Medici Ermete ecco Carezza - Natoconlavaligia, il sito di Turismo dal 2004

Ultimo aggiornamento 22/10/2020
loghino
scritta natoconlavaligia
scritta on-line dal 2004
Vai ai contenuti

Medici Ermete, ecco Carezza, il lambrusco Sorbara metodo classico.

Il vino, dalla bottiglia ampia stile champagne, è in commercio da una settimana.


Un Lambrusco Sorbara prodotto col nobile metodo classico destinato alla distribuzione moderna. Si chiama Carezza ed è il nuovo nato in casa Medici Ermete. “L’idea nasce da uno studio di mercato che abbiamo realizzato – racconta Alessandro Medici, che nell’azienda di famiglia sta seguendo le orme di papà Alberto e nonno Giorgio – e da cui è emersa una mancanza relativa ad un metodo classico di lambrusco nella grande distribuzione organizzata. Quindi abbiamo deciso di colmare quel vuoto. Come? Creando un metodo classico di lambrusco per quel canale con un prezzo moderato e accessibile a tutti, che però possiamo considerare leggermente superiore alla fascia lambruschi di prezzo medio prodotti con metodo charmat (in cui la fermentazione avviene in autoclave)”.
“Il metodo classico, invece – prosegue Medici – è il più nobile nella produzione delle bollicine, utilizzato anche per Champagne e Franciacorta. La tipologia del Sorbara si presta molto bene al metodo classico per via della sua acidità molto vicina a quella dello champagne. Quello che abbiamo scelto per Carezza è un metodo però più breve rispetto agli altri (12 mesi), per i quali la fermentazione dura due o tre anni. La scelta nasce dalla nostra intenzione di offrire un prodotto importante, ma allo stesso più fresco e più accessibile a tutti. Proposto per la distribuzione moderna, ovviamente selezionata, il primo lambrusco metodo classico per il grande pubblico”.  Quanto alla bottiglia, la scelta è stata ispirata ad un elemento di importanza e di eleganza. Il risultato è una bottiglia dalla pancia ampia stile champagne e più abbastanza pesante, dovendo mantenere la pressione importante del metodo classico.  
Prosegue Medici: “Per via della sua acidità importante e quindi della capacità di sgrassare il palato, il Lambrusco è uno dei vini più gastronomici e versatili che abbiamo in Italia (e nel mondo). Come tale si presta a tutta la cucina emiliana e allo stesso tempo a piatti di pesce, fritture di pesce, piatti vegetali, molto versatile. Ora che poi ci avviciniamo alla stagione estiva anche al barbecue”.
E sul nome prescelto, Medici aggiunge: “Assaggiando questo prodotto mentre era in fermentazione lo percepivamo come fosse una coccola. Sappiamo infatti come il vino dia non solo appagamento, ma anche una sensazione fisica, oltre ad essere un nutriente. Volevamo trasmettere questa sensazione in un gesto, così abbiamo scelto un nome che avesse un richiamo anche fisico”. L’etichetta presenta una parte di texture con puntini e linee in rilievo, che vogliono ricordare il letto di un fiume. “È il fiume Secchia i cui territori sabbiosi con una parte di limo conferiscono grande acidità e grande freschezza al prodotto. Abbiamo voluto ricordare la provenienza in questo modo”, conclude Medici.  
Carezza è in commercio da una settimana e si trova nella grande distribuzione selezionata.

04/05/2020
Sito realizzato da Giovanni Tavassi
natoconlavaligia
www.natoconlavaligia.info
Il sito utilizza musica gratuita d jamendo.com e Youtube
I video youtube nel sito sono inseriti nel formato embed
Il sito è stato realizzato da: Giovanni Tavassi
natoconlavaligia
sito realizzato da Giovanni Tavassi
Scritta natoiconlavaligia
Importante: Molte delle immagini pubblicate sono tratte da internet ed in ragione del fatto che non compare a corredo delle stesse nessuna indicazione circa il copyright sono valutate di pubblico dominio.
Qualora il loro utilizzo violi i diritti d'autore, si provvederà immediatamente a rimuoverle previa segnalazione al seguente indirizzo: g.tavassi@natoconlavaligia.info
Torna ai contenuti