Mazurek Pasquale, dolce della Polonia - Natoconlavaligia

Ultimo aggiornamento 13/04/2021
loghino
scritta natoconlavaligia
scritta on-line dal 2004
2021
Vai ai contenuti
Dolce viaggiare: le torte di Ilaria
Torte italiane e internazionali, torte insolite per viaggiare stando a casa.

Mazurek Wielkanocny - Mazurek Pasquale


Preparazione: 120'   Difficoltà ricetta: media Tempo di cottura: 14' Porzioni: 12 Costo: medio
Mazurek
Il mio Mazurek

Questo squisito dolce polacco viene tradizionalmente servito nel periodo pasquale. Le origini storiche di questo dolce sono incerte, ma sembra che sia stato ispirato dai dolci turchi che arrivarono in Polonia nel XVII secolo attraverso la rotta commerciale delle spezie.  Inizialmente questo dolce era tipico solo della regione della Mazovia (Mazowsze in Polacco), nella Polonia centro-settentrionale, dalla quale il dolce prende il nome, poi la sua bontà ha conquistato tutta la nazione fino a diventare il dolce pasquale per eccellenza. Le varietà di Mazurek sono molte e variano da regione a regione, da famiglia a famiglia e altrettanto varia è la farcitura che può essere di cioccolato, di crema, o con la tradizionale marmellata di rose selvatiche. Le decorazioni del Mazurek, fatte con frutta secca e canditi, solitamente richiamano la primavera con fiori o rami con boccioli. La ricetta che vi propongo è della mia carissima amica polacca Diana, che con pazienza ha tradotto per me ingredienti e procedimento,  spiegandomi storia e tradizione di questa squisitezza del suo bellissimo paese che spero di poter visitare nuovamente quanto prima.
Pronti a partire per la bellissima Polonia? Allora allacciate i grembiuli e partiamo!
                      
La ricetta della mia carissima amica polacca, Diana
Ingredienti

Per l'impasto
- 400g farina
- 5 tuorli (4 bolliti ed uno crudo)
- 300g burro
- 120g zucchero a velo

Per la crema al cioccolato
- 500ml di latte o di panna liquida fresca (io ho usato 400ml panna e 100ml di latte intero)
- 350g zucchero
- 150g cioccolato fondente
- 100g burro
- 1 baccello di vaniglia

Procedimento
1 In un pentolino mettete a bollire un pò di acqua ed adagiatevi un colino a maglia stretta, quando l'acqua inizierà a bollire abbassate la fiamma e delicatamente mettete i 4 tuorli nel colino e lasciateli cuocere a fuoco medio per 6 minuti (devono sempre essere coperti dall'acqua).

2  Una volta cotti lasciateli raffreddare completamente ed eliminate la pellicina bianca che li ricopre, questo piccolo accorgimento eviterà di dare un forte sapore di uovo all'impasto.

3 In una ciotola capiente mescolate la farina, il sale, lo zucchero ed il burro freddo a pezzetti fino ad ottenere un composto sabbioso, poi unite il tuorlo crudo ed i tuorli sbriciolati e ben schiacciati.

4 Impastate fino ad ottenere un panetto liscio ed omogeneo, avvolgetelo nella pellicola trasparente e riponetelo in frigorifero per almeno 1 ora (eventualmente anche tutta la notte).

5 Imburrate ed infarinate una teglia di circa 30×40.

6 Trascorso il tempo indicato stendete il vostro impasto su di un piano infarinato ad uno spessore di circa 3mm formando un rettangolo più ampio delle dimensioni della teglia, in modo da poter rivestire anche i bordi per circa 3cm. Bucherellate il fondo della torta con i rebbi di una forchetta e cuocetela in forno caldo a 200 gradi per circa 12-14 minuti, fino a quando avrà assunto un bel colore dorato. Sfornate e lasciate raffreddare completamente.

7 Ora preparate la crema al cioccolato.

8 Togliete il burro dal frigo e lasciatelo a temperatura ambiente fino al momento di utilizzarlo.

9 Mescolate latte e panna liquida e prelevatene 100ml nei quali scioglierete a bagnomaria il cioccolato. Tenete in caldo fino al momento di utilizzarlo.

10 In un tegamino unite il mix di latte e panna, lo zucchero e la bacca di vaniglia incisa a metà, ponete a cuocere a fuoco medio fino a quando si sarà addensata, mescolate spesso questa crema, detta kajmak, perché si potrebbe facilmente bruciare. Il kajmak sarà pronto quando, facendo cadere una goccia su di un piatto, si rapprenderà immediatamente.

11 Togliete dal fuoco, eliminate il baccello di vaniglia, ed appena la crema si sarà un pochino intiepidita, aggiungete il burro ammorbidito ed il cioccolato tiepido, mescolare accuratamente fino ad avere una consistenza liscia senza grumi.

12 Versate la crema sul guscio di frolla e fate raffreddare prima di decorare con frutta secca a vostro piacimento.

13 Una volta raffreddata, guarnire con: mandorle, ciliege candite, albicocche essiccate, arancia candita, pistacchi, noci, pinoli, ecc. .

Tradizionalmente questo dolce viene consumato 2g dopo la preparazione, per permettere alla crema di ammorbidire adeguatamente la frolla sottostante. Smacznego! Buon appetito!


Se realizzate questa ricetta, fateci sapere il vostro parere, scrivendo a: ilaria@natoconlavaligia.info

Tutte le ricette di Ilaria le trovate sul suo Blog appena nato "Il Mondo nella mia cucina"

01/04/2021
Sito realizzato da Giovanni Tavassi
natoconlavaligia
www.natoconlavaligia.info
Il sito utilizza musica gratuita d jamendo.com e Youtube
I video youtube nel sito sono inseriti nel formato embed
Il sito è stato realizzato da: Giovanni Tavassi
sito realizzato da Giovanni Tavassi
Importante: Molte delle immagini pubblicate sono tratte da internet ed in ragione del fatto che non compare a corredo delle stesse nessuna indicazione circa il copyright sono valutate di pubblico dominio.
Qualora il loro utilizzo violi i diritti d'autore, si provvederà immediatamente a rimuoverle previa segnalazione al seguente indirizzo: g.tavassi@natoconlavaligia.info
Natoconlavaligia
Torna ai contenuti