GRUPPO CAFFO 1915 SULLA VETTA DEL MONDO ALLO “SPIRITS SELECTION”

GRUPPO CAFFO 1915 SULLA VETTA DEL MONDO ALLO ‘SPIRITS SELECTION’ E I SUOI PRODOTTI CONQUISTANO L’OLANDA

Blood Bitter e Sambuca S. Maria al Monte ottengono rispettivamente la medaglia d’oro e d’argento e insieme al nativo Petrus Bk sono molto apprezzati dal mercato olandese

Direttore Matthijs Van Zanten

Oro e argento sono i due titoli prestigiosi assegnati rispettivamente a Blood Bitter Petrus Boonekamp e a Sambuca S. Maria al Monte, allo Spirits Selection by Concours Mondial de Bruxelles 2021, un appuntamento internazionale di riferimento che premia i superalcolici provenienti da ogni parte del mondo e valutati e classificati da una giuria di esperti mondiali. Un successo che non stupisce visto l’abitudine dei prodotti Caffo a essere sempre i primi. Come Vecchio Amaro del Capo che già ha vinto l’oro nelle passate edizioni di ‘Spirits ‘ e proprio per questo, l’azienda quest’anno ha scelto di non candidarlo per lasciare spazio agli altri prodotti.

La grande qualità delle materie prime e l’alto saper-fare dei suoi liquoristi sono le caratteristiche che differenziano i prodotti Caffo e fanno guadagnare il successo come dimostrano anche queste due ultime vittorie. Sambuca S. Maria al Monte è un liquore tradizionale che rappresenta lo stile italiano nel mondo, mentre Blood Bitter Petrus Boonekamp è una novità appena lanciata sul mercato che già si distingue a livello mondiale.

Blood bitter
SSEL oro 2021

Blood Bitter PK è infatti l’ultimo nato di Gruppo Caffo 1915. Si tratta di un figlio d’arte ed ha una storia che viene da lontano che parla di formule e ricette segrete, custodite in un antico manoscritto di proprietà dell’olandese Petrus Boonekamp. Con Blood Bitter, Gruppo Caffo 1915 lo specialista degli amari, ha voluto far rivivere il sapore aromatico e suadente del primo bitter rosso, dando nuova vita al modo di bere bitter all’“uso d’Hollanda”, che ha segnato la storia.

Con Blood Bitter Gruppo Caffo 1915 ha voluto dare una nuova connotazione all’ora dell’aperitivo, dando un carattere contemporaneo e internazionale che si è fatto notare anche a livello mondiale, vincendo questa importante medaglia d’oro. Blood Bitter è infatti un liquore versatile, perfetto per la miscelazione capace di parlare ad un pubblico di specialisti. A livello gustativo sa soddisfare i bartender più esigenti che vogliono realizzare i classici cocktail italiani come il Negroni, lo Spritz o l’Americano rendendoli più graffianti grazie alla ricchezza al palato e alla particolare gradazione alcolica ben superiore agli altri bitter.

Sambuca 70 cl
SSEL Argento 2021

La Sambuca S. Maria al Monte è prodotta secondo una ricetta originale che utilizza solo ingredienti naturali. Attraverso la distillazione, in un antico alambicco di rame, i fiori di sambuco e l’anice stellato sprigionano tutto il loro aroma e l’intenso gusto speziato. La sua attenta lavorazione la rende un prodotto di alta qualità, giudicata tra i migliori al mondo.

Entrambi i prodotti sono distribuiti dalla Wed A.P. Boonekamp B.V. di Amsterdam, di cui è direttore Matthijs Van Zanten che commenta: “I premi vinti nella più importante competizione al mondo sono la dimostrazione della qualità dei prodotti del Gruppo Caffo 1915 che stanno sempre più affermandosi in Olanda. S. Maria al Monte, per esempio, è un marchio molto apprezzato per la sua storicità, l’autenticità del suo sapore unico e il fascino italiano che trasmette”.

È passato solo un anno da quando Gruppo Caffo 1915 ha acquisito da Diageo il marchio Petrus Boonekamp e in questi giorni si è svolta la riunione per la programmazione del 2022 con un consuntivo, sul 2021, molto soddisfacente. Dopo l’acquisto da parte del Gruppo Caffo 1915 lo storico marchio Petrus Boonekamp, l’amaro più antico del mondo nato nel 1777, ha fatto registrare in questi primi dodici mesi un incremento delle vendite del 20% rispetto alla precedente gestione.

La società olandese, inoltre, si sta occupando del lancio degli altri prodotti del Gruppo Caffo 1915 in Olanda, fra i quali Vecchio Amaro del Capo e S. Maria al Monte nelle sue varie declinazioni: amaro, sambuca, amaretto, caffè, limoncino, grappe.

Aggiunge il direttore Van Zanten: “Sono felice di collaborare con Gruppo Caffo 1915, per gli ottimi risultati di cui sopra e per la serietà delle persone che lo compongono, con le quali stiamo programmando per il futuro traguardi ambiziosi. Grazie a questa collaborazione ho potuto scoprire meglio l’Italia ed in particolare la Calabria, bellissima regione al centro del Mediterraneo, una tra le più belle d’Italia, ricca di prodotti gastronomici di alta qualità e unici”.


Gruppo Caffo 1915

Antica Distilleria Caffo produce e distribuisce bevande alcoliche dal 1915. Gruppo Caffo 1915 possiede diversi siti produttivi tra cui alcune distillerie: la storica, anche sede del gruppo è a Limbadi, l’unica distilleria in tutta la Calabria, un vero fiore all’occhiello nel campo della distillazione e dei liquori, tanto da aggiudicarsi il premio come Miglior Distilleria Italiana 2019 all’Annual Berlin International Spirits Competition, poi la Distilleria Durbino-Friulia di Passons Pasian di Prato(Ud) e la Mangilli –  Cantine e Distillerie – Flumignano di Talmasson (Udine). La costruzione di un’intera filiera produttiva inizia dalla coltivazione delle erbe officinali, ingredienti base dei propri liquori. Vecchio Amaro del Capo fa parte di questa famiglia insieme a numerose ricette fra liquori, distillati, e infusi, come gli apprezzatissimi Liquorice, l’originale liquore di pura  liquirizia  calabrese DOP,  Limoncino  dell’Isola,  nato  come  tributo  a  Tropea  e  alla generosità dei frutti di Calabria, Elisir Borsci S. Marzano il più sensuale dei sapori – prodotto dal 1840 nello storico stabilimento Borsci S. Marzano di Taranto – e l’amaro di S. Maria al Monte la cui ricetta segreta è stata donata dai monaci di S. Maria al Monte al cuciniere del Re D’Italia prima del 1858, anno di inizio della sua commercializzazione. Tra le specialità del gruppo, Ferro China Bisleri, il primo liquore a base di ferro e di corteccia di china sul mercato dal 1881 e recentemente acquisita insieme all’amarissimo e notissimo Petrus Boonekamp. Lo storico marchio olandese, padre di tutti gli amari (dal 1777) per le sue caratteristiche organolettiche fa parte di una categoria di amari cosiddetti ‘amarissimi’ (Magenbitter), molto apprezzati in Germania e in generale in tutto il nord Europa. Con l’acquisizione di Petrus Boonekamp, Gruppo Caffo 1915 conferma la sua vocazione internazionale rafforzando la sua presenza all’estero che, ad oggi, conta già oltre 60 mercati. Il marchio Vecchio Amaro del Capo resta il più amato dagli italiani con oltre il 36% a volume nella Grande Distribuzione. Il rapido sviluppo nel canale Ho.Re.Ca (bar, ristoranti e locali di entertainment) dimostra come Vecchio Amaro del Capo sia un’eccellenza amata da tutti. La special edition Riserva del Centenario è stata  premiata  con  la  Grand  Gold  Medal  al  Concorso  Mondiale  Spirits Selection  di  Bruxelles, e con una menzione speciale, venendo  di  fatto  riconosciuta  come  il  miglior  liquore  d’erbe  al mondo. Il World Grappa Awards 2020 è il riconoscimento conferito alle grappe Mangilli che guadagnano i tre gradini più alti del podio come ‘Migliori grappe al mondo’ e con il ‘Miglior design’. Il 2020 in particolare, è stato un anno ricco di premi e riconoscimenti che rendono merito al lavoro e all’impegno dell’azienda in ogni aspetto, in special modo, dal punto di vista della produzione.  La tonica “Miracle 1638” del Gruppo Caffo 1915 ha ottenuto il Premio  di  ‘Miglior  Prodotto  al  Mondo  al  Bergamotto’ 2020, in occasione dell’ultima edizione del BergaFest  a  Reggio  Calabria.  Gruppo Caffo 1915 è stato riconosciuto azienda d’eccellenza del Made in Italy insieme alle più prestigiose società del panorama nazionale nell’edizione 2020 di ‘Save the Brand’ e premiato per aver riportato nel Paese storici brand nazionali e internazionali  contribuendo  alla  valorizzazione  del patrimonio liquoristico italiano. Altre medaglie arrivano dalla competizione internazionale ‘SIP Awards International Spirits Competition’ 2020, con un totale di cinque medaglie vinte tra Emporia Gin, Petrus Boonekamp e Vecchio Amaro del Capo versione Red Hot Edition con tre medaglie. Vecchio Amaro del Capo si aggiudica il podio al Brands Award 2020 in quattro categorie. Primo posto nella categoria ‘Alcolici e Birre’ per il quarto anno consecutivo e nel 2021 conferma il suo successo vincendo il prestigioso premio ‘Retailer’.


17/12/2021   19:00:11
Nota stampa

Natoconlavaligia

Natoconlavaligia - La Redazione

Il sito non commerciale, nato nel 2004 si propone al servizio dei lettori e lettrici dei nostri articoli inseriti nelle tante sezioni informative.