UN VIAGGIO IN CROAZIA – PERCHE’ NO ?

La vicina Croazia si attesta fra i primi dieci Paesi scelti dai turisti Italiani

L’Istria dispone di  spiagge di pietra bianca, mare blu e un entroterra verde con colline ricoperte da vigneti e oliveti dai colori sfavillanti

Avvento Porec ph©Julien Duval

 Gli Italiani scelgono sempre di più la Croazia per le loro vacanze o per trascorrere un fine settimana. Viviana Vukelić, Direttrice dell’ufficio di rappresentanza dell’Ente Nazionale Croato per il Turismo in Italia, esprime tutta la sua soddisfazione per tali risultati: « L’anno turistico continua e siamo felici che anche le previsioni per il Natale e Capodanno siano molto buone. I risultati finora raggiunti, confermano che la stagione di quest’anno è stata ben preparata nonostante tutte le sfide. Nei primi undici mesi vi è stato un incremento del 112% con 920 mila di visitatori e 4,1 milioni di pernottamenti, l’85% in più rispetto allo stesso periodo del 2021». Continua la Direttrice: «Questi dati sono la conferma che la Croazia è riconosciuta come una destinazione turistica di qualità e il nostro obiettivo è quello accrescere ulteriormente il suo valore in futuro come una destinazione sostenibile di alto valore con esperienze autentiche». La destinazione turistica croata è una meta desiderabile ed è individuata come una destinazione dove tutti gli ospiti possono trovare quello che desiderano fare. L’obbiettivo dell’Ente Nazionale Croato per il Turismo è di mantenere questa invidiabile posizione di visibilità. Il mercato italiano è tradizionalmente tra i primi 10 da cui provengono i turisti, cosa che si è ripetuta anche negli ultimi due anni.

Motovun e dintorni – ph©Dejan Hren

Nel 2023 la Croazia manterrà questo obiettivo di offrire una vasta gamma di esperienze turistiche autentiche e di alta qualità a diversi segmenti della domanda turistica. Vicinanza, sicurezza, varietà, ma anche un ulteriore sviluppo basato su un approccio sostenibile, ecologico e digitale, questi i cardini su cui si base il programma del prossimo anno. Inoltre, un elemento importante nella promozione per il prossimo anno sarà l’ingresso della Croazia negli accordi di Schengen e nella zona euro, cosa questa che faciliterà ulteriormente l’apertura al mercato italiano ed europeo. L’Ente Nazionale Croato per il Turismo in Italia festeggia a Milano i risultati ottenuti nel nostro Paese, con un evento per presentare la cucina istriana. L’Istria è un regione turistica ambita dai turisti italiani per la tradizione basata sulla sua storia antica, le esperienze autentiche, la gastronomia tipica e per la verde costa bagnata dal mare limpido.

Pljukanci Istria – ph©Maja Danica Pecanic

Per i cultori del mangiare bene e bere meglio, la Croazia ha molto da offrire: 10 ristoranti stellati Michelin, di cui 2 in Istria. I piatti tradizionali istriani sono ad esempio: il prosciutto; il carpaccio di boscarino (boškarin); il carpaccio di polipo; la pasta fresca  (fuži) e quelli cucinati con il pesce fresco. In tutta l’Istria si producono  prodotti naturali e biologici con un’ampia  selezione di cibo e vino di qualità. Per la guida all’extravergine Flos Olei 2022, anche quest’anno l’Istria è risultata la migliore regione olivicola, titolo conseguito per la settima volta consecutiva, ha affermato Denis Ivošević, Direttore dell’Ente per il Turismo dell’Istria. Per la prima volta un olio extra vergine di oliva istriano, l’olio Mate di Aleksandra Vekić, ha ricevuto un punteggio di 99 punti. Anche il vino istriano autoctono ha un posto di riguardo nella gastronomia della regione, come la Malvasia dell’enologo Moreno Degrassi. L’Istria,  a due passi dall’Italia, dispone di spiagge di pietra bianca, mare blu e un entroterra verde con colline ricoperte da vigneti e oliveti dai colori sfavillanti.

Per ulteriori informazioni:

https://croatia.hr/it-it
https://www.istra.hr/


21/12/2022  14:05:12 Harry di Prisco

Harry di Prisco

Nato a Napoli nel ‘49, Maturità Classica, Laureato in Giurisprudenza 110/110 e lode, iscritto all’Albo dei Giornalisti dal ‘73, componente del Consiglio di Disciplina Territoriale dell’Ordine dei Giornalisti della Campania, socio GIST (Gruppo Italiano Stampa Turistica), spec. in Enogastronomia, Viaggi, Turismo e Cultura, Isp. On. Ministero dei Beni e delle Attività Culturali, corrisp. di testate internazionali e nazionali, proboviro della Sez. Italiana Ass. dei Giornalisti Europei, Vicepres. del Movimento Unitario Giornalisti, M.lo Corpo Ambientale Nazionale, socio fondatore Rotary, Grande Ufficiale dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana “motu proprio” presidenziale.