PARMA CIBUS 2022 – IL FUTURO DEL CIBO E DELL’AGROALIMENTARE PARTE DA QUI

COME PER TUTTE LE ALTRE FIERE, CHE DOPO LA PANDEMIA STANNO RITORNANDO, ANCHE CIBUS HA PRESO IL VIA IL 3 MAGGIO 2022 FRA INCERTEZZE E PREOCCUPAZIONI, MA LA RISPOSTA DEGLI OPERATORI, BUYER E VISITATORI FIN DA SUBITO E’ STATA OTTIMALE, CONSENTENDO GRANDI NUMERI

LA 21^ EDIZIONE DI CIBUS  ‘LA PIATTAFORMA PERMANENTE DELL’AGROALIMENTARE ITALIANO’, ORGANIZZATA DA FIERE DI PARMA CHIUDE CON OTTIMI NUMERI – 3.000 ESPOSITORI, MIGLIAIA DI NUOVI PRODOTTI, 60MILA OPERATORI PROFESSIONALI DI CUI TREMILA TOP BUYER ESTERI – QUESTI NUMERI CONFERMANO L’ESIGENZA DI UN APPUNTAMENTO ANNUALE DEDICATO AL MADE IN ITALY AGROALIMENTARE

Ingresso SUD – CIbus 2022

La 21^ edizione di CIBUS, la Fiera Internazionale dell’Agroalimentare, organizzata da Fiere di Parma e Federalimentare è stata inaugurata il giorno 3 da Stefano Patuanelli, Ministro delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali e da Manlio Di Stefano, Sottosegretario di Stato al Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale – Presenti, inoltre, Carlo Ferro, Presidente di ICE/Agenzia; Stefano Bonaccini, Presidente Regione Emilia Romagna ed altri rappresentanti del mondo economico e politico.

Molta preoccupazione alla vigilia, ma la manifestazione fieristica in presenza ha confermato di essere in ottima salute grazie ai numeri che ha registrato a consuntivo, tornando agli stessi numeri pre-pandemia nonostante l’endemia del covid ed il conflitto che si è aperto in Ucraina.

Gli operatori esteri, arrivati grazie al grande lavoro di ICE Agenzia, e quelli italiani hanno potuto approfondire le opportunità dei loro assortimenti scoprendo le migliaia di novità spesso legate alla tradizione dei territori.

La vera novità di Cibus 2022 è proprio che la crisi ha dimostrato la solidità delle imprese a carattere familiare del nostro Paese, che hanno continuato a lavorare e a progettare anche durante la emergenza pandemica e la crisi Ucraina senza lasciarsi scoraggiare, anzi aumentando i loro sforzi per raggiungere l’eccellenza e la sostenibilità dei loro prodotti.

Tutti gli operatori hanno confermato che il Made in Italy agroalimentare è la ricetta ideale non solo per la ristorazione, come possiamo leggere ormai da decenni sulle tavole di tutto il mondo, ma anche per il retail dove i nostri prodotti si stanno trasformando da nicchia di importazione a mainstream per i consumatori. Nel corso dei tanti convegni dedicati alle problematiche del Fuori Casa, della Grande Distribuzione, delle Private Labels, dell’Agricoltura, dell’Industria, della Ricerca scientifica, è stata ribadita questa migrazione qualitativa dei consumi verso prodotti più sani e più sostenibili dei quali il made in Italy alimentare è campione, proprio grazie alle sue radici e alle sue tradizioni.

La Continua domanda degli imprenditori e distributori, che continua a crescere in doppia cifra, ha imposto agli organizzatori di calendarizzare CIBUS anche nel 2023 (dal 29 al 30 marzo), questa scelta della data è importante perchè si trova in armonia con l’altra grande fiera internazionale del Made in Italy legata al vino ed ai distillati “Vinitaly”. Sarà un format più leggero, proprio per consentire agli operatori internazionali di spendere più giorni sul territorio per visitare e conoscere da vicino le imprese che hanno reso celebre l’agroalimentare italiano.

Non c’è dubbio che al centro di tutta la filiera dell’agroalimentare i temi importanti siano la Transizione Ecologica, la Sostenibilità, la Produttività e nuovi tipi di imballaggio per un impatto minore sull’ambiente.

A CIBUS il lancio di nuovi 1000 prodotti innovativi all’insegna della tradizione del gusto e della ecosostenibilità, saranno lanciati sul mercato dai produttori del Made in Italy. Una selezione di 100 prodotti, destinati sia al canale retail sia a quello Horeca, sono stati esposti nell’area “Cibus Innovation Corner”. Sono prodotti che, rispondendo alla domanda dei consumatori, si focalizzano negli ambiti dei prodotti salutistici, della ricerca del gusto anche attraverso nuovi mix di ingredienti, della tradizione dei prodotti tipici locali, dei packaging ecosostenibili, del benessere animale. Negli stand si potranno dunque trovare olii di oliva spremuti a freddo, salumi con meno grassi e sale, pesto realizzato a freddo, formaggi senza lattosio, hamburger vegetali, una vasta offerta di prodotti di nicchia, le offerte “readyto cook”.

Cosa dire una ripartenza ottima, che dà ancor di più speranza, per il nostro grande settore dell’Agroalimentare e del Made in Italy.

Durante il Press Tour del 4 maggio 2022 previsto a CIBUS da Arga Emilia Romagna (associazione che raggruppa i giornalisti specializzati nell’informazione dei settori agricoltura, alimentazione, ambiente, energie rinnovabili, boschi, foreste, caccia, pesca e territorio), abbiamo realizzato una serie di interviste degli operatori del settore.

LE INTERVISTE

Pasta Cuniola – Pasta di Canossa
L’Azienda ha il proprio stabilimento nel ferrarese e produce pasta italiana artigianale di puro semolato. Il semolato semintegrale, ottenuto da una macinazione del grano rispettosa dei principi nutritivi del seme, viene lavorato a temperatura controllata e trafilato al bronzo.
L’Azienda presenta a Cibus 2022 i nuovi formati speciali di Pasta di Canossa (i Calamari, i Ditalini e la Gramignina) – i nuovissimi gusti di “My Instant Pasta” (Fusilli cacio e pepe; e fusilli pomodoro e mozzarella) e la novità assoluta “My Instant Risotto” (in quattro gusti: formaggio, zafferano, asparagi e funghi).

Intervista a Alvise di Canossa

Oranfrizer – Azienda Leader
Azienda in Sicilia leader in Italia per la distribuzione di arancia rossa, agrumi, ortofrutta e spremute fresche NFC 100%. L’Azienda ci ha abituati sempre a delle novità e quest’anno a Cibus 2022 hanno presentato “Arancia Rossa di Sicilia IGP da 750ml”. Ce ne ha parlato Salvo Laudani, Marketing Manager dell’Azienda

Intervista a Salvo Laudani, Direttore Marketing di Oranfrizer

Spirito Cocktails
Il drink o cocktail li beviamo al bar, nei pub, negli alberghi e in tutti quei luoghi dove il barman mette la sua professionalità per la riuscita di ottime bevande, ma se siamo a casa, magari in compagnia di amici, e ci viene voglia di un drink o cocktail, ci possiamo affidare agli ottimi prodotti della Spirito Cocktails. Vuoi preparare con semplicità ? Ti serve il Ghiaccio le fettine di arancia, limone o altro che preferisci, la busta di spirito cocktails ed il gioco è fatto. Il prodotto VIBES BY SPIRITO COCKTAILS – TROPICAL SPRITZ era presente fra i 100 prodotti innovativi  nell’area “Cibus Innovation Corner”.

Intervista a Chiara Bottoni e Cristian Manassi

Consorzio tutela dei salumi DOP Piacentini
Il Consorzio celebra il 50° anniversario del Consorzio e il 25° anniversario delle tre DOP (Coppa Piacentina DOP, Pancetta Piacentina DOP e Salame Piacentino DOP) e lo fa con un libro “Una Fetta di Storia” – La pubblicazione è stata redatta da Giuseppe Romagnoli e parla della storia e le caratteristiche dei salumi piacentini. Per gli show cooking sono intervenuti, con le loro creazioni, nelle giornate di fiera: Isa Mazzocchi, premio Michelin Chef Donna 2021 Ristorante “La Palta” Bilegno di Borgonovo Piacenza e Daniele Reponi e i suoi gustosi panini.

Intervista al Direttore del Consorzio, Roberto Belli

 

Pasticceria Fiasconaro
L’Azienda di Castelbuono si trova nel cuore delle Madonie, in Sicilia. Capostipite, Mario Fiasconaro ha iniziato l’attività  con una piccola gelateria nel 1953 e in breve tempo si è trasformata in pasticceria di alta qualità. Presenti a  CIBUS 2022 i tre fratelli Mario, Martino e Nicola che hanno mantenuto la sede legale e produttiva dove è nata. In fiera, protagonista indiscusso sarà il Panettone alla Fragolina e Ciliegia, gioiello di alta pasticceria realizzato dai pasticceri Fiasconaro con i migliori ingredienti della tradizione madonita. La fresca essenza della menta incontra le note fruttate delle fragoline semi-candite per dare vita ad un dolce speciale, impreziosito dalla confettura di ciliegie di Castelbuono e cioccolato rosa.

 Nel video Martino e Mario Fiasconaro

Salumi Caputo
L’Azienda produce da oltre 70 anni produce salumi siciliani d’eccellenza a Sant’Angelo di Brolo, antico borgo alle pendici dei Monti Nebrodi. In questo luogo unico al mondo nel 1950 Gaetano, Nonno Tanu, apre le porte della sua piccola macelleria di paese ed avvia la produzione di una specialità tutta sua: un salame dal gusto accattivante, che in breve tempo conquista anche i palati più esigenti, aprendo la strada alle esportazioni in tutta l’isola e alla crescita virtuosa dell’azienda. Ha CIBUS 2022 Gaetano Caputo ha presentato le specialità, di alta qualità, che produce la sua azienda.

Intervista a Gaetano Caputo

 

Consorzio Prosciutto di Parma
Il Consorzio presente al CIBUS di Parma, con il nuovo progetto per la Transizione Ecologica con lo scopo di cogliere le nuove sfide dettate dalle politiche europee sui temi della sostenibilità. Il progetto va avanti con la collaborazione del Politecnico di Milano ed Enersem.
Il progetto è stato presentato, in fiera il giorno 4 maggio,  dal Presidente del Consorzio, Alessandro Utini e alla presenza del Senatore e Sottosegretario Gian Marco Centinaio, gli altri intervenuti: Carlo Proserpio, Tec. di Laboratorio del Politecnico di Milano e Maria Chiara Ferrarese, vicepresidente di CSQA Certificazioni.

Alcuni passaggi della presentazione del progetto

Azienda Pistì di Bronte
C’è pistacchio e pistacchio e poi c’è quello di Bronte. L’oro verde lavorato da un’azienda leader del settore “Pistì” nata nel 2001 per opera imprenditoriale di due giovani ventenni. Un progetto ideato per fare impresa e l’intuizione di Nino Marino e Vincenzo Longhitano porta all’apertura di un laboratorio artigianale per la produzione di dolci tipici siciliani: torroni, frutta martorana, croccanti e cioccolato, specialità alle mandorle, panettoni e colombe, ma con un nuovo modo di fare imprenditoria, mettendo al centro la ricerca, la creazione e la qualità che oggi sono il punti di forza dell’Azienda. I prodotti dell’azienda, fra i quali anche le creme al pistacchio di Bronte, mettono d’accordo tutte le età e le famiglie intere che si riuniscono intorno ad un tavolo per deliziare il palato di tutti.

Intervista a Nino Marino dell’Azienda Pistì

Olio Coppini Arte Olearia
L’Azienda Coppini Arte Olearia, coltiva da 76 anni l’ulivo per passione e, producono olio per passione. L’Azienda nasce nel 1946 da Amèrico Coppini, maestro casaro produzione del Parmigiano Reggiano, che si appassiona anche al mondo degli Oli di Oliva. Inizia l’avventura che poi è destinata ad arrivare ai giorni nostri con l’azienda moderna e virtuosa. Oggi “Coppini Arte Olearia” è un brand di riferimento a livello nazionale ed internazionale per la produzione e la distribuzione di oli EVO di qualità certa e certificata. L’Azienda è fornitore anche di importanti aziende alimentari italiane e multinazionali.

Intervista a Francesco Coppini, direttore commerciale e comproprietario dell’azienda

Salumi Gianni Negrini
Da oltre 65 anni il Gruppo Negrini produce salumi di qualità in una delle zone d’Italia dove l’arte salumiera è più antica e pregiata. Fondata nel 1955, a Renazzo di Cento (Ferrara) dal Cav. Angelo Negrini, l’azienda Negrini da sempre è orientata alla ricerca e all’innovazione, nel rispetto rigoroso della tradizione.
Questa filosofia imprenditoriale ha fatto del Gruppo Negrini una realtà di primo piano dell’industria alimentare italiana. Con una strategia produttiva e commerciale fortemente orientata alla qualità, al servizio e allo sviluppo di nuovi prodotti, il Gruppo Negrini è il partner ideale per le imprese della distribuzione e della ristorazione attente alle evoluzioni del mercato e alle esigenze del consumatore.
Cavallo di battaglia dell’azienda è la Mortadella in diverse lavorazioni, l’altro importante prodotto è il salame rosa fatto con le parti nobili del maiale.

Donatella Luccarini intervista a Carlo Negrini

Certified Oringins Group
A CIBUS 2022 abbiamo incontrato anche Sara Sofia Falorni di Certified Origins Group, azienda leader nel mondo dell’olio EVO di qualità. La mission dell’azienda è la ricerca di materie prime certificate e tracciate per creare brand personalizzati. Origini e produttori affidabili, combinata con la passione per i cibi sani e genuini, fanno una grande risorsa per brand nascente e di qualità.
Sicurezza e Qualità – Prodotti di altissima qualità al miglior prezzo possibile.
Tracciabilità – Grazie alla tecnologia blockchain di Oracle e alle certificazioni, per controllare la filiera.
Scalabilità  – Ottime relazioni con i migliori fornitori in tutto il mediterraneo.
Personalizzazione – Assistenza in ogni fase del percorso, mettendo a disposizione l’ esperienza per soddisfare le esigenze che occorrono per un nuovo brand.
Efficienza – Gestione del processo aziendale garantendo efficienza in ogni passaggio: dalla produzione, fino all’assistenza clienti.

Intervista a Sara Sofia Falorni

Versione pdf

07/05/2022  09:44:14

Giovanni Tavassi

Sono nato nel 1957 - Diplomato al Liceo Artistico di Napoli - Vivo a Portomaggiore (FE) - Ho lavorato in RFI come Professional dell'Alta Velocità. Sono il Direttore di www.natoconlavaligia.info, sito non commerciale, che è in rete dal 2004. Appassionato di Turismo, arte, cultura, food, wine e tanto altro, ho realizzato questo sito per accompagnare i nostri lettori verso mete turistiche, musei, luoghi, fiere, sagre, sport... Operatore per quanto riguarda la realizzazione, il montaggio e la messa in rete, su youtube al mio canale Enneweb TV, delle videointerviste. Scrivo nelle varie sezioni del sito e gestisco tutti gli altri collaboratori che scrivono sul sito. Faccio parte, come associato, di ARGA (Associazione Regionale dei Giornalisti Agricoli, Agroalimentari, Ambientali).