Spal Pordenone 1 a 3 - Natoconlavaligia

Ultimo aggiornamento 27/02/2021
loghino
scritta natoconlavaligia
scritta on-line dal 2004
2021
Vai ai contenuti

Spal - Pordenone nel 1941 vinse la Spal per 3 a 1, dopo 80 anni Spal - Pordenone alla 22^ giornata del campionato di calcio serie BKT il risultato è inverso e il Pordenone si porta a casa la vittoria.

L'approccio della partita da parte dei giocatori della Spal non è stata come quella giocata con il Cosenza.

di Giovanni Tavassi



Terza giornata del girone di ritorno campionato BKT disputata nello Stadio Paolo Mazza di Ferrara

Le formazioni in campo

SPAL 3-5-2
Titolari: Berisha, Tomovic, Segre (17' st Missiroli), Esposito (29' st Di Francesco), Paloschi, Sernicola, Mora (17' st Valoti), Vicari, Strefezza, Dickmann, Moro (1° minuto del st Seck).
A disposizione: Thiam, Gomis, Ranieri, Okoli, Viviani, Tumminello
Allenatore: Marino.
Squalificati: nessuno
Diffidati: (prossima partita Empoli in casa) Esposito, Valoti
Indisponibili: Floccari, Sala (per una contrattura), Asencio (ancora in isolamento precauzionale)

Pordenone 4-3-1-2
Titolari: Perisan, Berra, Vogliacco, Ciurria, Magnino (41’ st Stefani), Misuraca, Biondi (36’ st Zammarini), Camporese, Butic (41’ st Musiolik), Falasco, Rossetti (23’ st Scavone).
A Disposizione: Bindi, Passador, Morra, Banse, Chrzanowski.
Allenatore: Attilio Tesser
Squalificati: nessuno
Diffidati: (prossima partita con il Cittadella in casa) Barison, Calò, Scavone, Vogliacco
Indisponibili: Bassoli, Calò, Mallamo, Pasa, Gavazzi, Finotto

Arbitro: Marco Di Bello di Brindisi
Risultato finale: 1 - 3
Marcatori: 32’ Butic, 40’ Paloschi, 55' Ciurria, 91' Zammarini
Ammoniti: L'Allenatore della Spal, Marino - Segre - Tomovic - Butic - Biondi -Valoti
Calci d'angolo: 7 a 3

Questa gara che alla vigilia sembrava non essere facile sulla carta e il campo di gioco lo ha dimostrato.

Il Mister Marino, in conferenza stampa antecedente la gara, ha parlato di difficoltà numeriche per alcune defezioni e in maggior parte nello stesso reparto, inoltre, diversi indisponibili anche Sernicola e Sala ma, nonostante questo, la squadra entra in campo con lo spirito giusto e ci fa ben sperare. Sono contento di come i giorcatori si stanno approcciando alle partite. Resta sempre l'amaro in bocca per le decisioni arbitrali che ci hanno penalizzato fino adesso.

Il Pordenone è arrivato a Ferrara dopo che nelle ultime tre partite ha preso 2 punti pareggiando con Cosenza e Lecce e una sconfitta, la scorsa partita, con il LR Vicenza.
Il Mister Tesser, dal canto suo, ha detto che i giocatori del Pordenone arrivano a Ferrara molto motivati e con la speranza di fare punti.
Il Pordenone si trova a metà classifica e a 6 punti dalla Spal.

Le squadre sono scese in campo ed all'inizio c'è stato solo fraseggio, il primo tiro è arrivato al 12' da parte del Pordenone.
Entrambe le squadre si sono dimostrate pericolose in diverse occasioni, alternando fasi difensive a fasi di attacco. Maggior possesso palla e 4 calci d'angolo in più per la Spal
Il Pordenone è andato in vantaggio con Butic al 32' pt, poi ha subito il pareggio della Spal con Paloschi, 4' prima dello scadere del pt.
Il secondo tempo della Spal inizia subito con un cambio, esce Moro ed Entra Seck. Dopo alcune occasioni per parte, una disattenzione della retroguardia biancazzurra al 55' regala al Pordenone il secondo Goal scaturito da un bel traversone deviato di  testa in rete da Ciurria.
La Spal cerca di recuperare per la seconda volta, ma non riesce e nella fase di recupero, una travolgente azione di contropiede partita da Zammarini e conclusa dallo stesso che sigilla il terzo gol per il Pordenone.

In breve alcune fasi di gioco:
 
12’  - Arriva il primo tiro verso la Porta della Spal, il tiro di Ciurria viene parato da Berisha.
 
13'  - Dopo un calcio d'angolo, controffensiva della Spal che arriva in area del Pordenone ma senza concludere.

14' - L'Arbitro Di Bello ammonisce, per proteste, Marino allenatore della Spal.

19’ - Dickmann in azione verso il centro appoggia a Moro che conclude ma il pallone sorvola la traversa.

23' - Una punizione per la Spal, il tiro va fuori.

28' - Su calcio d'angolo, il pallone arriva a Mora che calcia ma il pallone sorvola la traversa.

32' - Arriva in area biancazzurra una punizione tagliata e dopo una serie di rimpalli, Butic si trova il pallone fra i piedi e non sbaglia l'1 a 0 per il Pordenone.

35' - Sempre Butic 3 minuti dopo il goal viene servito in area ma la sua conclusione, sul primo palo, viene respinta da Berisha.

41' - Bell'azione della Spal con traversone di Strefezza sul secondo palo per Dickman che dalla linea di fondo rimette in mezzo per la testa di Paloschi che non sbaglia e pareggia i conti.

44' - In ritardo su un pallone, viene ammonito per fallo, Tomovic.

Le formazioni ritornano in campo per il secondo tempo e la Spal utilizza subito un cambio, esce Moro ed entra Seck.

53' - Un disimpegno sbagliato, un passaggio corto in difensiva, mette un pò in apprensione la difesa, ma è lo stesso Berisha che risolve agguantando il pallone.

55' - Una disattenzione della retroguardia biancazzurra, regala al Pordenone il secondo Goal scaturito da un bel traversone deviato di  testa in rete da Ciurria.

69' - Brivido per la Spal, una punizione dai 25 metri di Butic si infila fra la barriera e arriva nell'angolo basso di sinistra di Berisha che riesce a respingere in corner. Berisha redarguisce i suoi compagni che hanno creato una falla in barriera.

74’ -  Entra Valoti per Tomovic e Di Francesco per Esposito.
 
75' - Un cross di Strefezza dalla destra è preda del portiere.
 
77' - Viene ammonito il giocatore Biondi per fallo su Dickmann.
 
78' - Ancora Spal in attacco, e Strefezza viene anticipato sul secondo palo.
 
86' - Doppio cambio per il Pordenone, Stefani e Musilik per Magnino e Butic
 
Sono stati concessi 4' di recupero e nel primo minuto il Pordenone chiude definitivamente il conto con il bellissimo goal di Zammarini su azione da lui nata e conclusa.

I precedenti fra le due squadre in casa della Spal:
L’unico precedente fra SPAL e Pordenone risale al lontano campionato di Serie C Girone A nell'anno calcistico 1941/42. La partita si giocò il 21  dicembre 1941.
Curiosità, i giocatori indossavano la casacca bianconera (colori del Comune di Ferrara).
A guidare la Spal c'era Paolo Mazza (al quale è intestato lo Stadio Di Ferrara) insieme a Giorgio Armari
La partita finì nel primo tempo a favore di 1 a 0 per la Spal e nel secondo tempo, prima il pareggio del Pordenone e poi il doppio goal che decretò la vittoria per la Spal per 3 a 1.

La Spal giocherà il prossimo incontro, Martedì 13 febbraio alle ore 16:00, in casa contro la capolista Empoli.

09/02/2021 versione pdf
Sito realizzato da Giovanni Tavassi
natoconlavaligia
www.natoconlavaligia.info
Il sito utilizza musica gratuita d jamendo.com e Youtube
I video youtube nel sito sono inseriti nel formato embed
Il sito è stato realizzato da: Giovanni Tavassi
sito realizzato da Giovanni Tavassi
Importante: Molte delle immagini pubblicate sono tratte da internet ed in ragione del fatto che non compare a corredo delle stesse nessuna indicazione circa il copyright sono valutate di pubblico dominio.
Qualora il loro utilizzo violi i diritti d'autore, si provvederà immediatamente a rimuoverle previa segnalazione al seguente indirizzo: g.tavassi@natoconlavaligia.info
Natoconlavaligia
Torna ai contenuti