Tre Russi sul Podio di Dobbiaco - Natoconlavaligia.info

Ultimo aggiornamento 17/01/2020
loghino
scritta natoconlavaligia
scritta on-line dal 2004
Vai ai contenuti
Tre Russi sul Podio di Dobbiaco, Klaebo Koustiugov e Johaug ora favoriti alla Pursuit.
Tour de Ski a Dobbiaco oggi e domani – De Fabiani abbandona Ustiugov trionfa su Yakimushkin e Bolshunov, Johaug meglio di Oestberg e Andersson Italia in affanno, Anna Comarella (33.a) e Giandomenico Salvadori (40°) i migliori - Oggi pursuit per celebrare il primo giorno del 2020.


Spettacolare giornata di sole e sci di fondo in Alto Adige, in occasione della prima prova del Tour de Ski…taly oggi a Dobbiaco, con le individual ad aprire le danze alla Nordic Arena e il campione uscente Johannes Klaebo a cercare di diventare il secondo atleta di sempre a vincere il Tour de Ski in due stagioni consecutive, dopo l’exploit di Dario Cologna nel 2010/11 e 2011/12.
Ma i piani del norvegese sembrano guastarsi sin dal principio, e il diciassettesimo posto assoluto al termine della contesa grida vendetta: Oggi è andata davvero male e non ho molto da dire. Proverò a dare il mio meglio domani, ma sarà difficile lottare per il podio, non penso di avere molte possibilità”. Il minuto e 11 secondi di distacco del ragazzo prodigio dal vincitore di giornata Sergej Ustiugov è infatti considerevole in vista della pursuit, di 10 km per le donne e di 15 km per gli uomini, con il futuro padre a piazzarsi davanti ai connazionali Ivan Yakimushkin e Alexander Bolshunov, che tra il resto oggi festeggiava il compleanno. Ustiugov nonostante il successo decide di rimanere con i piedi per terra: “La gara di oggi non è troppo influente, domani la pursuit avrà dei risvolti molto più determinanti. Sono abbastanza tranquillo, siamo solo a metà del Tour. Oggi è stata una bella giornata per tutti i russi, anche per celebrare l’ultimo giorno dell’anno”.
Quarto il redivivo svedese Calle Halfvarsson sul tracciato ‘Nathalie’ di 5 km, con le donne a percorrerlo due volte e gli uomini tre. Il podio si tinge dunque dei colori della madre Russia, mentre tra le fondiste la guastafeste è la svedese Ebba Andersson che impedisce ad Heidi Weng (4.a) di conquistare il podio. Vince Therese Johaug: “Sono veramente molto soddisfatta di questa gara e la pista di Dobbiaco nonostante sia faticosa mi piace molto. Al momento sono in buonissima forma e sono impaziente di vedere cosa accadrà durante le prossime tappe del Tour”, su Ingvild Flugstad Oestberg, vincitrice del passato Tour de Ski. Scivola invece in sesta posizione la russa Natalia Nepryaeva, settima la statunitense Jessica Diggins. In affanno gli italiani, il migliore dei nostri è il primierotto Giandomenico Salvadori, 40°: “Periodo un po’ così, non gira come vorrei. Devo stringere i denti e andare avanti, sono sicuro che la forma arriverà. Bisogna lavorare, arriveranno sicuramente momenti migliori”, una posizione davanti a Francesco De Fabiani che ha deciso – a causa delle non perfette condizioni fisiche – di abbandonare il Tour de Ski e di concentrarsi sul 2020. 56° Mikael Abram, 68° Federico Pellegrino, 69° Stefan Zelger, 72° Maicol Rastelli. La più positiva del lotto azzurro al femminile è stata invece la bellunese Anna Comarella, 33.a: “Sono arrivata in super sprint finale, mi è uscito un moto d’orgoglio alla fine e ho cercato di guadagnare ancora qualcosa. Tutto merito del tifo, ho sentito i tifosi che mi sostenevano durante la gara, è stato bellissimo sentire il calore della gente”. La veronese Lucia Scardoni è 38.a, Caterina Ganz 49.a, Elisa Brocard 52.a, Ilaria Debertolis 54.a. Il CT Selle farà ora una riflessione importante per valutare chi proseguirà e affronterà le prossime tappe del Tour. I giochi sono invece aperti per il titolo assoluto del 14° Tour de Ski, che domani concluderà il proprio cammino dobbiachese prima di trasferirsi in Val di Fiemme ad affrontare le ultime tre tappe. Ustiugov comanda in classifica su Bolshunov e Klaebo, e probabilmente saranno questi i tre nomi dai quali uscirà il vincitore della corsa a tappe dello sci di fondo. Il lotto delle papabili si allarga invece al femminile con Johaug favorita. Nepryaeva è seconda, Heidi Weng terza, Ingvild Oestberg quarta, con la svedese Andersson possibile outsider in quinta posizione. Smaltiti i ‘bagordi’ di fine anno, il primo giorno del 2020 sarà proficuo per ripartire a tutta, sempre a Dobbiaco e sempre all’insegna dei migliori interpreti al mondo nello sci di fondo.
Info
15 Km Men
1 Ustiugov Sergey RUS 31:02.5; 2 Yakimushkin Ivan RUS 31:25.1; 3 Bolshunov Alexander RUS 31:31.5; 4 Halfvarsson Calle SWE 31:32.1; 5 Holund Hans Christer NOR 31:37.1; 6 Maltsev Artem RUS 31:37.7; 7 Melnichenko Andrey RUS 31:39.5; 8 Roethe Sjur NOR 31:41.9; 9 Boegl Lucas GER 31:45.1; 10 Spitsov Denis RUS 31:45.6
10 Km Women
1 Johaug Therese NOR 23:51.9; 2 Oestberg Ingvild Flugstad NOR 23:52.6; 3 Andersson Ebba SWE 24:02.1; 4 Weng Heidi NOR 24:02.4; 5 Jacobsen Astrid Uhrenholdt NOR 24:12.7; 6 Nepryaeva Natalia RUS 24:17.9; 7 Diggins Jessica USA 24:27.5; 8 Maubet Bjornsen Sadie USA 24:34.8; 9 Brennan Rosie USA 24:36.9; 10 Hennig Katharina GER 24:45.0

01/01/2020
Sito realizzato da Giovanni Tavassi
natoconlavaligia
www.natoconlavaligia.info
Il sito utilizza musica gratuita d jamendo.com e Youtube
I video youtube nel sito sono inseriti nel formato embed
Il sito è stato realizzato da: Giovanni Tavassi
natoconlavaligia
sito realizzato da Giovanni Tavassi
Scritta natoiconlavaligia
Importante: Molte delle immagini pubblicate sono tratte da internet ed in ragione del fatto che non compare a corredo delle stesse nessuna indicazione circa il copyright sono valutate di pubblico dominio.
Qualora il loro utilizzo violi i diritti d'autore, si provvederà immediatamente a rimuoverle previa segnalazione al seguente indirizzo: g.tavassi@natoconlavaligia.info
Torna ai contenuti