La maremma nascosta degli etruschi - Natoconlavaligia

Ultimo aggiornamento 20/07/2019
Vai ai contenuti

Menu principale:

Hotel & Spa articoli

La maremma nascosta degli etruschi.

Non solo mare a Torre di Cala Piccola all’Argentario, ma l’opportunità di scoprire le terre etrusche e un luogo dal fascino molto particolare: le Vie Cave.



Un’esperienza speciale può essere il focus di una vacanza al mare: godendo del mare stupendo e dei tramonti infuocati all’Hotel Torre di Cala Piccola a Porto Santo Stefano, si può scegliere di fare un’escursione nelle terre etrusche tra Piombino e Volterra, passando per Vetulonia, Populonia e Baratti. O attraverso le Vie Cave della Maremma Toscana intorno a Sorano, un luogo molto particolare che dà la sensazione di trovarsi fuori dal tempo.

L’ambiente naturale incontaminato, con le alte pareti di tufo circondate da alberi secolari, il suono lieve del fiume Lente, la tranquillità e la bellezza dei panorami rendono questa terra una zona di altissimo pregio ambientale e culturale e un’esperienza davvero indimenticabile.

Il territorio del Comune di Sorano è un angolo di Maremma ancora poco conosciuto e rimasto per lungo tempo lontano dalle maggiori vie di comunicazione. E proprio grazie a questo “splendido isolamento”, il territorio dei Tufi si presenta oggi come un posto unico al mondo tanto che nel 2003 il borgo di Sovana è stato inserito nella lista dei “Borghi più belli d’Italia” e nel 2004 il World Monuments Fund, prestigiosa fondazione culturale americana, ha indicato Le Vie Cave come beni di interesse mondiale da tutelare.

Le Vie Cave sono antichissimi ed affascinanti percorsi etruschi a cielo aperto, una sorta di ciclopici corridoi ricavati scavando la roccia tufacea nella Maremma tra Pitigliano, Sovana e Sorano. In tutto sono alcune decine ed hanno dimensioni variabili: larghe tra i due ed i quattro metri, in altezza alcune arrivano a sfiorare i venticinque metri e sono lunghe fino al massimo di un chilometro. Si possono percorrere a piedi o a cavallo. Camminare lungo questi sentieri regala grandi suggestioni e si ha l’impressione di attraversare un mondo fiabesco. Ci si addentra nella terra, tra pareti vertiginose, incisioni misteriose ed una natura avvolgente dal fascino primordiale. In alcuni tratti le fronde degli alberi hanno creato una sorta di tetto vegetale tra le alte pareti di roccia, in cui i raggi filtrati dal sole creano suggestivi giochi di luce.

A cosa servivano le Vie Cave? Per quale motivo gli etruschi hanno realizzato queste opere gigantesche scavando chilometri di roccia tufacea? Queste domande non hanno ancora trovato delle risposte precise, alcuni ipotizzano un uso di carattere sacro e funerario, altre tesi sostengono fossero vie di collegamento, sistemi difensivi o ancora opere per il deflusso delle acque. L'unica cosa certa è che dovevano avere una notevole importanza, dal momento che per realizzare la sola Via Cava denominata "Cavone", sono state asportate ben 40mila tonnellate di roccia vulcanica.

Percorrendo le Vie Cave ci si imbatte in tombe ed incisioni del periodo etrusco, mentre di origine medievale o ancor più recenti sono i numerosi scaccia-diavoli: nicchie contenenti immagini sacre che avevano lo scopo di rassicurare i viaggiatori. I segni di usura che si notano sul piano di calpestio sono stati causati dal passaggio secolare dei carri, che testimonia anche quanto siano state utilizzate nel corso del tempo. Altro aspetto importante delle Vie Cave è sicuramente quello ambientale. In questi sentieri si è sviluppato un particolare microclima che ha favorito la crescita di una vegetazione tipica degli ambienti umidi e ombrosi, quali felci, muschi, licheni, edere e liane che contribuiscono ad accrescerne il fascino.

Una curiosità: nell'estate del 2014 nelle Vie Cave sono state girate alcune scene del film "Il Racconto dei Racconti" di Matteo Garrone.

Chi soggiorna all’Hotel Torre di Cala Piccola lo fa per ripararsi dalla folla e riscoprire quella riservatezza discreta e quella tranquillità totale che ormai sembrano cose d’altri tempi; ma soprattutto chi sceglie Torre di Cala Piccola lo sceglie per il suo panorama straordinario a 360 gradi sul mare dell’Argentario, lo stesso paesaggio che conquistò Liz Taylor e Richard Burton negli anni ’60 e che oggi conquista personaggi di spicco della politica e dello spettacolo, come Claudio Santamaria, Anna Safroncik, Margaret Mazzantini e il marito Sergio Castellitto e Antonella Clerici. Specialità toscane di carne e pesce rivisitate in chiave contemporanea e preparate con i migliori prodotti del territorio dallo Chef Francesco Carrieri sono la firma del Ristorante Torre d’Argento, servite sulla splendida terrazza vista mare. Il Caffè La Torre, collocato accanto alla torre spagnola, è il posto ideale per prendere un aperitivo ed ammirare lo splendido tramonto sulle isole del Giglio e di Giannutri.

Le 53 Camere e Suite, sono situate nelle villette centrali o lungo la collina. Sono tutte diverse e si distinguono per gli arredi eleganti, per l’atmosfera riservata e per l’attenzione ai dettagli, ma soprattutto per la vista sul mare. Gli arredi moderni, i pavimenti in gres porcellanato e una calda gamma di colori, che variano dal tortora al crema, definiscono lo stile contemporaneo degli interni. È possibile prenotare nell’area relax massaggi rilassanti, trattamenti di bellezza viso e corpo, depilazione, trucco e acconciature.

La connessione internet Wi-Fi è disponibile gratuitamente. Gli amici a quattro zampe degli ospiti sono benvenuti e troveranno in camera uno speciale regalo: il Puppy Kit Torre di Cala Piccola, comprendente tappetini assorbenti, sacchetti di ricambio e ciotola per cibo. L’hotel è uno dei pochissimi hotel in Italia che fornisce una colonnina per la ricarica delle auto elettriche. Su richiesta viene organizzato un servizio navetta da/per l’aeroporto, la stazione e qualsiasi altra destinazione.

Info
Hotel Torre di Cala Piccola
Via della Cala
58019 Cala Piccola
Porto Santo Stefano - Monte Argentario – Grosseto
Tel. +39.0564.825111 | Fax +39.0564.825235
06/07/2019
Sito realizzato da Giovanni Tavassi
www.natoconlavaligia.info
Il sito utilizza musica gratuita d jamendo.com e Youtube
I video youtube nel sito sono inseriti nel formato embed
Il sito è stato realizzato da: Giovanni Tavassi
sito realizzato da Giovanni Tavassi
Importante: Molte delle immagini pubblicate sono tratte da internet ed in ragione del fatto che non compare a corredo delle stesse nessuna indicazione circa il copyright sono valutate di pubblico dominio.
Qualora il loro utilizzo violi i diritti d'autore, si provvederà immediatamente a rimuoverle previa segnalazione al seguente indirizzo: g.tavassi@natoconlavaligia.info
Torna ai contenuti | Torna al menu