LA FRANCIA SI TINGE DI GREEN & BLU E LA FAVOLA CONTINUA !

PRESENTATE LE NOVITA’ TURISTICHE FRANCESI AL MEDIATOUR 2022

Biot Clocher

La Francia vanta un’importante varietà di paesaggi, città, borghi incantevoli e atmosfere suggestive: le cose da vedere in Francia sono illimitate, questo la rende una delle più importanti destinazioni turistiche al mondo, scelta da oltre 90 milioni di visitatori all’anno. Il tema di quest’anno presentato da Atout France alla nuova edizione del Mediatour Francia, in parte in presenza e in parte digitale, è il turismo green & blu con  una scelta ricchissima di proposte nella natura, immensi spazi naturali, panorami mozzafiato  per la ricerca del benessere e con soste gastronomiche. «L’offerta turistica che vi presentiamo nel Mediatour Atout France 2022 ha come filo conduttore il turismo green & blu, un modo per vivere la Francia nel segno del rispetto di due patrimoni che devono essere più che mai protetti: la natura e il verde, e l’acqua di mari, di fiumi e canali, di laghi, bene prezioso»,  Frédéric Meyer Direttore Atout France Italia, Grecia, Svizzera e coordinatore regionale Europa del Sud.

Frédéric Meyer

«In un momento in cui tutti siamo di fronte ai problemi dell’ambiente e dei cambiamenti climatici, il “filo green & blu” deve essere la nostra guida. Senza mai dimenticare la cultura e l’arte di vivere, che sono un po’ il marchio ufficiale della destinazione Francia, e puntando alle cose che contano davvero», ha concluso il Direttore Meyer. Tante le buone ragioni per scegliere la Francia nel 2022, tante proposte, tutte attrattive, spesso legate ai grandi anniversari di quest’anno, come: i 100 anni dalla morte di Marcel Proust; i 200 anni dalla decifrazione dei geroglifici da parte di Champollion; il bicentenario della nascita della pittrice, icona femminista, Rosa Bonheur e di Louis Pasteur, cui si deve il primo vaccino contro la rabbia, un pioniere nel settore della prevenzione e del distanziamento sociale e i 400 anni dalla nascita di Molière. Compie 30 anni Disneyland Paris: i festeggiamenti per il 30° compleanno iniziano il 6 marzo con tanti eventi speciali. Tante possibilità nelle varie regioni, questi alcuni esempi:

L’Alvernia-Rodano-Alpi

Punta al turismo verde in bicicletta con 2.480 km di percorsi tra cui 580 km  EuroVelo.  La più nuova la Via Allier, dal nord al sud dell’Alvernia: una pista ciclabile che segue il corso del fiume Allier per 435 km, dalla confluenza con la Loira vicino a Nevers alla sorgente vicino a Langogne.  Altre novità la Valle della Gastronomia, nuova destinazione turistica slow e gourmande tra Digione e Marsiglia, passando per Lione, il Beaujolais e tutta la Valle del Rodano. Vichy è entrata nelle città termali Patrimonio Unesco, unica città francese.

www.auvergnerhonealpestourisme.com

Il Grande Est – Alsazia, Ardenne, Champagne, Lorena e Vosgi

Un Viaggio enoturistico a Reims fra le grandi « maison » dello Champagne, sulle tracce dell’Art Nouveau a Nancy e a Strasburgo per una fuga romantica ed ecologica. Novità green & blu- “Nutchel”, glamping nel cuore della foresta. A Plaine, nella valle del fiume Bruche (1 ora da Strasburgo), 37 chalet glamping per gli amanti del turismo naturale.

www.art-grandest.fr

Mulhouse

Città di cultura e di musei, presenta il Museo Nazionale dell’Automobile con la grande mostra della Collezione Schlumpf che  compie 40 anni, e un nuovo hotel, il Berti. Il circuito 3 Pays à Vélo è un anello  ciclabile che si snoda per 197 chilometri tra Francia, Svizzera e Germania, su entrambe le sponde del Reno, collegando Mulhouse a Basilea, Rheinfelden e Neuenburg-am-Rhein.

www.tourisme-mulhouse.com

La Borgogna

Terra di grandi vini e grande cucina, è una delle 10 destinazioni da visitare nel mondo nel 2022 secondo la guida Lonely Planet (l’unica destinazione francese). Conta ben 8 siti UNESCO, presenta la nuova Citè della Gastronomia e del Vino e festeggia il bicentenario della nascita di Louis Pasteur. Con 1.300 chilometri di canali, fiumi, laghi e specchi è l’ideale per gli appassionati di sport acquatici e del turismo fluviale.

www.bourgogne-tourisme.com

In Normandia continuano  fino al prossimo giugno le celebrazioni per il bicentenario di Gustave Flaubert e  per il centenario della morte di Marcel Proust, da non perdere la Villa du Temps Retrouvé /Museo Marcel Proust a Cabourg. Percorsi green & blu  in bici lungo la costa sulla nuova pista ciclabile Vélomaritime che passa per luoghi-simbolo della Normandia: Mont-Saint-Michel, le spiagge dello sbarco, Deauville, Honfleur, Fécamp e le scogliere di Étretat, regno di Arsenio Lupine.

www.normandie-tourisme.fr/it

A Le Havre-Etretat

Novità 2022 l’apertura dell’Hilton Garden Inn Centre**** di fronte al porto turistico,  la proposta green & blu La Seine à Vélo, da Parigi a Le Havre ed  Étretat in bicicletta. Lungo la strada, l’entroterra tranquillo e dolce con siti mozzafiato come il faro di Antifer o la valle di Saint-Jouin-Bruneval, fino ai  luoghi segreti di Arsenio Lupin.

www.lehavre-etretat-tourisme.com

Nantes

E’ lo scenario del grande evento estivo del Voyage à Nantes dal 2 luglio all’11 settembre, che trasforma la città nel segno dell’arte e della creatività. Anche qui percorsi in bicicletta da Nantes a Mont-Saint-Michel, dall’Atlantico alla Manica. Proposta green &blu per scoprire i vigneti di Muscadet fino a Clisson, così come la collezione Estuaire Nantes Saint-Nazaire e le sue 34 opere d’arte contemporanea.

www.nantes-tourisme.comwww.levoyageanantes.fr

Il Centro-Valle della Loira festeggia il 30° anniversario del Festival Internazionale dei Giardini  di Chaumont-sur-Loire e i 30 anni del l’iscrizione della cattedrale di Bourges nel Patrimonio dell’UNESCO. Proposta green & blu in bicicletta sulla Scandibérique, 1700 km dalla frontiera belga a quella spagnola, nuovo itinerario che passa attraverso siti notevoli, la città di Montargis, piccoli villaggi della regione del Loiret e il ponte-canale di Briare che si unisce poi al percorso “ La Loire à Vélo “ la Loira in bicicletta, che permette di ammirare 8 dei 23 più grandi castelli della Loira.

www.valledellaloira-francia.it

Il Castello di Amboise

Eccezionale restauro storico della cappella Saint-Hubert (2021 – 2023). E’ il luogo di sepoltura di Leonardo da Vinci, con nuovo approccio ecologico agli splendidi giardini. Nel parco i visitatori sono invitati ad approfittare tutto l’anno dei bellissimi prati per un déjeuner sur l’herbe, una colazione sull’erba, un po’ di relax o per giocare. Durante l’estate i giardini sono la cornice ideale delle serate “Pic-nic Panoramici” con affascinanti concerti.

www.amboise-valdeloire.com

Il Centre des Monuments Nationaux

Questo anno ospita la mostra sul grande collezionista d’arte Calouste Gulbenkian  nell’ambito della Stagione Francia-Portogallo. Scoperte di grandi monumenti anche in bicicletta, lungo la Loira o in vere crociere fluviali, unendo verde & acqua, come gli itinerari lungo il Canal du Midi, il Rodano, la Garonna e la Senna, che uniscono le scoperte del patrimonio con la dolce mobilità  sull’acqua.

www.tourisme.monuments-nstionaux.fr

Le Galeries Lafayett

Si reinventano, con nuove idee, nuovi designer. Oggi offrono il più grande spazio di calzature in Europa, invogliando a consumare in modo diverso con Le (Re)Store Galeries Lafayette, un nuovo spazio dedicato alla moda vintage, di seconda mano e responsabile, arricchito con nuovi servizi.

www.galerieslafayette.com

L’Occitania

Da Lourdes 100% natura e turismo verde, con strade tranquille dove è bello pedalare per scoprire i villaggi e il patrimonio dei Pirenei, alla Camargue del Gard in bicicletta elettrica . Grande evento il bicentenario della decifrazione dei geroglifici da parte di  Champollion a Figeac, sua città natale, con il Musée Champollion – Les Ecritures du Monde. Nuova proposta green & blu la GR736, gran percorso di trekking lungo il fiume Tarn, dalla sorgente in Lozère ad Albi nel Tarn, attraverso l’Aveyron.

www.turismo-occitanie.it

La Provenza-Alpi-Costa Azzurra

Un itinerario in 10 tappe sulle  tracce di Maria Maddalena. L’itinerario passa attraverso alcuni dei più importanti siti culturali, storici e naturali della Provenza: il Parco Naturale Regionale della Camargue, il Parco Naturale Regionale della Sainte-Baume. La proposta green &blu : la Via Rhôna, un itinerario in bicicletta che segue il corso del Rodano dal Lago Lemano alle spiagge del Mediterraneo, per un totale di 815 km.

www.provence-alpes-cotedazur.com

Marsiglia

Destinazione urbana ma soprattutto green inaugura una replica della grotta Cosquer: l’originale è stata scoperta a 37 metri di profondità sotto le acque delle Calanques, con disegni incisi sulle pareti più di 20.000 anni fa. Proposta green & blu  scoprire Marsiglia in bici elettrica ed esplorare tutti i quartieri della città senza fare fatica e inquinare, con un giro a bordo di una barca ibrida a energia solare per scoprire il porto di Marsiglia e le sue isole.

www.marseille-tourisme.com

Aix en Provence

Città di cultura, arte e storia, propone un territorio 100% made in Provenza (i calissons, l’ olio d’oliva, i vigneti). La proposta green&blu sono le visite guidate della città nel segno di piazze, fontane e giardini. Aix è la « città dalle mille fontane », e dei giardini segreti. Altra bella proposta il tour fra i gioielli dall’antica Aix, curiosità e meraviglie spesso nascoste o dimenticate. Nei dintorni, un tour fra i vigneti a Château La Coste, fra opere di grandi artisti come  Tadao Ando, Alexander Calder, Tom Shannon.

www.aixenprovencetourism.com

Il Luberon Coeur de Provence

Invita a scoprire i suoi villaggi di charme:  Cavaillon, Gordes , Lourmarin, L’Isle-sur-la-Sorgue  e i paesaggi del Parco Naturale Regionale, fra lavanda, vigneti e ulivi, con visite a frantoi. Proposta green & blu La Véloroute, Strada Verde del Calavon ( Mediterraneo in bicicletta EV8) un giro imperdibile senza auto e senza dislivelli. L’itinerario utilizza l’ex linea ferroviaria Cavaillon-Apt-Volx per la maggior parte del percorso. Paesaggi affascinanti: le rive del Calavon, le pendici del massiccio del Luberon e i suoi villaggi arroccati.

www.luberontourisme.comwww.luberoncoeurdeprovence.com

Il Var

Propone vacanze attive nel segno della sostenibilità e del rispetto dell’ambiente per uscire dai sentieri battuti con la bici elettrica fuoristrada, le Gole del Verdon, cene vicino al mare. Proposta green & blu: scoprire il fiume Argens pedalando a bordo di una waterbike – una bici sull’acqua – tra la fauna e la flora dell’Argens, fiume del Var che sfocia nel Mediterraneo.

www.vartourisme.com

Hyères , Tolone e la Provenza Mediterranea

Hanno in serbo diverse novità: la riapertura delle Le Halles Biltoki a Tolone,  Les Halles Milona a La Crau, il Museo delle Culture e del Paesaggio di Hyères nell’ex Banca di Francia,  completamente restaurata, il Museo dei Fiori e il Giardino delle Ore a Ollioules . Proposta green & blu l’ Area naturale del Plan de la Garde – 130 ettari di spazi naturali e tante strutture.

www.hyeres-tourisme.comwww.toulontourisme.com

www.tourismeprovencemediterranee.com

La Costa Azzurra

Spazia dalle rocce rosse dell’Esterel al blu del Mediterraneo,  ai fiumi e le cime del Parco Nazionale del Mercantour, scenari ideali per un turismo slow. Novità: le Micro avventure in Costa Azzurra, avventure sostenibili, su piccola scala e di breve durata che richiedono poca preparazione e poco budget per  esperienze originali all’aperto. Proposta green&blu il Santuario Pelagos, accordo tra Italia, Monaco e Francia, 87 500 km² di mare e molte specie di cetacei, capodogli, delfini, balene: più di 8.500 specie protette si possono osservare qui.

www.cotedazurfrance.fr

Biot

Tour del villaggio storico  fra le botteghe dei suoi mestieri d’arte, più di cinquanta creativi che lavorano nel villaggio: ceramisti, artisti del ferro battuto, del vetro: vera capitale del vetro, Biot è famosa in tutto il mondo per la tradizione del vetro a bolle. Da non perdere il Museo Nazionale Fernand Léger. Idea green & blu  5 percorsi a piedi sui numerosi sentieri segnalati, scoprendo per esempio la natura selvaggia della valle della Brague e le sue favolose cascate, 480 ettari fra magnifici paesaggi mediterranei.

www.biot-tourisme.com

Mougins

Piccola capitale di charme della gastronomia e dell’arte di vivere, ha appena aperto il Centro della Fotografia dedicato alla creazione fotografica contemporanea, con mostre temporanee a rotazione. Da non perdere il Museo d’Arte Classica e Mougins Monumentale, opere d’arte monumentali sparse per  le sue pittoresche stradine: quest’anno dell’ artista italiano Giuseppe Carta. Proposta green& blu  l’itinerario lungo il Canal de la Siagne 43 chilometri fra natura e storia.

www.mougins-tourisme.com

Cannes

Si è classificata al primo posto in Europa e al secondo nel mondo come “Miglior destinazione di festival ed eventi” ai World Travel Awards 2021. Famosa in tutto il mondo per il Festival del Cinema, ospita da anni grandi festival ed eventi internazionali. Novità 2022 la riapertura di molti hotel prestigiosi rinnovati: Martinez, Majestic Barrière, JW Marriott di Cannes. Proposta green&blu l’eco-museo subacqueo alle isole Lérins, 6 sculture giganti dell’artista britannico Jason de Caires Taylor, per sensibilizzare il pubblico sulla necessità di preservare la biodiversità del mare.

www.cannes-destination.frwww.cannesnow.com

www.palaisdesfestivals.com

Antibes Juan-les-Pins

La città vanta 23 km di costa e il sentiero costiero sottomarino. Da non perdere i tour nel territorio, del Fort Carré e sul Cap d’Antibes. Proposta green & blu una passeggiata sul sentiero Tire-Poil 3,7 km intorno al Cap d’Antibes, in riva al mare, costellata di alberi mediterranei.

www.antibes-juanlespins.com

La Metropole Nice Cote d’Azur

Fra mare e media e alta montagna, dal Mediterraneo alle cime del Parco Nazionale del Mercantour, offre una scelta ricchissima  di proposte natura. Nizza con più di 300 ettari di parchi e giardini, un gran numero di musei, gallerie d’arte è diventata Patrimonio Unesco  come “città di villeggiatura invernale della Riviera”. Proposta green&blu 9 escursioni urbane “Nice en 9 boucles découvertes ”, quasi 150 chilometri di sentieri, scorciatoie, scale e passaggi, a contemplare la natura lussureggiante e i diversi stili architettonici della città.

www.nicetourisme.com

Mentone, Riviera e Meraviglie

Offre uno straordinario patrimonio paesaggistico, storico e culturale, dal mare alla Valle delle Meraviglie. Tante le proposte ecosostenibili a Mentone : dai tour in biciclette elettriche self-service alla scoperta dei giardini inediti. Proposta green&blu la visita guidata sulle alture di Mentone, alla Maison du Citron, il limone di Mentone IGP: vivaio, un frutteto e un punto vendita con una magnifica vista sul mare.

www.menton-riviera-merveilles.fr 

La Corsica

Un’isola verde e blu, propone tanti appuntamenti di natura, cultura, gastronomia per il 2022, da Art’è Gust il festival gastronomico di Bonifacio, con Pierre Hermé, da sempre partner dell’evento, a Creazione, il Festival della moda e del design del Mediterraneo a Bastia. Molto sport  con il Restonica Trial e il Corsica Paddle Trophy. Proposta verde & blu la GT 20, la grande traversata in bicicletta da Cap Corse a Bunifaziu, 13 giorni/12 notti per fare l’intero percorso in dodici tappe su quasi 600 km, da seguire anche solo per un breve tratto.

www.visit-corsica.com

Il Domaine de Murtoli

2500 ettari e 10 km di spiagge e calette intatte, 20 bergèries restaurate nel massimo rispetto dell’architettura tradizionale, con un servizio d’ eccellenza e tante attività possibili : pesca, equitazione, nuoto, golf e passeggiate,  La Ferme, con il suo vasto orto, 3 ristoranti, la Spa sulla spiaggia, uno spettacolare campo da golf di 12 buche e 7 chilometri di spiagge e calette intatte. Novità 2022 l’Hotel de la Ferme, albergo di charme realizzato nella tradizionale architettura corsa, cinque lussuose suite e quattro camere.

www.murtoli.com

Le 2 Alpes è una destinazione per tutte le stagioni, a 2 ore e 30 da Torino e 4 ore da Milano. Sci fino a 3600m sul ghiacciaio (anche d’estate) e tante attività sportive. Proposta green &blu la mountain bike elettrica, fiore all’occhiello della destinazione estate e inverno, su itinerari tranquilli o più impegnativi. Altra esperienza blu&green andare alla scoperta dei molti punti panoramici dal cielo, in un volo in tandem a bordo di un parapendio.  E per una pausa un ristorante green: Le Diable au cœur, ristorante bistronomico d’alta quota che ha ottenuto il marchio « Ecotable ».

www.les2alpes.com

Megève

Invita a ripercorrere i 100 anni della sua storia legata alla famiglia de Rothschild con una bella mostra fotografica con foto inedite.  Dopo Parigi, Londra e Singapore, la chef Anne-Sophie Pic ha preso il timone di Le 1920 al Four Seasons Hotel Megève*****, con una nuova “Dame de Pic”. Fra le altre aperture quella di Le Café: la storica brasserie di Saint Tropez- Proposta green &blu. Un tour in carrozza, fra neve, prati e cieli blu:le carrozze trainate da cavalli sono il simbolo di Megève.

www.megeve.com

Serre Chevalier Briançon

A solo un’ora e mezza di macchina da Torino e a 3 ore da Milano, con il più grande comprensorio sciistico delle Alpi del Sud, 250 km di piste, punta all’ impegno ecologico. L’ iniziativa “All we need is change”  è la filosofia alla base della montagna di domani.  Quest’inverno Serre Chevalier celebra gli 80 anni dall’inaugurazione della teleferica che ha segnato la nascita del comprensorio sciistico e 120 anni dello sci in zona. Proposta green &blu la zipline gigante per un inedito sorvolo delle piste: 1,1km di discesa e 300 m di dislivello: emozioni indimenticabili in uno scenario mozzafiato.

www. serrechevalier.fr

E infine Il Gruppo Air France-KLM  presenta per il 2022 l’Airbus A2220-300, innovativo ed ecologico, dispone di 148 posti, con una riduzione del 20% di emissioni di CO2. Un aereo efficiente dal punto di vista economico e sostenibile, con un più elevato livello di confort in volo. Un vero gioiello della flotta della compagnia sulla sua rete a corto e medio raggio. Dopo l’introduzione dell’Airbus A350 per le tratte a lungo raggio, la compagnia continua a rinnovare la sua flotta ed entro il 2025 avrà integrato i 60 A220-300.

www.airfrance.it

La natura, il verde e l’acqua dei mari, dei fiumi, dei canali e dei laghi, acqua e natura in un binomio perfetto sono beni preziosi, come la cultura e l’arte, per un turismo sostenibile, verde e slow,  un “fil vert” in perfetta sintonia con l’ambiente nel segno dell’autenticità e della sostenibilità, attraverso un turismo lento che rispetta la natura, il verde e l’ambiente,  dove ognuno può sistemarsi come vuole per tutto il tempo che vuole. L’art de vivre e la cultura francese per scoprire o riscoprire la Francia e le sue destinazioni.

Natoconlavaligia

Harry di Prisco

Nato a Napoli nel ‘49, Maturità Classica, Laureato in Giurisprudenza 110/110 e lode, iscritto all’Albo dei Giornalisti dal ‘73, componente del Consiglio di Disciplina Territoriale dell’Ordine dei Giornalisti della Campania, socio GIST (Gruppo Italiano Stampa Turistica), spec. in Enogastronomia, Viaggi, Turismo e Cultura, Isp. On. Ministero dei Beni e delle Attività Culturali, corrisp. di testate internazionali e nazionali, proboviro della Sez. Italiana Ass. dei Giornalisti Europei, Vicepres. del Movimento Unitario Giornalisti, M.lo Corpo Ambientale Nazionale, socio fondatore Rotary, Grande Ufficiale dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana “motu proprio” presidenziale.