Robert Doisneau a Palazzo Pallavicini da domani 6.3.2020 - Natoconlavaligia.info

Ultimo aggiornamento 08/08/2020
loghino
scritta natoconlavaligia
scritta on-line dal 2004
Vai ai contenuti
A Palazzo Pallavicini la mostra dedicata al grande fotografo francese Robert Doisneau.
La mostrà sarà aperta al pubblico da domani 6.3.2020 al 21.6.2020, salvo restrizioni a seguito Coronavirus.
di Giovanni Tavassi
Immagini©di Lorenzo Tolomelli
Nella bellissima location del Palazzo Pallavicini in via San Felice a Bologna, oggi si è svolta la preview della mostra dedicata al grande fotografo francese Robert Doisneau.
Chiara Campagnoli di Pallavicini s.r.l. e Francesca Bogliolo critica d'arte, hanno condotto la conferenza stampa ed hanno rassicurato che la mostra, nonostante gli accadimenti del Coronavirus, da domani sarà regolarmente aperta, ma con la particolare restrizione sul numero contemporaneo di visitatori che non deve superare le 120 persone all'interno delle sale.
La mostra Robert Doisneau è curata dall’Atelier Robert Doisneau (Montrouge, Fr), creato da Francine Deroudille e Annette Doisneau per conservare e rappresentare le opere del fotografo, ed è organizzata da Pallavicini s.r.l. di Chiara Campagnoli, Deborah Petroni e Rubens Fogacci in collaborazione con diChroma photography.
Sono 143 le opere fotografiche esposte nelle bellissime sale di Palazzo Pallavicini e provenienti dall'Atelier Robert Doisneau. La mostra nasce da un progetto risalente al 1986 delle figlie di Doisneau, Francine Deroudille e Annette Doisneau che hanno visionato oltre 450mila negativi prodotti dal maestro in oltre 60 anni di attività.
I sobborghi grigi delle periferie  parigine, le fabbriche, i piccoli negozi, i bambini solitari o ribelli,  la guerra dalla parte della Resistenza, il popolo parigino al lavoro o  in festa, gli scorci nella campagna francese, gli incontri con artisti e  le celebrità dell’epoca, il mondo della moda e i personaggi eccentrici incontrati nei caffè parigini, sono i protagonisti del racconto  fotografico di un mondo che “non ha nulla a che fare con la realtà, ma è infinitamente più interessante”.  Doisneau non cattura la vita così come si presenta, ma come vuole che  sia. Di natura ribelle, il suo lavoro è intriso di momenti di disobbedienza e di rifiuto per le regole stabilite, di immagini giocose e  ironiche giustapposizioni di elementi tradizionali e anticonformisti. Attraverso gli scatti ha saputo raccontare la francesità.

Intervista a Francesca Bogliolo, critica d'arte


Momenti della conferenza stampa e visita della mostra



img©Lorenzo Tolomelli

Una delle opere più importanti di Doisneau "Le baiser del l'hôtel de ville" uno scatto del 1950 che risulta una delle opere fotografiche più importanti del secondo dopoguerra. La foto negli anni '90, quaranta anni dopo lo scatto, è venuta alla ribalta perchè una coppia francese, Denise e Jean Louis Lavergne, si presentarono  ad una televisione sostenendo si essere loro i protagonisti che si baciavano in quello scatto immortalato da Doisneau, denunciando di essere stati deufradati dall'artista che a loro dire non avrebbe chiesto il consenso. Doisneau dichiaro che i due soggetti immortalati nella foto si misero in posa, quindi, erano consenzienti. L'uscita della finta coppia che si spacciava per i soggetti della foto, venne subito smontata da Francoise Bonnet che, mostrò la copia che aveva lei ed autografata dal maestro, dimostrando che era lei uno dei due soggetti della foto. In seguito Bonnet riuscì, nel 2005, a vendere quella copia autografata alla cifra di 155.000 euro.

Le meraviglie della vita quotidiana sono così eccitanti;
nessun regista può ricreare l'inaspettato che trovi per strada.
Robert Doisneau

Info
Titolo: Robert Doisneau
A cura di: Atelier Robert Doisneau
In collaborazione con: diChroma photography
Date: dal 06/03/2020 al 21/06/2020
Luogo: Palazzo Pallavicini
Indirizzo: Via San Felice 24, 40122 Bologna
Cell: +39 331 347 1504
 
Orari di apertura
da giovedì a domenica dalle ore 11.00 alle 20.00 chiusura biglietteria ore 19.00
Aperture straordinarie (dalle ore 11.00 alle 20.00)
12, 13 e 25 aprile 2020
1° maggio 2020
1, 2, 16 e 17 giugno 2020
L’ingresso in mostra è consentito fino alle ore 19.00
 
Tariffe
-   Intero: € 11
-    Ridotto: € 9 (dai 6 ai 18 anni non compiuti, over 65 con documento,  studenti fino a 26 anni non compiuti con tesserino, militari con  tesserino, guide
     turistiche con tesserino, giornalisti praticanti e pubblicisti con  tesserino regolarmente iscritti all’Ordine, accompagnatori diversamente  abili in
    compagnia del  disabile, soci ICOM con tesserino, ITALO con biglietto avente come  destinazione/ origine Bologna con data antecedente/successiva di
    massimo 3 giorni)
-   Gruppi (minimo 10 persone): € 8 (1 accompagnatore gratuito)
-   Scuole: € 5 (2 accompagnatori gratuiti per ogni classe)
-   Bologna Welcome e Card Cultura: € 7
-   Giovedì Università (con tesserino): € 7
-   Gratuito: bambini sotto i 6 anni, disabili con certificato.
-   Biglietto famiglia: Genitore € 8 Minori dai 6 ai 18 anni non compiuti € 6
-   Biglietto Open: € 14 | Biglietto con prenotazione senza vincoli di orario e data valido fino a fine mostra
  

 01/03/2020 Versione pdf
Sito realizzato da Giovanni Tavassi
natoconlavaligia
www.natoconlavaligia.info
Il sito utilizza musica gratuita d jamendo.com e Youtube
I video youtube nel sito sono inseriti nel formato embed
Il sito è stato realizzato da: Giovanni Tavassi
natoconlavaligia
sito realizzato da Giovanni Tavassi
Scritta natoiconlavaligia
Importante: Molte delle immagini pubblicate sono tratte da internet ed in ragione del fatto che non compare a corredo delle stesse nessuna indicazione circa il copyright sono valutate di pubblico dominio.
Qualora il loro utilizzo violi i diritti d'autore, si provvederà immediatamente a rimuoverle previa segnalazione al seguente indirizzo: g.tavassi@natoconlavaligia.info
Torna ai contenuti