CONFERENZA STAMPA DELLA SOCIETA’ SPAL

LA SOCIETA’ SPAL HA INCONTRATO I GIORNALISTI, NELLA SALA STAMPA DELLO STADIO PAOLO MAZZA DI FERRARA

Alle ore 12:00 si è svolta la conferenza stampa del Patron Simone Colombarini e del Presidente Walter Mattioli della società SPAL di Ferrara

Conferenza Stampa – Patron Siome Colombarini e Presidente Walter Mattioli
La prima parola è quella del Patron Simone Colombarini, un passaggio del suo discorso
Simone Colombarini

“E’ un poco di tempo che non ci sentiamo, quindi, abbiamo ritenuto opportuno farsi risentire per spiegare un pò qual è la situazione, per evitare che si facciano speculazioni, anche spesso fuori luogo, come quelle che si leggono e si sentono dire. Noi ci tenevamo a farvi sapere, come stiamo lavorando e cosa stiamo facendo, per non dare l’impressione che ci si sia disinteressati o che non si stia più lavorando alla SPAL. Io non ho passato mai tanto tempo dedicato alla SPAL come in questi paio di mesi. Dobbiamo fare una premessa, gli ultimi due anni sono stati molto difficili, devo dire che sono stati anni difficili sia dal punto di vista personale, umano, vedendo quello che succedeva in campo, sono stati molto difficili anche dal punto di vista della gestione, e sono stati difficili perchè comunque siamo dovuti stare lontani dal nostro pubblico, dai nostri tifosi e dai nostri sponsor, quindi, abbiamo perso un pò quell’idea di famiglia che è quella che ci aveva contraddistinto fin da quando siamo arrivati. Lavorare in questa situazione non è stato facile, non è stato piacevole, ma siamo comunque andati avanti. Il Covid ha portato anche notevoli problemi economici, non solo noi, ma a tutte le società come vedete, però quando si legge l’Inter 140 milioni, la Juventus 100 milioni, se la SPAL ne perde 6 o 7  cosa vuoi che siano 6 o 7, ma 6 o 7 per noi sono tanti, veramente tanti e molti più di quelli che avevamo pensato di poter mettere a disposizione per sostenere questa squadra in questi anni. Sono stati anni difficili che ci hanno condotto a fare una serie di riflessioni. Quello che può essere trasparito, e un pò mi dispiace, che ci sia stato un pò di distaccamento o come ho letto l’ultimo comunicato dei tifosi della Ovest, ‘Di poca volontà’, assolutamente non è di poca volontà, ma l’atteggiamento che posso aver avuto io sicuramente è quello di consapevolezza che non siamo in grado di rispondere alle aspettative di tutta la nostra tifoseria. Io so benissimo che i tifosi della Ovest sarebbero più che contenti di vedere una squadra, anche giovane, lottare, andare in campo e lo sono anche io, non vedo l’ora di partire con un campionato con quelle che sono le nostre possibilità, però so anche che c’è una parte della tifoseria e buona parte di quelli che siete qui presenti, che si aspettano molto di più. Si inizia a chiedere chi sarà l’attaccante, quando torneremo in serie A, che investimenti faremo, e questo purtroppo ve lo debbo dire, se andiamo avanti noi e siamo da soli, non dobbiamo pensare troppo ai prossimi investimenti, noi dobbiamo cercare di risolvere un altro tipo di problemi, quindi siamo pronti a partire con una squadra che come sempre è quello che ci possiamo permettere, e dopo due anni pesanti che abbiamo passato, dobbiamo stare ancora più attenti nella gestione e se finora siamo stati attenti adesso lo dobbiamo essere ancora di più”

Un passaggio del Presidente Walter Mattioli
Walter Mattioli

“Voglio premettere che anche io sono dispiaciuto quando arrivano comunicati, quando arrivano email, come stanno arrivando, ti fermano perchè io vivendo costantemente a Ferrara, la gente ti ferma e vi racconto un piccolo aneddoto ‘avevo solo qualche ora di riposo, mi volevo così togliere un pò dai pensieri e liberare un pò la testa e alla domenica faccio un salto al mare, al Lido degli Estensi, vado a trovare gli amici del Bagno Sayonara (Pino e la Renata), ma non so quante persone mi abbiano fermato, Presidente quando si comincia! Quand’è che eventualmente che inizia il ritiro perchè vogliamo andare anche noi in montagna a trovare la squadra! Chi inizia! Chi non inizia! Quindi, a tutti cerco di spiegare che parlare, come sta facendo la proprietà, di qualcuno interessato alla SPAL nel mese di giugno è meno opportuno perchè c’è la fine di un campionato e l’inizio di un campionato nuovo, quindi, anche se i tempi, diciamo chi sta parlando con la proprietà SPAL sono tempi che dovevano essere più brevi ma alla fine i numeri di cui uno va a parlare sono talmente complessi in particolare perchè le società di calcio sono veramente particolari che serve tanto tempo, quindi, è slittato un attimino in avanti e crea tensione, e questo ci dispiace. Un pò facciamo fatica a parlare o parliamo raramente, in più ci si è messa questa situazione, un pò mi dispiace perchè ho sentito tensione su questo aspetto. Come dice Simone, noi abbiamo continuato a lavorare intensamente, noi non ci siamo mai fermati, quindi, siamo pronti però dovete capire anche che se arriva, non so, una nuova proprietà, ha l’idea di mettere uomini suoi, allenatori suoi, direttori sportivi suoi, presidenti suoi, forse io sono uno dei più interessati perchè potrebbero dire caro presidente domani tu vai in pensione. Non è facile anche per me, io ho continuato serenamente il lavoro insieme al mio gruppo di ragazzi, quindi, oggi che abbiamo sciolto un attimino quelli che erano gli ultimi dubbi, anche se la proprietà continuerà anche ad ascoltare eventuali  proposte, noi partiamo e domani verrà presentato con Giorgio Zamuner ed il suo Staff, che è al lavoro, l’allenatore verrà presentato Giovedì o Venerdì”

Di seguito gli interventi completi e le domande, durante la Conferenza

Stampa 22.06.21 Patron Colombarini – Presidente Mattioli.

Nuovo Responsabile Area Tecnica

SPAL srl comunica di aver affidato il ruolo di responsabile dell’area tecnica della prima squadra biancazzurra a Giorgio Zamuner.

Il neo responsabile dell’area tecnica spallina ha firmato un contratto fino al 30 giugno 2021 con opzione di un anno.

IL RITIRO DELLA SPAL

La Società ha comunicato che la Squadra della SPAL andrà in ritiro dall’11 al 24 luglio a Mezzana in provincia di Trento, dove svolgerà il ritiro estivo pre-campionato.

La squadra biancazzurra soggiornerà all’Hotel Sporting Ravelli ***s a Marilleva 900, mentre le sedute di allenamento giornaliero saranno svolte presso il Centro Sportivo Comunale di Mezzana.

Sia l’hotel, sia il Centro Sportivo distano circa 800 m dal paese di Mezzana.

Giovanni Tavassi

Sono nato nel 1957 - Diplomato al Liceo Artistico di Napoli - Vivo a Portomaggiore (FE) - Ho lavorato in RFI come Professional dell'Alta Velocità. Dal 2004 sono operatore per quanto riguarda la realizzazione, il montaggio e la messa in rete delle videointerviste e scrivo nelle varie sezioni del sito www.natoconlavaligia.info, in special modo Arte & Cultura - Viaggi & Stili - Assaggi & Gusti e Wellness & Lifestyle.