Destinazione Vendemmia 2019 - Natoconlavaligia

Ultimo aggiornamento 13/11/2019
Vai ai contenuti

Menu principale:

Articoli Food articoli

Focus "Destinazione Vendemmia 2019" il 3 settembre 2019 si ricorderà come una giornata importante per i vini del Veneto Occidentale, organizzata da Assoenologi.

Nella sede della Camera di Commercio Industria Artigianato Agricoltura di Verona, si è svolto un focus importante con la partecipazione dei 15 Consorzi di Tutela di Verona, Vicenza e Padova.

Di Giovanni Tavassi

Un focus molto importante organizzato da Assoenologi Veneto Occidentale in collaborazione con la Camera di Commercio Industria Artigianato Agricoltura di Verona si è svolto nella Sala Industria della Camera di Commercio in via Porta Nuova.

Presenti, il Presidente Nazionale Assoenologi, Riccardo Cotarella - Daniele Salvagno, componente di Giunta Camera di Commercio di Verona e Alberto Marchisio, Presidente Assoenologi Veneto Occidentale.


Hanno partecipato all'evento i giornalisti del settore e i Consorzi di Tutela:

- Consorzio Tutela Arcole - DOC

- Consorzio Tutela del Bardolino - DOC DOCG

- Consorzio Tutela Breganze - DOC

- Consorzio Tutela Colli Berici e Vicenza - DOC

- Consorzio Tutela Colli Euganei - DOC DOCG

- Consorzio Tutela Custoza - DOC

- Consorzio Tutela delle Venezie - DOC

- Consorzio Tutela Gambellare - DOC DOCG

- Consorzio Tutela Garda - DOC

- Consorzio Tutela Lessini Durello - DOC

- Consorzio Tutela Lugana - DOC

- Consorzio Tutela Vini Merlara - DOC

- Consorzio Tutela Soave - DOC DOCG

- Consorzio Tutela Terra dei Forti - Valdadige: DOC

- Consorzio Tutela Valpolicella - DOC DOCG


I vini: Arcole - Bardolino - Bianco di Custoza - Colli Berici - Colli Euganei - Gambellara - Lessini Durello - Lugana - Soave -Terradeiforti - Valpolicella - Ripasso - Amarone - Fior d’Arancio - Soave.


Alberto Marchisio ha messo in evidenza che il Veneto Occidentale ha 15 Consorzi di Tutela con le sue DOC e DOCG, un territorio che offre ancora tantissime potenzialità di sviluppo e prestigiosi vini e oggi saranno presentati, attraverso i responsabili dei Consorzi, i Vini del Veneto Occidentale dei territori di Verona, Vicenza e Padova.

Riccardo Cotarella ha ringraziato Alberto Marchisio e la Camera di Commercio per il bellissimo allestimento all'interno della Sala Industria e si è detto orgoglioso di vedere che l'Associazione Assoenologi, anche nelle sedi periferiche agisce in maniera totale a 360 gradi coinvolgendo produttori, giornalisti, ristoratori e comunicatori ed oggi ne è la dimostrazione per aver organizzato questo focus partecipato, da prendere ad esempio per riproporlo anche nelle altre regioni. Ha continuato dicendo che negli ultimi anni il vero problema dei vigneti è il clima che ormai è trasversale e condiziona il risultato finale delle aziende.

Daniele Salvagno ha portato i saluti della Camera di Commercio di Verona e gli auguri di buon lavoro per questa prima e importante manifestazione che vede la partecipazione di tutti i Consorzi di Tutela per una delle realtà produttive più grandi del Veneto.

Dopo i primi interventi ogni Consorzio ha presentato le due annate 2017 e 2018 dando anche le anticipazioni sulla vendemmia 2019.

Durante la presentazione dei vini da parte dei responsabili di ogni Consorzi di Tutela, grande lavoro dei sommelier che hanno dovuto mescere la degustazione 2017 e 2018 a tutti i presenti.

Il Presidente Nazionale Cotarelli ha interagito con i responsabili dei consorzi ed ha dato il suo parere per le annate 2017 e 2018 dei vini delle 15 denominazioni.

Dai vari interventi degli enologi, degli agronomi e dai responsabili dei consorzi, è venuto alla luce un problema di non poco conto, come aveva accennato in apertura Riccardo Cotarella, il cambiamento climatico che già dal 2011 ha condizionato le vendemmie nei vari territori del Veneto Occidentale.

Prendendo ad esame il 2017 ci sono stati territori interessati ad alte temperature da Marzo a inizio Aprile, gelate primaverili e caldo elevato ad Agosto.

Il 2018 le temperature sono state di qualche grado sopra la media storica ed è stato caratterizzato da abbondanti piogge, mettendo a dura prova i viticoltori.

Anche nel 2019 c'è stato prima il periodo di gran freddo e poi periodo di gran caldo con poche piogge, questo comporta che la vendemmia viene anticipata ed in alcuni casi è già partita a cavallo del ferragosto.

Nei vigneti è importante l'irrigazione e fortunatamente in questi territori veneti non manca e si fa una irrigazione controllata per la migliore resa dei vigneti.

Alcuni responsabili dei consorzi hanno parlato anche dei nuovi disciplinare a cui bisogna attenersi nella realizzazione dei vini.

Per concludere, Cotarella e Marchisio hanno ringraziato la Camera di Commercio, i giornalisti ed i consorzi che hanno partecipato a questo Focus "Destinazione Vendemmia 2019 - Vini Veneti Occidentale" che sicuramente sarà ricordato come un appuntamento importante nel campo vitivinicolo.


Video intervista - Pubblicato da Natoconlavaligia


04/09/2019


Sito realizzato da Giovanni Tavassi
www.natoconlavaligia.info
Il sito utilizza musica gratuita d jamendo.com e Youtube
I video youtube nel sito sono inseriti nel formato embed
Il sito è stato realizzato da: Giovanni Tavassi
sito realizzato da Giovanni Tavassi
Importante: Molte delle immagini pubblicate sono tratte da internet ed in ragione del fatto che non compare a corredo delle stesse nessuna indicazione circa il copyright sono valutate di pubblico dominio.
Qualora il loro utilizzo violi i diritti d'autore, si provvederà immediatamente a rimuoverle previa segnalazione al seguente indirizzo: g.tavassi@natoconlavaligia.info
Torna ai contenuti | Torna al menu