TUTTO PRONTO PER TRAMONTO DIVINO – SI PARTE IL 22 LUGLIO A CERVIA

TRAMONTO DIVINO IL TOUR ENOGASTRONOMICO 2022 E’ AI BLOCCHI DI PARTENZA – PRIMA SERATA A CERVIA (TORRE SAN MICHELE) IL 22 LUGLIO 2022

QUESTA MATTINA C’E’ STATA LA CONFERENZA STAMPA ONLINE DOVE GLI ORGANIZZATORI E SOGGETTI INTERESSATI HANNO DETTAGLIATAMENTE ILLUSTRATO IL PROGRAMMA DEL TOUR 2022

 

 

 

Tramonto DiVino – Conferenza stampa

Si è svolta, questa mattina alle ore 11:00 nella sede di Unioncamere ER, la conferenza stampa di lancio della manifestazione enogastronomica Tramonto DiVino. Hanno preso parte i seguenti relatori:

– Alberto Zambianchi, presidente Unioncamere Emilia Romagna;
– Maurizio Magni, direttore Prima Pagina;
– Alessio Mammi, assessore all’agricoltura e agroalimentare, caccia e pesca della Regione Emilia-Romagna;
– Annalisa Barison, consigliera AIS Emilia;
– Adolfo Treggiari, presidente AIS Emilia Romagna;
– Davide Frascari, presidente Enoteca Regionale Emilia Romagna;

– Massimiliano Poggi, presidente Associazione Chef to Chef;
– Laila Tentoni, preseidente di Casa Artusi;
– Giulio Balzarin, consigliere AIS Emilia;
– Roberto Belli, presidente del Consorzio Salumi Piacentini DOP.

Alberto Zambianchi, presidente di Unioncamere Emilia Romagna, ha iniziato ringraziando tutti coloro che da 17 anni fanno parte della squadra, vincente, di Tramonto DiVino, a partire da colui che è l’anima operativa Maurizio Magni. Di seguito alcuni passaggi del suo intervento “Oggi è l’incipit di questa importante manifestazione che si svolge lungo l’asse della via Emilia per borghi, città, cittadine, luoghi turistici che mette in risalto le peculiarità della enogastronomia dell’Emilia Romagna. Tramonto DiVino è giunto alla 17^ edizione per promuovere la cultura del vino e del cibo dell’Emilia Romagna, offrendo a turisti, viaggiatori, enoappassionati e addetti ai lavori italiani e stranieri, una straordinaria offerta enogastronomica che è quella prodotta dal territorio dell’Emilia Romagna. Prodotti che vengono dalla regione più blasonata del mondo nell’arte del mangiar bene. Cosa lo testimonia in maniera inequivocabile?  I 44 prodotti DOP e IGP e gli oltre 3,5 miliardi di euro/anno di fatturato per questi prodotti. un’altra peculiarità di questa vincente iniziativa che ogni anno, in questa occasione, mi piace sottolineare è la collaborazione attiva , concreta e sincera di partner importantissimi come la Regione Emilia Romagna, Assessorato all’Agricoltura, Unioncamere Emilia Romagna e tutto il sistema delle 8 camere di commercio territoriali, l’Enoteca Regionale Emilia Romagna, APT servizi,  e le sinergie relative con AIS Emilia Romagna, Prima Pagina Editore, i Consorzi dei prodotti DOP e IGP e le Strade dei Vini e dei Sapori. La capacità di legare cibo al territorio, alla cultura e alla tradizione è un elemento distintivo del made Emilia Romagna e tutto ciò favorisce ricadute positive e importanti sul turismo, sull’economia e sull’occupazione. Concludo dicendo  che  il progetto sta iniziando e il turismo enogastronomico di qualità, rappresentano un biglietto da visita vincente per la nostra regione e lo sviluppo della sua competitività”.

Maurizio Magni, alcuni passaggi“Ringrazio per le bellissime parole del presidente Zambianchi e sottolineo come è vero, noi siamo come Prima Pagina gli organizzatori dell’evento insieme all’Associazione Nazionale Sommelier e lo siamo da molti anni, ovviamente questo è un evento in capo all’Enoteca Regionale Emilia Romagna che è il cuore di questo evento insieme all’assessorato all’agricoltura della Regione Emilia Romagna, Unioncamere e APT Servizi. Mi preme sottolineare che da alcuni anni, questo evento ha trovato anche l’importantissima collaborazione di Casa Artusi, quindi, tutta la cultura gastronomica e la tradizione di Pellegrino Artusi e dell’Associazione Chef to Chef Emilia Romagna Cuochi che con noi fanno tutto il percorso spettacolarizzando i prodotti del territorio e dei consorzi con prodotti certificati, quindi, un grande valore di spettacolarizzazione e di racconto sui nostri prodotti. Tramonto DiVino è un rock show itinerante, in tutta l’Emilia Romagna che tocca città, borghi e località della riviera. Si vuole dare, attraverso ogni tappa, uno spaccato significativo dell’enogastronomia dell’Emilia Romagna attraverso  il format a banco d’assaggio o a cena, in una sola sera si riesce a dare una visibilità molto significativa a vini e prodotti dell’Emilia Romagna fra DOP, IGP e oltre 250 etichette di vino. Sono 7 tappe collocate in Estate per interfacciarsi con turisti, ospiti e viaggiatori. Partiamo il 22 a Torre San Michele a Cervia e proseguiremo poi con le altre tappe a Cesenatico, Forlimpopoli, Modena, Ferrara. Fontanellato e Piacenza. Il  grande apporto dell’AIS , perchè sono i sommelier custodi del bere consapevole e far fare tutti gli assaggi secondo i criteri del bere consapevole, essendo loro i grandi narratori dell’abbinamento cibo/vino, attraverso le circa 300 etichette”.

L’Assessore regionale Alessio Mammi “E’ un grandissimo piacere presentare queste sette serate che ormai rappresentano una tradizione per la nostra regione alla quale siamo molto affezionati e molto legati e, credo che la presenza di tanti soggetti oggi, tra i promotori di Tramonto DiVino,testimoni questa nostra straordinaria capacità come Regione Emilia Romagna di fare squadra, di lavorare insieme, noi lo abbiamo nel DNA questa tendenza a cercare di  fare le cose, fare i prodotti, di farli insieme e farli bene, lavorando sempre in modo collegiale, in modo coordinato. Ringrazio Prima Pagina, Unioncamere, Enoteca Regionale che rappresenta i produttori di vino e che si occupa della promozione del vino della nostra regione, l’Associazione Nazionale Sommelier che mette sempre a disposizione, del nostro sistema vino, conoscenze, consigli, indicazioni per cercare di  migliorare sempre. Ringrazio Casa Artusi che  è il nostro presidio, memoria di cultura e d’identità straordinario per  il lavoro che fa nel mantenimento e nella divulgazione del pensiero artusiano della grande figura di Artusi e per la promozione continua e costante, ovviamente, ringrazio l’Associazione Chef to Chef, rappresentata da Max, una realtà di cui siamo molto orgogliosi perchè gli chef sono i nostri ambasciatori dei nostri prodotti, del nostro cibo, quelli che possono aiutarci a creare, a trovare, e contaminare e presentare questi prodotti alle persone”.

Di seguito, le tappe di Tramonto DiVino

LA GUIDA EMILIA ROMAGNA DA BERE E DA MANGIARE

E’ la bussola di riferimento che ogni anno viene realizzata dalla Guida Ufficiale dell’AIS, che orienta tutti i partecipanti a Tramonto DiVino. Una guida con oltre 1000 etichette valutate dalla commissioni AIS e tutti i vini che sono all’interno, sono in degustazione nelle tappe di Tramonto DiVino. La guida viene consegnata a tutte le persone che entrano al banco d’assaggio di Tramonto DiVino e questo è uno strumento di cultura dell’enogastronomia.

GLI ORGANIZZATORI VI ASPETTANO A TRAMONTO DiVINO PER LA PRIMA TAPPA DEL TOUR
Alla Torre San Michele oltre 250 etichette regionali in libera degustazione, con uno speciale focus di 50 vini e spumanti Metodo Classico. E ancora, assaggi di prodotti Dop e Igp targati Emilia-Romagna con proposte degli chef Walter Convertito e Dimitri Contessi. L’evento si svolgerà in piedi con la formula a banchi d’assaggio.


Info
Tramonto DiVino
Banco d’Assaggio euro 25,00 – Cena Chef to Chef euro 35,00

Per prenotazioni a saltare la fila acquisto del biglietto qui: shop.emiliaromagnavini.it
Nelle serate sarà aperta la cassa al pubblico


Versione pdf

19/07/2022  15:19:57 Giovanni Tavassi

Giovanni Tavassi

Sono nato nel 1957 - Diplomato al Liceo Artistico di Napoli - Vivo a Portomaggiore (FE) - Ho lavorato in RFI come Professional dell'Alta Velocità. Sono il Direttore di www.natoconlavaligia.info, sito non commerciale, che è in rete dal 2004. Appassionato di Turismo, arte, cultura, food, wine e tanto altro, ho realizzato questo sito per accompagnare i nostri lettori verso mete turistiche, musei, luoghi, fiere, sagre, sport... Operatore per quanto riguarda la realizzazione, il montaggio e la messa in rete, su youtube al mio canale Enneweb TV, delle videointerviste. Scrivo nelle varie sezioni del sito e gestisco tutti gli altri collaboratori che scrivono sul sito. Faccio parte, come associato, di ARGA (Associazione Regionale dei Giornalisti Agricoli, Agroalimentari, Ambientali).