ITALIA PALLAVOLO – UNA VITTORIA ATTESA QUASI UN QUARTO DI SECOLO

DE GIORGI ED I RAGAZZI DELL’ITALIA PALLAVOLO CI HANNO PORTATO SUL TETTO PIU’ ALTO DEL MONDO

IL TITOLO, CHE MANCAVA DA 24 ANNI, E’ STATO CONQUISTATO IERI NELLA SFIDA FRA POLONIA E ITALIA A KATOWICE

11 settembre 2022, serata memorabile per gli azzurri vittoriosi e per tutti gli sportivi che hanno seguito la finale di pallavolo fra Polonia e Italia.
Grande atmosfera e grande spettacolo di colori e tifo da parte dei polacchi, alla Spodek Arena, che hanno sostenuto la propria squadra a Katowice, importante città della regione della Slesia, nella Polonia meridionale, sui fiumi Kłodnica e Rawa, vicino a Cracovia. Erano tantissimi anche i tifosi italiani che hanno seguito la nazionale da vicino e tantissimi quelli incollati alla diretta su Rai 1.

De Giorgi ed i suoi ragazzi sono andati sotto al primo set quando al punteggio di 21 a 17 c’è stato un completo balckout e la Polonia ha chiuso 22 a 25.
Il Coach incita alla calma più volte i suoi ragazzi e l’Italia entra in campo, nel secondo set, completamente cambiata e va tutto in salita. Gli azzurri si aggiudicano gli altri set vincendo per 3 a 1 (22-25, 25-21, 25-18, 25-20).

Questo vinto in Polonia è il quarto mondiale nella storia del Volley italiano, dopo i tre famosi conquistati negli anni ’90, precisamente dal 1990 al 1998 dagli azzurri.

Giovanni Tavassi

Sono nato nel 1957 - Diplomato al Liceo Artistico di Napoli - Vivo a Portomaggiore (FE) - Ho lavorato in RFI come Professional dell'Alta Velocità. Sono il Direttore di www.natoconlavaligia.info, sito non commerciale, che è in rete dal 2004. Appassionato di Turismo, arte, cultura, food, wine e tanto altro, ho realizzato questo sito per accompagnare i nostri lettori verso mete turistiche, musei, luoghi, fiere, sagre, sport... Operatore per quanto riguarda la realizzazione, il montaggio e la messa in rete, su youtube al mio canale Enneweb TV, delle videointerviste. Scrivo nelle varie sezioni del sito e gestisco tutti gli altri collaboratori che scrivono sul sito. Faccio parte, come associato, di ARGA (Associazione Regionale dei Giornalisti Agricoli, Agroalimentari, Ambientali).