Calcola la tua impronta ecologica! - Natoconlavaligia

Ultimo aggiornamento 06/03/2021
loghino
scritta natoconlavaligia
scritta on-line dal 2004
2021
Vai ai contenuti

Calcola la tua impronta ecologica!

Ti sei mai chiesto l'effetto sull'ambiente del tuo smartphone? Sapevi che il volume di utilizzo del tuo telefono ogni giorno determina quanto inquini? Ebbene è giusto che tu sappia che tutte le volte che lo utilizzi stai emettendo Co2 nell’aria.

di Giovanni Tavassi




Tutte le aziende sono interessate alle questioni ambientali, perchè utilizzano risorse naturali. Per elaborare i prodotti si utilizzano metalli, materiali di base, combustibile, energia, acqua, superficie terrestre utilizzata. A questo va aggiunto lo scarto delle produzioni, il ciclo di vita delle cose prodotte e alla fine il loro smaltimento.
Quindi bisogna, con forza, agire affinchè le "produzioni siano sostenibili" in che modo?
L'ambiente
Uso di risorse: energia, materiali e fonti energetiche che rispettino l'ambiente per la protezione della biodiversità, limitazione dei rifiuti, delle emissioni e uso di sostanze pericolose e inquinanti.
La società
Deve fare la sua parte nel rispetto della legge, dei diritti umani, osservando buone condizioni di lavoro, rispetto dei fornitori e la sicurezza dei prodotti immessi sul mercato.
L'economia
I governi debbono combattere con forza la corruzione, investire nell’infrastruttura, nell'innovazione e nuove tecnologie, creare nuovi posti di lavoro, contribuzione all'economia locale, creazione di fatturato e profitti, pagamento delle tasse in modo responsabile e combattendo l'evasione.

Nell'articolo seguente vengono messe in evidenza le app che tutti noi, sistematicamente, utilizziamo per entrare in Banca, Inps, Agenzia Entrata, Social, Acquisti online, ecc.. L'utilizzo quotidiano di queste app producono Co2  con emissione di anidride carbonica in atmosfera. Alla fine dell'articolo ognuno troverete il link per poter fare la simulazione di quanto Co2 producete, giornalmente, con l'utilizzo delle Vostre app.

Di Papernest
Da oggi puoi calcolare in meno di 10 secondi quanta Co2 generi con questo semplice e rapido test basato all'uso del tuo traffico dati. È semplice ed utile, e ti permette di visualizzare chiaramente la quantità di anidride carbonica che rilasci nell'atmosfera in un anno.
E...alla fine del test, potrai vedere quanti alberi dovresti piantare per compensare queste emissioni!
Al giorno d'oggi la preservazione dell'ambiente e le dinamiche legate  all'ambientalismo sono valori importanti e da tramandare, per assicurare alle generazioni future un mondo pulito.
Tutti conosciamo e ci adoperiamo in una serie di ecoabitudini che impattano la nostra impronta ecologica (dall'inglese carbon footprint), ovvero il nostro consumo delle risorse naturali della Terra. Abitudini come la raccolta differenziata, il risparmio d'acqua, l'uso di energia o l'attenzione alle bollette e ai prezzi, sono aspetti chiave a cui prestare attenzione e che sono per tutti all'ordine del giorno perchè spesso citati dai media.

L'energia e il digitale
Un aspetto che invece viene raramente tenuto in considerazione è quanto l'uso dello smartphone impatti sui nostri consumi e sulla nostra impronta ecologica.
Secondo il rapporto dell'AGCOM, il consumo di traffico dati è cresciuto tra il 2016 e il 2020 ad una media del 52,7 % con un consumo medio per utente pari a circa 9,4 GB al mese ed una crescita del 441 % dal 1,69 GB del giugno 2016. Questi valori, con il prossimo arrivo del 5G, si stima, triplicheranno negli anni venturi.
Al netto dei benefici effetti della digitalizzazione, Internet ha prodotto nel 2018 circa il 4 % delle emissioni globali di CO2 e si stima arriverà al 14 % in meno di vent'anni. I consumi e le emissioni dell'industria digitale sono in costante crescita (con valori che triplicano dagli inizi degli anni 2000), ed ora sappiamo che anche l'uso massiccio di smartphones influisce enormemente sulle emissioni. E questo è un fattore in costante crescita.
Anche se al giorno d'oggi il traffico di dati mobili rappresenta una parte minore delle emissioni mondiali di Co2, i dati dimostrano che ben presto diventerà un fattore incontrollabile data la repentina ed esponenziale crescita. Molte app consumano un gran numero di dati e sono soprattutto le app di streaming le principali indiziate. Nel concreto, i flussi video rappresentano circa l'1 % delle emissioni mondiali di Co2.

Il traffico dati e le emissioni di Co2
Stando ai dati, gli italiani consumano una media di 9,1 GB al mese nel 2020 per un consumo energetico pari a 68,25 KWh di energia. Da qui il calcolo diviene abbastanza semplice, per ogni GB consumato in 4G, si utilizzano 7,5 KWh di energia e poiché in Italia ogni KWh di energia prodotta rappresenta in media 0,36 kg di emissioni di Co2 (fonte), ogni GB di dati mobili consumati equivale ad un'emissione di 2,325 kg di CO2.

Quanto influisce il vostro smartphone?
Torniamo al nostro utilizzo ed andiamo ancor più nel concreto: quanto inquina ognuno di noi con il proprio telefono? La risposta naturalmente dipende in larga misura dall'utilizzo e dai relativi parametri.
Per questa ragione abbiamo creato questo test (qui di seguito), grazie al quale potrete facilmente stimare in pochi secondi il vostro consumo medio annuo di dati mobili e le relative emissioni di CO2.

Una piccola chicca: potrete anche vedere quanti alberi dovrete piantare ogni anno per compensare alle vostre emissioni.


10/12/2020
Sito realizzato da Giovanni Tavassi
natoconlavaligia
www.natoconlavaligia.info
Il sito utilizza musica gratuita d jamendo.com e Youtube
I video youtube nel sito sono inseriti nel formato embed
Il sito è stato realizzato da: Giovanni Tavassi
sito realizzato da Giovanni Tavassi
Importante: Molte delle immagini pubblicate sono tratte da internet ed in ragione del fatto che non compare a corredo delle stesse nessuna indicazione circa il copyright sono valutate di pubblico dominio.
Qualora il loro utilizzo violi i diritti d'autore, si provvederà immediatamente a rimuoverle previa segnalazione al seguente indirizzo: g.tavassi@natoconlavaligia.info
Natoconlavaligia
Torna ai contenuti