La tenerina bianca di Camilla - Natoconlavaligia

Ultimo aggiornamento 17/06/2019
Vai ai contenuti

Menu principale:

Le ricette

Non è nera, ma la "Tenerina Bianca" di Camilla è una vera bontà.

Ci sono tenerine e tenerine della migliore tradizione ferrarese, ma la "Tenerina Bianca" di Camilla esalta le papille gustative.
Di Giovanni Tavassi



Quanto si sente parlare di tenerina, tutti andiamo col pensiero a quella classica al cioccolato, specialità della città di Ferrara che si presenta sormontata da una croccante crosticina e con un cuore tenerissimo e umido di cioccolato. Camilla ci ha inviato una variante per la realizzazione di una gustosissima "Tenerina Bianca", ricetta elaborata alcuni anni fa nel laboratorio di famiglia. La tenerina si presenta croccantina nella parte superiore con un cuore morbido all'interno.

Io che ho mangato la tenerina bianca, posso dire che è un dolce che esalta le papille gustative.



Camilla Soffritti


Camilla è figlia d'arte pasticcera, infatti i genitori Anna&Adis sono stati proprietari di un esercizio commerciale dal 1962 al 2010 a Portomaggiore in provincia di Ferrara.

L'esercizio era sito in Via Roma, nacque come latteria negli anni '60 e in quegli anni tantissimi esercizi in Italia vandevano solo latte fresco, diventò in seguito bar, pasticceria, gelateria e postazione telefonica SIP con tre cabine.

Dolci e torte di ogni genere sono stati elaborati nel laboratorio artigianale di famiglia, dove Camilla ha appreso, fin da piccola, i trucchi e la passione per l'arte pasticcera.

Dopo la chiusura del locale a seguito della meritata pensione dei genitori, Camilla non ha mai smesso di creare e produrre dolci.

Molto attiva nel mondo del volontariato, sempre disponibile a tutte le attività per la promozione del territorio.

Attualmente lavora ed è inserita, sempre, nel mondo della pasticceria, in un esercizio commerciale ad Alfonsine nel ravennate.


Tenerina Bianca di Camilla!

Ingredienti
200 gr di cioccolato bianco
3 uova medie
80 gr di zucchero
60 gr di farina
Burro 40 gr
Zucchero a velo q.b.
Un pizzico di lievito in polvere

Procedimento
Sciogliete il cioccolato bianco spezzettato con il burro a bagno maria.
Nel frattempo dividete i tuorli dagli albumi e montate questi ultimi a neve, che deve risultare ben ferma aggiungendo un pizzico di sale.
Sbattete bene i tuorli con lo zucchero fino a farli diventare belli gonfi e quasi bianchi, aggiungete la farina setacciata e al composto ottenuto unite il cioccolato sciolto, che non deve essere bollente, mescolate lentamente e aggiungete, infine, delicatamente gli albumi montati a neve e un pizzico di lievito in polvere per dolci.
Mettete il composto in una tortiera a vostro piacimento e cuocete a 160 gradi per 20 minuti fino a quando la torta diventa scura e solida.
Aspettate che si raffreddi, quindi, spolverate la parte superiore con lo zucchero a velo e iniziate a mangiare.
13/06/2019

//

Sito realizzato da Giovanni Tavassi
www.natoconlavaligia.info
Il sito utilizza musica gratuita d jamendo.com e Youtube
I video youtube nel sito sono inseriti nel formato embed
Il sito è stato realizzato da: Giovanni Tavassi
sito realizzato da Giovanni Tavassi
Importante: Molte delle immagini pubblicate sono tratte da internet ed in ragione del fatto che non compare a corredo delle stesse nessuna indicazione circa il copyright sono valutate di pubblico dominio.
Qualora il loro utilizzo violi i diritti d'autore, si provvederà immediatamente a rimuoverle previa segnalazione al seguente indirizzo: g.tavassi@natoconlavaligia.info
Torna ai contenuti | Torna al menu