RIPRENDONO LE CORSE DELLO STORICO TRENI DI DANTE – TRA FIRENZE E RAVENNA

DAL 27 AGOSTO 2022 SI RIPARTE COL TRENO DI DANTE E IN SETTEMBRE ED OTTOBRE SONO PREVISTI I NUOVI PACCHETTI VIAGGIO

Dopo la pausa estiva riprendono i viaggi nei weekend con il Treno di Dante (www.iltrenodidante.it), tra Firenze e Ravenna. 136 km a bordo del “Centoporte”, un treno storico messo a disposizione dalla Fondazione FS Italiane, che viaggia sulla linea ferroviaria Faentina, la prima in Italia ad attraversare gli Appennini, toccando le terre percorse del Sommo Poeta nel suo esilio. Prima corsa sabato 27 agosto, per finire il 2022 con una corsa straordinaria martedì 1° novembre. A settembre e ottobre tanti appuntamenti tra Romagna e Toscana ad arricchire l’esperienza a bordo dello storico convoglio.

Treno di Dante – passeggeri

SETTEMBRE

Nel mese di settembre l’esperienza del Treno di Dante si arricchisce grazie a due originali appuntamenti.

Sabato 2 e domenica 3 settembre Argillà, il Festival Internazionale della Ceramica di Faenza (Ra). Ogni due anni prende vita il Festival con eventi e dimostrazioni artigianali, mostre tematiche, workshop, cotture dimostrative all’aperto e dove si potranno incontrare espositori provenienti da tutto il mondo e conoscere le tecniche di produzione ceramica dei vari Paesi. Programma di viaggio: partenza alle ore 8.50 con il Treno di Dante dalla stazione di Firenze SMN; ore 11.08 arrivo a Faenza (sabato) o ore 11.27 (domenica); degustazione di Zabaione presso Frankie; tempo libero per visitare Faenza e Argillà; ripartenza alle ore 18.33 dalla stazione FS di Faenza per riprendere il Treno di Dante alla volta di Firenze SMN (arrivo previsto alle ore 21). Il costo del pacchetto è di 56 euro (viaggio andata e ritorno e benefit, compresi ingressi gratuiti nei musei convenzionati).

Domenica 11 settembre le celebrazioni dei 701 anni dalla morte del Sommo Poeta. L’anniversario della morte di Dante, che ricorre sempre nella seconda domenica di settembre (n.d.r. il Poeta morì nella notte tra il 13 e il 14 settembre del 1321), è suggellato dall’incontro tra Ravenna e Firenze, con quest’ultima che offre l’olio per la lampada votiva presente nella tomba sita nel capoluogo romagnolo.

OTTOBRE

A ottobre il Treno di Dante vivrà un doppio appuntamento speciale, alla Sagra delle Castagne e del Marron buono di Marradi (Fi) le domeniche 9 e 30. Programma di viaggio: partenza alle ore 8.50 con il Treno di Dante dalla stazione di Firenze SMN; ore 10.38 arrivo a Marradi e accoglienza da parte della Pro Loco locale per la visita guidata alla scoperta di questo caratteristico borgo dell’Appennino Tosco-Romagnolo; ore 12.30 pranzo tipico allo stand gastronomico della Sagra a un prezzo convenzionato per i viaggiatori. Il consiglio è poi quello di approfittare del pomeriggio libero per visitare le vicine località di Brisighella o Faenza, usufruendo del servizio Trenitalia regionale incluso nel prezzo del biglietto: ore 14.56 partenza del treno regionale con arrivo alle ore 15.19 a Brisighella e alle 15.30 a Faenza. Per il ritorno appuntamento con Il Treno di Dante alle ore 18.33 dalla stazione FS di Faenza o alle ore 18.47 dalla stazione di Brisighella alla volta di Firenze SMN (arrivo previsto ore 21). Il costo del pacchetto è di 56 euro (viaggio andata e ritorno e benefit, compresi ingressi gratuiti nei musei convenzionati).

Treno di Dante – interno

TUTTI I WEEKEND DAL 27 AGOSTO AL 30 OTTOBRE + 1 NOVEMBRE

Nelle giornate di sabato si può scegliere la formula “crociera”. In questo caso vi sono tre soste tecniche (Borgo San Lorenzo, Marradi e alternate Brisighella o Faenza) e la sosta prolungata (1 ora e 30) a Brisighella (27 agosto, 24 settembre, 8 ottobre, 22 ottobre) o Faenza (3 settembre, 17 settembre, 1 ottobre, 15 ottobre, 29 ottobre). Con la formula “crociera” i viaggiatori possono completare il viaggio con l’acquisto di escursione/degustazioni nelle due città, tra le quali: degustazioni di olio o gelato tradizionale e visita al Borgo Medievale di Brisighella (uno dei più belli d’Italia), la scoperta delle tradizioni ceramiche artistiche e della neoclassica città di Faenza.

Nelle giornate di domenica (28 agosto, 4 settembre, 11 settembre, 18 settembre, 25 settembre, 2 ottobre, 9 ottobre, 16 ottobre, 23 ottobre, 30 ottobre, 1 novembre) il Treno di Dante parte da Firenze alle ore 8.50 per giungere a Ravenna in mattinata (ore 11.57) dove rimarrà in sosta in stazione sino alla ripartenza, prevista per le ore 17.54.

Treno di Dante – in viaggio

Il Treno di Dante rappresenta un’esperienza di viaggio unica, tra arte, cultura ed enogastronomia, all’insegna del turismo slow. Un percorso incantevole che coniuga celebri città d’arte e borghi medievali completamente immersi nella natura. Un viaggio nel passato, attraverso il tempo e la storia.

Il treno parte da Firenze, la città dove Dante è nato nel 1265. La città offre tantissimi luoghi da visitare che raccontano il Poeta, tra cui la Casa di Dante e la vicina Chiesa di Santa Margherita, dove il Poeta incontrò Beatrice, che la tradizione vuole sia sepolta qui. E ancora il profilo del Poeta scolpito sul pavimento della piazzetta della Chiesa, mentre la maschera di Dante è custodita a Palazzo Vecchio. Si prosegue verso Vaglia, il primo comune del Mugello (Fi), per poi raggiungere la prima fermata di Borgo San Lorenzo (Fi). Il treno poi riparte verso Ronta (Fi), Scarperia e San Piero a Sieve (Fi) – due paesi uniti da sempre e dominati dalla famiglia dei Medici – per continuare sulle colline di Vicchio che ha dato i natali a Giotto e Beato Angelico. Oltrepassato Crespino del Lamone (Fi) – borgo noto per la qualità dell’acqua e le fontane – il treno prosegue e sosta a Marradi (Fi), la cittadina appenninica dove nacque il poeta Dino Campana, per poi fare tappa a Brisighella (Ra). La fermata successiva è Faenza (Ra), famosa in tutto il mondo per la ceramica artistica. Infine Ravenna, la città in cui il Sommo Poeta completò la composizione del ciclo della Commedia e trascorse gli ultimi anni della sua vita fino alla morte nel 1321. Qui si erge la Tomba del poeta vicino alla quale sono stati inaugurati recentemente il Museo e la Casa dedicati al Poeta.

I viaggiatori saranno accompagnati lungo la tratta ferroviaria da un’assistente di viaggio che li accompagnerà nella loro esperienza narrando la storia dei luoghi toccati durante l’esilio dell’Alighieri e che più ne influenzarono l’esistenza e l’opera.

I biglietti per il Treno di Dante sono in vendita sul sito www.iltrenodidante.it. Prezzi: singola tratta 38,00 €; andata e ritorno 56,00 € (sconti per i bambini e gratuità fino a 4 anni).

Sul sito sono in vendita anche molti pacchetti turistici a completamento del viaggio, tra i tanti: Alla scoperta dei luoghi Danteschi di Ravenna; Dante e i Mosaici Bizantini di Ravenna; Ceramiche, Mosaici e luoghi Danteschi fra Faenza e Ravenna; Sapori di montagna e luoghi danteschi fra Marradi e Ravenna.

Per informazioni: cell. 337 15.60.535 info@iltrenodidante.it

Il Treno di Dante è un progetto del 2021 voluto per i 700 anni della morte di Alighieri dalla Regione Emilia-Romagna e sviluppato da Apt Servizi Emilia-Romagna con Toscana Promozione Turistica. Organizzazione: Il Treno di Dante s.r.l.


22/08/2022  15:21:53 Nota stampa “Il Treno di Dante”

Natoconlavaligia - La Redazione

Il sito non commerciale, nato nel 2004 si propone al servizio dei lettori e lettrici dei nostri articoli inseriti nelle tante sezioni informative.