RITORNA LA FIERA DEL PARMIGIANO REGGIANO DI CASINA (RE)

RITORNA , SEPPUR IN FORMA RIDOTTA, LA FIERA DEL PARMIGIANO REGGIANO DI CASINA A REGGIO EMILIA.

TUTTE LE INIZIATIVE SI SVOLGERANNO NEL PIENO RISPETTO DELLE MISURE PER IL CONTENIMENTO DEL CONTAGIO DA COVID-19

Parmigiano Reggiano di Casina – ph© pagina facebook

I ristoranti del territorio avranno anche piatti a base di Parmigiano Reggiano e a novembre, poi, la Fiera continuerà con uno stand al World Cheese Awards ad Oviedo (Asturie, Spagna): il più grande concorso al mondo di formaggi”.

Il suo sapore deciso e il colore giallo paglierino intenso rendono il Parmigiano Reggiano di montagna un prodotto dalle caratteristiche inconfondibili e sempre più richiesto sulle tavole dei consumatori: Casina ne è divenuta la capitale con il suo evento. Questo formaggio è il più importante prodotto Dop ottenuto in montagna, con oltre 1.100 allevatori che ogni anno producono 4 milioni di quintali di latte. Un’attività preziosissima dal punto di vista sociale per mantenere attiva e viva la dorsale appenninica tra Bologna e Parma grazie al lavoro nei campi e in caseificio.

L’inaugurazione ufficiale della fiera è prevista sabato 31 luglio alla presenza delle autorità alle ore 10; a seguire apertura dello stand del Parmigiano Reggiano. Saranno presenti le latterie locali Latteria sociale di Migliara e Latteria sociale S. Giorgio Cortogno. Alle 10,30 ci sarà la premiazione della 9^ edizione del Palio Città di Casina: verrà premiato il miglior Formaggio di Montagna dell’annata prodotto dai caseifici di montagna. Seguirà l’apertura di una forma di Parmigiano Reggiano di alta stagionatura, il ricavato della vendita verrà devoluto in beneficenza. Ci saranno anche un mercato ambulante in Via Caduti per la Libertà e in via Roma.
Alle 11,30 l’apertura del 1° raduno Hog Padova Chapter di moto Harley-Davidson e, seguiranno, diversi appuntamenti di intrattenimento, per adulti e bambini.
Sabato sera, inoltre, inaugura la nuova gestione del Castello di Sarzano nella parte di enoteca, ristorante, hotel. Nel weekend, a cura del Gruppo storico folkloristico “Il Melograno”, visite guidate al Castello (per info 339.2313875 e 333.2319133 www.gruppostoricoilmelograno.com).

Ma già da venerdì 30 luglio l’appuntamento è al castello di Sarzano per una mattinata di convegni. “Un manifesto per la Scuola del Paesaggio del Parmigiano Reggiano di Montagna”. Dalle ore 9 gli enti promotori della Scuola del Paesaggio presentano un documento programmatico, testimonianza di un progetto corale che vede nel paesaggio agrario del Parmigiano Reggiano di Montagna la via maestra della valorizzazione dell’Appennino emiliano. Interventi di: Grazia Filippi, Assessora alla cultura del Comune di Casina, Fausto Giovanelli, Coordinatore Riserva di Biosfera UNESCO Appennino Tosco Emiliano, Giampiero Lupatelli, Responsabile assistenza tecnica Snai Appennino Emiliano, Costanza Pratesi, Responsabile Ufficio Paesaggio e Patrimonio Fai (Fondo Ambiente Italiano).
Alle ore 11 “Life agriCOlture, miglioramento della foraggicoltura di montagna per il contrasto al cambiamento climatico. Giornata dedicata alla presentazione e discussione dei risultati del primo anno di attività dimostrativa”. Saluti di Stefano Costi, Sindaco Comune di Casina, interventi di Aronne Ruffini, Consorzio di Bonifica dell’Emilia Centrale, Project Manager Life agriCOlture, Maria Teresa Pacchioli, Centro Ricerche Produzioni Animali – CRPA, Luca Filippi, Consorzio di Bonifica dell’Emilia Centrale, Coordinatore tecnico Life agriCOlture, a seguire dibattito.
Domenica 1° agosto, apertura del mercato ambulante e agroalimentare lungo le vie del paese e dello stand del Parmigiano Reggiano.
La giornata proseguirà con diverse iniziative culturali: “Finestre nel bosco”, installazione artistica di Roberto Mercati e Antonio Tarantello. Cinque finestre si affacciano sulle dimensioni umane: presente, passato, futuro, empatia e anima. In esposizione al Lago dei Pini di Casina da sabato 31 luglio a domenica 8 agosto 2021.
“I prati sono fatti per le nuvole”: il Castello di Sarzano ospita una mostra di fotografia, field-recording e sonorizzazioni, un’esplorazione del paesaggio che mette al centro l’atto di camminare. La mostra nasce dalle residenze artistiche a Casina degli artisti Manuel Attanasio, Nicolò Maltoni e Renato Rinaldi. Ad accompagnare la mostra, sabato 31 luglio alle ore 20, la performance musicale di Manuel Attanasio e Roberto Schirru. Domenica 1° agosto alle ore 21, nell’anfiteatro del Parco Pineta, lo spettacolo teatrale “Cheese. Narrazione per stimolare il gusto dei paesaggi”, spettacolo teatrale con l’attrice Laura Pazzaglia, coordinamento artistico Maria A. Listur, co-produzione MA-LÀpro e Comune di Casina.


MAURIZIO BARBIERI
Giornalista
Ha Studiato presso l’Università degli Studi di Ferrara
Ha lavorato presso la testata giornalistica “La Nuova Ferrara”
Vive a Ferrara
Natoconlavaligia

Natoconlavaligia - La Redazione

Il sito non commerciale, nato nel 2004 si propone al servizio dei lettori e lettrici dei nostri articoli inseriti nelle tante sezioni informative.