OSTERIA UNICORNO – CAPPELPACCI IN CENTRO

PER GLI ANTICHI SIGNORI DI FERRARA, IL BANCHETTO ERA UN IMPORTANTE STRUMENTO POLITICO E DIPLOMATICO CHE, INSIEME AI GIARDINI, COSTITUIVA UNA  DELLE “ARMI” PIU’ ELEGANTI E SOFISTICATE (NINCHÈ GODERECCE!)  DEGLI AFFARI ESTERI DEI FERRARESI

ORGANIZZATO DALLA CONTRADA SANTA MARIA IN VADO

Licandina
Cappellacci

Non poteva avere luogo senza una adeguata scenografia, fosse esso all’aperto o al chiuso, con l’esposizione delle suppellettili più preziose del padrone di casa e ghirlande di fiori e frutta di stagione. La tavola è apparecchiata da diverse tovaglie sovrapposte e, ad ogni portata, ne viene tolta una. La successione delle portate era coreografata come uno spettacolo di danza e teatro, per suscitare la massima meraviglia e reverenza negli ospiti, accompagnata da musiche e danze
Un banchetto rinascimentale poteva durare l’intera giornata, da mattino a sera inoltrata. Le fonti riferiscono che per le nozze tra Ercole I d’Este ed Eleonora d’Aragona nel 1473  nel giro di pochi giorni vennero  serviti 900 vitelli, 200 porchette,14000 tra capponi e galline, 5000 piccioni, 2000 mortadelle, 30000 uova, 18000 arance, 10000 limoni, il tutto annaffiato da 1000 mastelli di vino Trebbiano e 200 di Malvasia.

Se volete rivivere almeno in parte la magia di quei sontuosi pranzi nella magica atmosfera di CasaDiStellaDellAssassino a Ferrara in via Cammello  li potete rivivere ogni venerdi’ e sabato di ottobre  dalle 20 alle 23 con Cappellacci in centro la manifestazione culinaria organizzata dalla Contrada di Santa Maria in Vado.

E’ importante prenotare ( 371 3353224).

Nel menu’ cappellacci al ragu’ e al burrone salvia ma anche antipasti con pane carasau, crema di zucca, radicchio e speck, crostini con funghi trifolati, salsiccia e stracchino, arrosticini di.maiale, polenta in varie versioni, degustazione di formaggi,  contorni vari e dolci della casa.

Nel menu’ figurano anche i cappellacci di zucca special con guanciale croccante e mandorle oppure con gorgonzola e noci oppure con salama da sugo e poi arrosti d’autunno, polenta morbida con funghi e con ragu’ e Tra in contorni patatine fritte, Zucca fritta e verdure grigliate

Info pagina Facebook Contrada Santa Maria in Vado.


Maurizio Barbieri
Giornalista professionista. Ha lavorato al quotidiano la Nuova Ferrara con la qualifica di capo servizio. Attualmente collabora con pubblicazioni di carattere turistico ed eno-gastronomiche.
Natoconlavaligia

Natoconlavaligia - La Redazione

Il sito non commerciale, nato nel 2004 si propone al servizio dei lettori e lettrici dei nostri articoli inseriti nelle tante sezioni informative.