E' morta Agitu Idea Gudeta, che aveva reso felici le capre - Natoconlavaligia

Ultimo aggiornamento 05/03/2021
loghino
scritta natoconlavaligia
scritta on-line dal 2004
2021
Vai ai contenuti

La sociologa Etiope, Agitu Idea Gudeta che ha reso felici le capre, è stata uccisa,  la sua vita era la natura che la circondava.

Grande perdita per il Trentino e l'Italia intera. I suoi formaggi hanno rappresentato il Trentino a Expo Italia.

di Giovanni Tavassi

 

img da prfilo facebook dell'Azienda "La Capra felice"

Voglio chiudere l'anno con l'ultimo articolo, se pur triste, che mette in risalto la figura di Agitu che è stata speciale per un territorio quale la Valle dei Mocheni in Trentino e simbolo di natura.
 
Agitu Idea Gudeta, domani avrebbe compiuto 43 anni, invece è rimasta vittima del proprio carnefice. A seguito della segnalazione dei vicini, è stata trovata morta e uccisa a martellate, dopo aver subito violenze, pare da un suo dipendente. Gli inquirenti stanno portando avanti l'indagine per risalire al movente del delitto.
La morte di Agitu Idea Gudeta è stata una grande perdita per la comunità della Valle dei Mocheni in Trentino, e da ieri assieme a Lei, è vanuta a mancare una parte d'identità e di amore territoriale per la natura della valle.
Agitu era una donna caparbia che sapeva dove arrivare e cosa fare. Era nata ad Addis Abeba, in Etiopia il 1° gennaio 1978. A 18 anni arrivò in Italia per seguire la facoltà di sociologia all'Università di Trento. Ma come accade spesso per chi non ha possibilità, per mantenersi agli studi, lavorava. Terminati gli studi rientrò nel suo paese di nascita, dove vi rimase fino al 2010 per poi ritornare in Italia, in Trentino che considerava la sua casa.

img da pagina facebook dell'Azienda

Una breve storia
Nel lustro precedente il suo ritorno in Italia, Agitu aveva partecipato attivamente alla vita politica etiope insieme agli studenti universitari di Addis Abeba. Si oppose insieme agli altri, allo sfruttamento delle persone, mercificazione e accaparramento dei terreni agricoli a favore dei colossi internazionali nella regione dell'Oromia.
La situazione peggiorava sempre di più e molti suoi compagni e compagne di battaglia "politica", furono arrestati e molti scomparvero, alla stessa stregua dei Desaparecidos argentini e cileni, senza sapere più niente di loro.
Agitu capì che non era più possibile rimanere nel paese natale e ritorno nel 2010 in Italia, stessa sorte che toccò a suo padre, professore universitario, nel 2000 che per motivi di sicurezza emigrò negli Stati Uniti.

In un intervista di Annalisa Camilli, giornalista di Internazionale, Agitu racconta che quando è rientrata in Italia aveva solo 200 euro in tasca, conosceva l'italiano e  aveva molti amici che l'avrebbero aiutata, per questo, decise per il suo ritorno in Trentino.
Iniziò a lavorare in un bar ma il suo pensiero era quello dell'allevamento delle capre, per fare del buon latte da trasformare in ottimi formaggi.
Portò con forza, avanti il suo progetto di azienda biologica, allevando capre autoctone di razza Mochena. Ben presto la sua caparbietà ha visto nascere un' azienda che ha avuto tantissimi risultati in campo agroalimentare, fornendole pian piano anche l'indipendenza economica e la concentrazione a 360° sul suo progetto che si è relizzato.


img da profilo facebook dell'Azienda
 
Così è nata la sua Azienda Agricola  "La Capra Felice".
Allevamento di 180 capre di razza pezzata Mochena e camosciata, galline, coltivazione e vendita di ortaggi bio, formaggi e uova e prodotti per il benessere della persona.
 
Tanti riconoscimenti importanti sono arrivati per i suoi formaggi:
- Resistenza casearia di Slow Food
- Miglio prodotto del Trentino
Fu scelta per rappresentare il Trentino, con i suoi formaggi, a Expo Italia.

Il mio augurio è che non si disperda questo grande patrimonio che Agitu ha voluto con tutte le sue forze.

Ciao Agitu!

31/12/2020
Sito realizzato da Giovanni Tavassi
natoconlavaligia
www.natoconlavaligia.info
Il sito utilizza musica gratuita d jamendo.com e Youtube
I video youtube nel sito sono inseriti nel formato embed
Il sito è stato realizzato da: Giovanni Tavassi
sito realizzato da Giovanni Tavassi
Importante: Molte delle immagini pubblicate sono tratte da internet ed in ragione del fatto che non compare a corredo delle stesse nessuna indicazione circa il copyright sono valutate di pubblico dominio.
Qualora il loro utilizzo violi i diritti d'autore, si provvederà immediatamente a rimuoverle previa segnalazione al seguente indirizzo: g.tavassi@natoconlavaligia.info
Natoconlavaligia
Torna ai contenuti