LA PRIMA EDIZIONE DI LEVA CHALLENGE AL SALONE GUSTUS

MARTEDI’ 23 LA SELEZIONE DI BARISTI CHE IN PRIMAVERA TENTERANNO DI SUPERARE IL RECORD MONDIALE DI 703 CAFFE’ ESPRESSO ESTRATTI IN UN’ORA

Renato Rocco e Mauro Illiano

Martedì prossimo, 23 novembre, il caffè sarà il protagonista  della settima edizione di “Gustus”, il salone professionale dell’agroalimentare, enogastronomia e tecnologia che si svolgerà da domenica 21 a martedì 23  alla Mostra D’Oltremare di Napoli. In tale occasione è stata indetta la prima edizione di Leva Challenge, la selezione tra sei coppie di baristi che decreterà quella che, in primavera, tenterà il record mondiale per numero di caffè espresso estratti in un’ora. Nata dall’idea di Francesco Costanzo, detentore del record di 703 caffè espresso estratti in un’ora, la Challenge intende valorizzare la figura del barista, quindi la sua arte di “danzare tra le Leve”, attraverso un palcoscenico che permetterà ai baristi di mettersi in gioco e scoprire il proprio Record personale. L’esigenza di mettersi alla prova e misurare fino a che punto ci si può spingere è dettata dalla realtà napoletana di ogni barista che, nel preferire la macchina espresso a leva, caratterizzata da una cadenza ritmica di gesti e ritualità affascinanti agli occhi dell’avventore, riesce comunque a mantenere una velocità costante, tale da gestire flussi di clientela importanti salvaguardando la qualità in tazzina ed impreziosendo il rito quotidiano dell’espresso con movenze ed operazioni funzionali all’estrazione. Le selezioni per il record mondiale saranno realizzate adoperando due macchine a leva de “La San Marco” modello Leva Class mentre le miscele saranno fornite da Caffè Kremoso.

Al barista dovrà affiancarsi un Runner, che avrà il compito di predisporre i piattini con i cucchiaini sul tavolo, per poi portare l’espresso erogato ai giudici, facendo attenzione a non sporcare la tazzina. Il Runner potrà dare il cambio al macchinista in qualsiasi momento durante la prova, quindi entrambi svolgeranno il ruolo di macchinista e Runner durante la performance. La prova non potrà essere ripetuta per nessun motivo, compresi eventuali guasti tecnici. Ogni espresso dovrà essere presentato senza la presenza di macchie sul bordo della tazzina e dovrà rispettare i parametri della quantità in tazza. Al termine di ogni performance il supervisore procederà con il conteggio delle tazzine erogate in modo valido. Solo al termine di tutte le esibizioni si comunicherà la classifica finale delle selezioni. I finalisti che concorreranno al record mondiale saranno i primi due classificati.

Le sfide si terranno nella sala Accademia di Gustus, dove in concomitanza si terrà un convegno che vedrà la partecipazione di esperti ed istituzioni, questo il programma:

ALESSIO GUIDO: ore 10,00  Fast Service e MARIO SIGNORINI, Nicola Bianco & C. Srl:  Le strumentazioni al servizio del Barista. L’importanza della macchina e della tecnologia nelle Caffetterie

FRANCESCO COSTANZO: ore 10,30 presidente Associazione Maestri dell’Espresso Napoletano e titolare micro roastery Caffè Costanzo e FRANCESCO ARCELLA, barista, presentazione Challenge;

MAURO ILLIANO: ore 11 fondatore di Napoli Coffe Experience e RENATO ROCCO, direttore de La Buona Tavola Magazine Educare il Consumatore;

Dibattito e domande  con i presenti ore 11,30;

ALBERTO POLOJAC: ore 12,30:  presidente SCA Italia  Il prezzo del Caffè e la sua filiera;

FLAVIA SORRENTINO ore 13,00 vicepresidente Consiglio Comunale di Napoli porterà il saluto delle istituzioni.

Natoconlavaligia

Harry di Prisco

Nato a Napoli nel ‘49, Maturità Classica, Laureato in Giurisprudenza 110/110 e lode, iscritto all’Albo dei Giornalisti dal ‘73, componente del Consiglio di Disciplina Territoriale dell’Ordine dei Giornalisti della Campania, socio GIST (Gruppo Italiano Stampa Turistica), spec. in Enogastronomia, Viaggi, Turismo e Cultura, Isp. On. Ministero dei Beni e delle Attività Culturali, corrisp. di testate internazionali e nazionali, proboviro della Sez. Italiana Ass. dei Giornalisti Europei, Vicepres. del Movimento Unitario Giornalisti, M.lo Corpo Ambientale Nazionale, socio fondatore Rotary, Grande Ufficiale dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana “motu proprio” presidenziale.