time eMotion”, in collaborazione con Il-Ħaġar | Il Museo Heart of Gozo e il Centro Culturale di Victoria, dove è stata esposta un’importante collezione di immagini che ci hanno accompagnato nei viaggi dell’artista attraverso l’Europa, l’India e il Tibet. Nel Settembre 2021 ha collaborato a due importanti progetti con la fondazione Belt Victoria, Bank Of Valletta e Il-Ħaġar | Heart of Gozo Museum: l’intervento di restauro di cinque opere di Filippo Venuti effettuato da Sara Mattioli e la presentazione del libro “Dentro il Dipinto” della Dr Michela Fasce. A Dicembre 2021 ha coordinato l’importante evento in collaborazione con Valletta Cultural Agency, presso il Museo Archeologico a Valletta, dell’artista maltese Patrick Dalli.
Durante l’evento ha presentato il catalogo “Patrick Dalli: The Journey” edito da La Nave di Teseo con testo introduttivo di Vittorio Sgarbi.

Alessandro Bergamini

Alessandro Bergamini
nasce a Finale Emilia nel 1986. Si avvicina alla fotografia con una vecchia reflex del padre e da l comincia il suo cammino artistico e spirituale.
Durante i suoi viaggi nei paesi e luoghi più remoti del mondo, Alessandro riesce a cogliere attimi di luce tra il tempo e spazio, in dimensioni di sconosciute culture, riuscendo a costruire un ponte spirituale e visivo tra volti e luoghi, colori e profumi d’oriente in modo straordinario. La sua tecnica di post produzione è frutto di una lunga ricerca ed esperienza per poter esprimere al massimo l’atmosfera vissuta nei suoi viaggi.
Alessandro ama quel rapporto silenzioso tra terre segrete e culture d’altri mondi, vivendo il culto e la devozione di un’umanità variopinta di pura essenza con delicatezza e grazia. Il suo percorso artistico si caratterizza nel cogliere la bellezza degli sguardi e gesti, nel pieno rispetto delle loro chiuse e timide usanze, riuscendo a interagire con loro esprimendo nelle sue visioni/emozioni anche il non visibile, le parole mute, le storie non raccontate, i sorrisi dell’animo curioso e nascosto, creando un vero e proprio patrimonio artistico/spirituale da vivere in ogni suo scatto.
Alessandro è entrato a far parte del prestigioso Team di Grandi Viaggi Fotografici, e accompagna piccoli gruppi di fotografi e appassionati di fotografia nei suoi viaggi.
Vanta numerosi premi come il terzo posto al concorso National Geographic Italia 2015, Monochrome Photographi Awards 2020 e il 1° posto al concorso come miglior libro fotografico IPA “International Photo Awards”2021.
www.alessandrobergamini.it

 

 

Tommaso Vecchi

Tommaso Vecchi
nasce a Cento il 4 Gennaio del 1995.
Inizia ad avvicinarsi al mondo della fotografia nel 2013, quando gli viene regalata
dai genitori la sua prima action cam.
Inizialmente decide di dedicarsi al settore video, solamente più tardi sarebbe nata la
sua vera passione per la fotografia.
Il motivo principale era la ricerca della diversità culturale, per confrontarla con quella del paese di origine (Italia) e per conoscere popoli e culture lontane, ma in particolar modo per comprendere come uno stesso concetto possa essere percepito in maniera diversa a seconda del paese di origine in base agli usi, i costumi e le tradizioni.
A Ottobre dello stesso anno organizza la sua prima mostra fotografica dal titolo “Cara India”, nata per emozionare i visitatori attraverso una raccolta dei suoi scatti più significativi e a Marzo 2020 conclude il suo secondo viaggio in Etiopia, alla scoperta delle tribù della Valle dell’Omo.
Il motivo principale questa volta è il capire come vivono le tribù, quali sono le loro tradizioni e i loro riti, ma in particolare comprendere il perché, nonostante le possibilità che il mondo di oggi ci offre, abbiano comunque deciso di conservare il loro modo di vivere senza farsi influenzare dalle tendenze e dalle mode correnti.
Grazie all’incontro con Valerio Ballotta GBK Malta espone per la prima volta a livello internazionale presso il Museo di Gozo a Malta, “Il-Ħaġar – Heart of Gozo” la mostra “Time eMOTION”, una raccolta di 28 fotografie e audiovisivi con il fine di voler descrivere la bel-lezza e le diversità dei popoli, percepite durante i suoi viaggi.
Vanta diverse pubblicazioni e riconoscimenti importanti, tra cui il National Geographic, il Digital Camera Magazine e concorsi: 35 Awards, ND Awards, The Indipendent Photographer, TPOTY e BIFA.

Giovanni Giusto

Giovanni Giusto
Videomaker
nasce nel 1992 a Genova. Fin da ragazzo si appassiona alla fotografia in bianco e nero ed al mondo cinematografico. La sua passione per la fotografia lo porta ad intraprende diversi viaggi, come in India, in Siberia, in Islanda, in Birmania, in Thailandia, in Vietnam. Lavora per cinque anni come videomaker per produzioni pubblicitarie assieme a Lorenzo Rapetti e, insieme a lui e a Giovanni Robbiano, nel 2020, fonda la casa di produzione cinematografica 010 films, con sede a Genova, che si occupa di produzioni cinematografiche internazionali, televisione, pubblicità e documentari. Tra i progetti: “Destination Paradise” (short movie) e in fase di pre-produzione, “Mandillä” che inizia la fase di sviluppo del lungometraggio “Hard Discount”, ambientato a Genova.
Collaborazione per stampe a cura di Riccardo Melzi:
https://www.fineartandevents.com

 

 

Chiara e Gianluca di Mondo Montagna

Si ringraziano Chiara e Gianluca di MONDO MONTAGNA (Vignola MO).
Negozio specializzato in abbigliamento per alpinismo, arrampicata, trekking, nordic walking, per la consulenza tecnica, il supporto e per le fondamentali attrezzature necessarie alla spedizione per il compimento di un itinerario di questo livello.
Facebook
Instagram

 

 

 


21/01/2022  14:38:34
Nota stampa da Mondo Montagna

Natoconlavaligia

Natoconlavaligia - La Redazione

Il sito non commerciale, nato nel 2004 si propone al servizio dei lettori e lettrici dei nostri articoli inseriti nelle tante sezioni informative.