A TORINO E PROVINCIA VA IN SCENA “MONTAGNE A LA CARTE” PER VALORIZZARE I PRODOTTI TIPICI DI MONTAGNA ED IL TERRITORIO ALPINO

Da luglio a novembre si va a tavola con i prodotti di montagna. 95 pranzi con vista sulle Alpi e otto cene sul Ristocolor per il progetto Turismo del Gusto/Tourisme du Goût

 

Valorizzare i prodotti tipici montani, promuovere il consumo di prodotti locali agricoli e sviluppare l’economia del territorio alpino attraverso il coinvolgimento della filiera produttiva e turistica. Sono questi gli obiettivi di “Montagne à la carte“, una delle azioni di Turismo del Gusto/Tourisme du Goût, il progetto Alcotra Interreg V France – Italie (2014-2020) di valorizzazione di una identità storica che appartiene ad un’area geografica particolare, il territorio alpino in stretto legame con la storia della Casa dei Savoia.

La Savoia, l’Alta Savoia e le valli alpine in provincia di Torino sono infatti unite da tradizioni del gusto attraverso ricette e tradizioni enogastronomiche, prodotti e qualità dislocate nei territori. Il progetto si propone di costruire un dialogo forte tra i custodi di questa identità, per darle nuova vita.

A Turismo del Gusto/Tourisme du Goût hanno aderito partner italiani – Turismo Torino e Provincia, Ascom Confcommercio Torino e Provincia, CFIQ di Pinerolo (Consorzio per la Formazione, l’Innovazione e la Qualità), Turismo AlpMed, Gruppo di Azione Locale Escartons e Valli Valdesi (GAL EVV) – e il francese Réservation En Directe (R.E.D.)

“Siamo fieri di essere partner del progetto europeo Turismo del Gusto/Tourisme du Goût – sottolinea Marcella Gaspardone, Manager di Turismo Torino e Provincia – credendo fortemente all’importanza di recuperare l’attrattività dei territori di montagna attraverso l’ideazione di esperienze turistiche, consapevoli che la conoscenza di un territorio passi anche dalla tavola e dalle tradizioni enogastronomiche; senza dimenticare che il fenomeno del turismo del gusto è in costante crescita e che sempre di più i viaggiatori scelgono le destinazioni a tema food”.

“Il progetto Turismo del Gusto/Tourisme du Goût assume una posizione di rilievo nell’ambito della collaborazione transfrontaliera tra Italia e Francia – afferma Luigi Barbero, Presidente di Turismo AlpMed, ente capofila del progetto È la dimostrazione tangibile di come i contributi europei possano essere utilizzati per lo sviluppo dell’economia turistica di una destinazione, generando l’effetto leva a cui aspirano tali interventi. In questa occasione, il territorio e gli Enti coinvolti hanno dato prova della capacità di innovare e fare rete.  Di certo – continua il presidente –  il progetto Turismo del Gusto/Tourisme du Goût sarà un’opportunità fondamentale per dare ulteriore forza alle eccellenze enogastronomiche del territorio coinvolto, mettendo insieme gli operatori più rappresentativi e offrendo ai turisti una dimensione di esperienza unica con rilevanti ricadute sul territorio.”

Nell’ambito del progetto Turismo del Gusto/Tourisme du Goût,  Turismo Torino e Provincia, con la collaborazione di Ascom Confcommercio Torino e Provincia, si è occupata di creare il prodotto turistico Montagne à la carte coinvolgendo 21 ristoratori del territorio transfrontaliero e portando la cucina e i prodotti di montagna nel capoluogo torinese grazie alla collaborazione con i Servizi Turistici di GTT ed il loro Ristocolor.

“Come Ascom siamo felici di poter proseguire con le Attività del Progetto Turismo Del Gusto/Tourism du Gout Alcotra dopo alcuni stop dovuti all’emergenza epidemiologica – sottolinea la Presidente Ascom Confcommercio Torino e Provincia Maria Luisa Coppa – si riparte e si riparte con un progetto che lega i territori Italia Francia e valorizza le eccellenze enogastronomiche delle nostre Montagne. Il Percorso dell’Alcotra mira a promuovere e migliorare l’attrattività del territorio e l’offerta enogastronomica dei ristoranti delle zone transfrontaliere con uno scambio di buone pratiche tra la cucina dei due territori; la riattivazione turistica post covid vede il turismo enogastronomico  assumere un ruolo centrale”.

Dal 3 luglio al 26 settembre le Valli alpine torinesi e la Valle della Maurienne, caratterizzate da una storia importante e tante tradizioni in comune, aspettano il visitatore con un ricco calendario di appuntamenti: 21 i ristoranti di montagna italiani e francesi coinvolti per un totale di 95 pranzi all’insegna della cucina alpina con i suoi prodotti tipici, formaggi stagionati, salumi, erbe alpine, patate di montagna, mais, miele e tanto altro e i vini della Strada Reale dei Vini Torinesi e della Savoia.

Il format del pranzo prevede due fasce di prezzo, 25 o 35 euro, comprensivo di tre portate, un calice di vino della Strada Reale dei Vini Torinesi, acqua, caffè e coperto incluso. Prenotazione diretta con il ristorante. Per informazioni: www.turismodelgusto.eu

I ristoranti aderenti sono i seguenti. In Italia : La Table Dlouz Amis (Beaulard Oulx) Circolo Borgata Granero (Perrero) Della Valle (Coassolo Torinese) La Barrica (Oulx) Gofree Ristorante Pizzeria (Pragelato) Casa Pautasso (San Secondo di Pinerolo) La Sosta (Settimo Vittone) Cantine Meana (Susa) Furnasa (Usseglio) La Betulla (Trana). In Francia: Auberge du Chaussy (La Tour en Maurienne) Refuge l’Auberge de Bellecombe (Val Cenis) Restaurant La Lodze (Bessans) La Cabane (Bonneval sur Arc) Body Go Bistro (Modane) La P’tite Famille (Modane) Refuge Lo Tsamou (Val Cenis Bramans) Refuge de L’Orgere (Villarodin Bourget) L’Auberge des Turins (Saint Sorlin d’Arves) Le C2 (Val Cenis) Auberge des Etroits (Valloire).

A ottobre e novembre in scena otto appuntamenti sul Ristocolor – Servizio Turistico del Gruppo Torinese Trasporti – con menu a base di prodotti di montagna.

Per la promozione di Montagne à la carte è stata realizzata una brochure bilingue (italiano/francese) in distribuzione presso tutti gli Uffici del Turismo di Turismo Torino e Provincia, negli Uffici del Turismo della Maurienne e presso i 21 ristoranti; in programma una campagna social e pubblicitaria sulle principali testate italiani e francesi, press tour con media italiani e francesi, video ricette.

 

Tiziano Argazzi

Giornalista appassionato di turismo, Food & Wine e Motori. Da molto tempo si diletta a scrivere di viaggi, vacanze e tempo libero, inserendo anche vari suggerimenti enogastronomici. Negli ultimi anni ha iniziato ad interessarsi anche del mondo automobilistico e fa parte di Uiga l’Unione italiana giornalisti dell’automotive.