INTERESSANTE SONDAGGIO DI BOSCH TECH COMPASS

BOSCH TECH COMPASS: IL 72% DELLE PERSONE CREDE CHE LA TECNLOLOGIA RENDA IL MONDO UN POSTO MIGLIORE

TRE INTERVISTATI SU QUATTRO IN TUTTO IL MONDO CONSIDERANO IL PROGRESSO TECNOLOGICO LA CHIAVE PER COMBATTERE IL CAMBIAMENTO CLIMATICO

Tech-Compass_2022.
Tech-Compass_2022...
Tech-Compass_2022..
andreas-gucklhorn-7razCd-RUGs
maxim-hopman
Tech-Compass_2022.....
timon-studler-obZx1LjKKjc
previous arrow
next arrow
 
Tech-Compass_2022.
Tech-Compass_2022...
Tech-Compass_2022..
andreas-gucklhorn-7razCd-RUGs
maxim-hopman
Tech-Compass_2022.....
timon-studler-obZx1LjKKjc
previous arrow
next arrow
Shadow

 Le persone intervistate vorrebbero che la tecnologia si concentrasse maggiormente sulle grandi sfide
 Stefan Hartung, CEO di Bosch: “Bosch Tech Compass ci fa capire che le persone vogliono una tecnologia che affronti i problemi del nostro tempo”
 I Paesi occidentali nutrono grandi speranze nella tecnologia verde, l’Asia nell’intelligenza artificiale e nel 5G
 Teletrasportami, Scotty: alla domanda su come preferirebbero muoversi in futuro, più di un terzo dei tedeschi risponde che sceglierebbe il teletrasporto, se fosse possibile.

Stoccarda, Germania / Las Vegas, USA – La stragrande maggioranza delle persone intervistate in tutto il mondo crede che il progresso tecnologico stia migliorando il nostro pianeta (72%). È il risultato del Bosch Tech Compass, un sondaggio rappresentativo dell’opinione pubblica in Cina, India, Germania, Regno Unito e Stati Uniti. Il sondaggio è stato presentato in anteprima al CES 2022. In considerazione dei rapidi e profondi cambiamenti a cui la tecnologia sta portando in molti ambiti della vita, Bosch Tech Compass punta a incoraggiare le persone a osservare più da vicino l’impatto positivo del progresso tecnologico nel mondo globalizzato in cui viviamo.

Il progresso tecnologico come chiave per combattere il cambiamento climatico
Sebbene la tecnologia abbia il potenziale per rendere quasi tutto possibile, come fare una pizza con una stampante 3D, gli intervistati di tutto il mondo concordano fermamente sul fatto che la tecnologia dovrebbe essere più focalizzata sull’affrontare le principali sfide del nostro tempo, piuttosto che puntare a soddisfare le esigenze individuali (83%). Per esempio, il sondaggio mostra che più di tre intervistati su quattro in tutto il mondo considerano il progresso tecnologico la chiave per combattere il cambiamento climatico.

“Bosch Tech Compass ci fa capire che le persone vogliono una tecnologia che affronti i problemi del nostro tempo – ha dichiarato Stefan Hartung, CEO di Bosch. – La tecnologia dovrebbe supportarci, semplificare la vita in generale e rendere il mondo un posto migliore. Questo è il motivo per cui noi di Bosch ci impegniamo per una Tecnologia per la vita, al servizio delle persone.”

Nonostante la fiducia globale nel progresso tecnologico, esistono differenze nei Paesi per quanto riguarda la percezione di come la tecnologia viene attualmente utilizzata. Mentre la maggior parte degli intervistati cinesi (83%) e indiani (77%) ritiene che la tecnologia sia attualmente utilizzata a sufficienza per affrontare i principali problemi del nostro tempo, sono molte meno le persone che la pensano così negli Stati Uniti (47%), nel Regno Unito (37%) e in Germania (29%).

I Paesi occidentali nutrono grandi speranze nella tecnologia verde, l’Asia nell’IA
Nella valutazione delle singole tecnologie e dei risultati da esse prodotti vi sono significative differenze regionali. In Germania, Regno Unito e negli Stati Uniti le persone pensano che le tecnologie verdi, come l’ingegneria climatica, la biotecnologia e l’idrogeno, stiano portando notevoli vantaggi alla società, mentre Cina e India nutrono grandi speranze per tecnologie intelligenti e connesse come IA e 5G. Tuttavia, circa un terzo di tutti gli intervistati negli Stati Uniti e in Europa considera l’IA la più grande minaccia tecnologica.

“Costruire la fiducia nella tecnologia digitale sarà fondamentale per risolvere tali preoccupazioni e avrà anche un impatto diretto sul comportamento dei consumatori”, ha affermato Hartung. Quattro persone su cinque, in tutto il mondo, credono che in futuro il successo di un’azienda dipenderà dalla sua capacità di creare un rapporto di fiducia digitale con i propri clienti. La fiducia sta diventando sempre più importante: per il 43% di tutti gli intervistati è più rilevante il mondo digitale rispetto a quello analogico. “Per questo Bosch ha presentato il proprio Codice etico sull’IA, che sta contribuendo all’importante dibattito pubblico sull’IA e sulla fiducia che si nutre in essa” ha aggiunto Hartung.

Automobile o teletrasporto?
Alla domanda su come preferirebbero muoversi in futuro, indipendentemente dalla fattibilità tecnica, gli intervistati tedeschi hanno mostrato minore indecisione: quasi quattro su dieci (39%) sceglierebbero il teletrasporto come modalità preferita. Tale percentuale scende leggermente, a 34%, per i cinesi, nel Regno Unito al 27%, negli Stati Uniti al 20% e in India al 10%. Tuttavia, nonostante gli intervistati potessero scegliere liberamente, anche spaziando con la fantasia, il teletrasporto non è risultato in cima alla lista dei desideri. L’auto con il controllo umano si è aggiudicata il primo posto con il 56% delle preferenze, seguita da aerei (40%) e treni (32%).

Informazioni Sondaggio:
Per questo studio, nell’agosto 2021, la Gesellschaft für Innovative Marktforschung mbH (GIM), per conto di Robert Bosch GmbH, ha intervistato online persone di età pari o superiore a 18 anni, in cinque Paesi (Cina, Germania, India, Gran Bretagna e Stati Uniti). 1.000 persone sono state intervistate in Germania e Gran Bretagna e 2.000 in Cina, India e Stati Uniti. I campioni sono rappresentativi per il rispettivo Paese in termini di regione, sesso ed età (DE, UK, USA: 18–69 anni / CN, IN: 18–59 anni).


Il Gruppo Bosch è fornitore leader e globale di tecnologie e servizi. Grazie ai circa 395.000 collaboratori (al 31 dicembre 2020) nel mondo, impiegati nei quattro settori di business Mobility Solutions, Industrial Technology, Consumer Goods e Energy and Building Technology, il Gruppo Bosch ha registrato un fatturato di 71,5 miliardi di euro nel 2020. In qualità di azienda leader nel settore IoT, Bosch offre soluzioni innovative per smart home, smart city, Industry 4.0 e mobilità connessa. Inoltre, persegue la visione della mobilità sostenibile, sicura ed entusiasmante. Bosch utilizza la propria competenza nella tecnologia dei sensori, dei software e dei servizi, oltre che nel proprio cloud IoT, per offrire ai clienti soluzioni connesse, cross-domain da un’unica fonte. L’obiettivo strategico del Gruppo è quello di fornire soluzioni innovative per una vita connessa che contengano intelligenza artificiale (IA) o che siano state sviluppate o prodotte grazie ad essa. Seguendo lo slogan “Tecnologia per la vita” Bosch, grazie ai suoi prodotti e servizi, migliora la qualità della vita offrendo soluzioni innovative in tutto il mondo. Il Gruppo è costituto dall’azienda Robert Bosch GmbH e da circa 440 tra consociate e filiali in circa 60 Paesi. Se si includono i partner commerciali e di servizi, la rete ingegneristica, di produzione e vendita di Bosch copre quasi tutti i Paesi nel mondo. Con le sue oltre 400 sedi in tutto il mondo, il Gruppo Bosch è carbon-neutral dal primo trimestre del 2020. La base per la crescita futura della società è la forza innovativa, in circa 129 sedi in tutto il mondo, sono 73.000 i collaboratori Bosch impegnati nella ricerca e sviluppo, di cui circa 34.000 ingegneri software.
L’azienda è stata fondata a Stoccarda nel 1886 da Robert Bosch (1861-1942) come “Officina di meccanica di precisione ed elettrotecnica”. La struttura societaria della Robert Bosch GmbH assicura l’indipendenza imprenditoriale del Gruppo Bosch, permettendo all’azienda di perseguire strategie a lungo termine e di far fronte a nuovi investimenti che possano garantire il suo futuro. La Fondazione di pubblica utilità Robert Bosch Stiftung GmbH detiene il 94% delle partecipazioni della Robert Bosch GmbH. Le partecipazioni restanti sono detenute da una società di proprietà della famiglia Bosch e da Robert Bosch GmbH. La maggioranza dei diritti di voto appartiene alla società fiduciaria Robert Bosch Industrietreuhand KG che gestisce le funzioni imprenditoriali dell’azienda.


Info
www.bosch.com
www.iot.bosch.com


04/01/2022  14:19:50
Nota stampa

Natoconlavaligia - La Redazione

Il sito non commerciale, nato nel 2004 si propone al servizio dei lettori e lettrici dei nostri articoli inseriti nelle tante sezioni informative.