QUATTRO GIORNATE A RENAZZO NEL CENTESE IN COMPAGNIA DELLA FIERA DELLE PERE

LA FIERA DEL PAESE, ORA NOTA COME FIERA DELLE PERE DAL 1976, MA DETTA INIZIALMENTE FIERA DELLA MADONNA DEL CARMINE E’ GESTITA DALLA PRO LOCO DI RENAZZO

FESTEGGIATA NELLA PRIMA DOMENICA CHE CADE DOPOI IL 15 DI LUGLIO, ERA ED E’ ANCOIRA LA PIU’ ANTICA E IMPORTANTE FIERA DEL PAESE

In antichità i venditori portavano al mercato e in fiera ogni genere di mercanzia all’interno di cesti o su piccoli teli, in quello stesso periodo nella zona, si coltivava una varietà di pere detta Muscatela, che maturava proprio verso la metà di luglio; la loro presenza abbondante sul mercato coincideva quindi con la Festa della Madonna del Carmine ed ebbe in seguito il sopravvento nei confronti della festa religiosa, divenendo la “Fiera delle Pere”; grazie alla recente scoperta di un albero di Pera Muscatela presso la ex casa natia del Cav. Lamborghini e alla collaborazione tra Rotary Club Cento, Università di Bologna e Pro Loco Renazzo APS si sta tentando di riportare sul territorio tale varietà di Pera, tentativo iniziato già in occasione della Fiera delle Pere 2019.

LA PERA DI SANT’ANNA
Il seicentesco quadro del ferrarese Giuseppe Caletti, dal titolo “Madonna delle Pere con Gesù e Sant’Anna”, raffigurante Sant’Anna che offre una pera al Bambin Gesù in braccio alla Madonna, è diventata l’immagine simbolo dell’antica Fiera delle Pere di Renazzo, nata a metà Luglio per celebrare la Madonna del Carmine, periodo in cui viene a maturazione, appunto, la pera Moscatella.
Pare che l’originale sia stato donato ad una famiglia di Renazzo, mentre l’immagine stessa del quadro è stata riprodotta su di uno stendardo, utilizzato in occasione della tradizionale processione per la Messa della domenica della Fiera.
I festeggiamenti:

venerdi’15 luglio
– ore 19,30 apertura stand gastronomico che rimarra’ aperto per tutte e quattro le serate della fiera
– ore 19,30 inaugurazione della fiera
– ore 20 inaugurazione mostra “Passione Cinema “ presso Palazzo comunale in via Renazzo 52
– ore 20,30 intrattenimento musicale con Flic Orchestra in Piazza Ferruccio Lamborghini
– ore 21 esibizione della Scuola Ritmo Danza sempre in piazza Ferruccio Lamborghini
– Dalle 20 alle 24 INTRECCI D’ARTE, presso Oratorio Beata Vergine del Carmine (p.zza Lamborghini), Circolo Culturale Amici del Museo Aps: esposizione di acquerelli di Maria Letizia Gessi e Angela Silvestri poesie di Nerina Ardizzoni e Marzia Melloni.
Sarà presente il banchetto del Circolo Culturale “Amici del Museo” APS presso il quale sarà possibile acquistare le pubblicazioni dell’associazione.
Mostra/mercato Filodatorcere – che esporrà una rassegna dei suoi prodotti realizzati a mano con l’arte del lavoro a maglia e all’uncinetto.

Si potra’ visitare la chiesa di San Sebastiano grazie a percorsi di lettura delle opere artistiche più importanti in essa custodite in collaborazione con Parrocchia di Renazzo via Renazzo 62.
Orari delle letture: dalle o20.30 alle 22.30.

– Dalle 20.30 alle 23.30 presso Palazzo Comunale, 1° piano via Renazzo 52: Mostra “PASSIONE CINEMA”: mostra sul cinema a Cento e nelle frazioni in collaborazione con il Comune di Cento, Circolo Culturale Amici del Museo Aps e l’Accademia Del Belcanto di Cento – presso Palazzo Comunale, 1° piano Via Renazzo 52.
Ad impreziosire la serata costumi di -Roberto Graziani- collezione Paolo Fregni.

Sabato 16 luglio

-ore 19,30 apertura stand espositivi e area food
-ore 21.30 serata di musica, spettacolo e animazione con il Dj Roberto Stoppa – Piazza Ferruccio Lamborghini – A cura del Tennis Club Renazzo Asd Torneo 24h di tennis per adulti sera/notte 16 e 17 luglio.

Domenica 17 Luglio
-ore 21 spettacoli itineranti con la partecipazione di Sasselles Show Entertainment: artisti su trampoli, performance di giocoleria, magie di fuoco e tanto altro
-ore 22 spettacolo “Gran finale” degli artisti circensi “Sasselles Show Entertainment” – Piazza Ferruccio Lamborghini

Lunedi’ 18 luglio

-ore 21 presentazione del nuovo album “Fra rovi e rose”, concerto di John Strada e la sua band – Piazza Ferruccio Lamborghini

Per tutta la durata della fiera sara’ in funzione uno stand gastronomico con il seguente menu’:
Antipasti: Carpaccio di manzo affumicato con pecorino, noci e pere;
Tartare di fassona con insalatina di ginocchio e pere; Caprese di bufala con pomodorini e olio di rucola ;
Primi: Tortelloni di ricotta e pere con fonduta di Taleggio e mortadella croccante; Passatello asciutto speck e zucchine; Gramigna con ragù’ di salsiccia; Tortellini alla panna.
Secondi: Scaloppina di maiale alle pere con ristretto di lambrusco e cicoria spadellata; Tagliata di manzo, pecorino e aceto balsamico; Cotoletta di maiale con patate.
Dolci: Torta con pere, Ricotta e cannella; Mascarpone cioccolato e pere; Profiterole; Chese cacke ai frutti di bosco; Semifreddo alla vaniglia e mangi; Crema catalana.
Gradita la prenotazione 3472169088

ALTRE INIZIATIVE:
Presso il MUSEO I.S.A Via Pilastro,59 Renazzo nelle giornate della Fiera sarà possibile visitare le sezioni:
Museo Etnofisiologico dell’Aplomb umano, Museo Naif José Miguel DA Fonseca e la mostra del Professore Luigi Fabbri, “METAMORFOSI (ARTISTICHE) DI OGGETTI DEL MONDO RURALE”.
– La “Bottega di Silvio”, il “Museo della Canapa” (dal seme al filo), ed il percorso in campagna, della “Poesia di Autori Locali” nei seguenti orari: dalle 10 alle 12 e dalle 17 alle 21.

Oltre ai tanti espositori, nel percorso fiera sarà presente un’area food: piadine, hamburger, arrosticini, dolciumi, prodotti tipi. Il ristorante in fiera proporrà un menù a base di pera.
Nelle giornate della fiera presso le scuole primarie via Renazzo 40, dalle 18 alle 23 torneo amatoriale GREEN VOLLEY.
Per informazioni e le iscrizioni telefonare 3935650042 – 3388815058.

Per tutta la durata della fiera sarà presente un’area giostre presso il parcheggio del cimitero di Renazzo, in via di Renazzo.

STORIA DELLA FIERA
ALLA RICERCA DELLA PERA MOSCATELLA E FIERA DELLE PERE
La Fiera del Paese, ora nota come Fiera elle Pere dal 1976, ma detta inizialmente Fiera della Madonna del Carmine è gestita dalla Pro Loco di Renazzo. Festeggiata nella prima domenica che cade dopo il 15 Luglio, era ed è ancora la più antica e importante fiera del paese. In antichità i venditori portavano al mercato e in fiera ogni genere di mercanzia all’interno di cesti o su piccoli teli, in quello stesso periodo nella nostra zona, si coltivava una varietà di pere detta Muscatela, che maturava proprio verso la metà di luglio; a loro presenza abbondante sul mercato coincideva quindi con la Festa della Madonna del Carmine ed ebbe in seguito il sopravvento nei confronti della esta religiosa, divenendo la “Fiera delle Pere”; grazie alla recente scoperta di un albero di Pera Muscatela presso la ex casa natia del Cav. Lamborghini e alla collaborazione tra Rotary Club Cento, Università di Bologna e Pro Loco Renazzo APS si sta tentando di riportare sul territorio tale varietà di Pera, tentativo iniziato già in occasione della Fiera delle Pere 2019.
LA PERA DI SANT’ANNA
Il seicentesco quadro del ferrarese Giuseppe Caletti, dal titolo “Madonna delle Pere con Gesù e Sant’Anna”, raffigurante Sant’Anna che offre una pera al Bambin Gesù in braccio alla Madonna, è diventata l’immagine simbolo dell’antica Fiera delle Pere di Renazzo, nata a metà Luglio per celebrare la Madonna del Carmine, periodo in cui viene a maturazione, appunto, la pera Moscatella.
Pare che l’originale sia stato donato ad una famiglia di Renazzo, mentre l’immagine stessa del quadro è stata riprodotta su di uno stendardo, utilizzato in occasione della tradizionale processione per la Messa Solenne della domenica della Fiera.


Maurizio Barbieri
Giornalista professionista. Ha lavorato al quotidiano la Nuova Ferrara con la qualifica di capo servizio. Attualmente collabora con pubblicazioni di carattere turistico ed eno-gastronomiche.

Natoconlavaligia - La Redazione

Il sito non commerciale, nato nel 2004 si propone al servizio dei lettori e lettrici dei nostri articoli inseriti nelle tante sezioni informative.